Utente
Buongiorno a ho 44 anni, fino al 30 aprile 19 mai avuto problemi di salute e pressori, discretamente allenato.

Prima del 30 ho forte tensione intestinale per circa una settimana fatta visita con diagnosi di meteorismo da stress bere acqua.

Il 30 aprile dopo senso si oppressione generalizzato in ristorante misuro in farmacia pressione 170/90 accesso al p.
s. 170.100 e fc.
100 fatti enzimi e egc tutto ok diagnosi stress prendere bromazepan a bisogno e effettuare holter 24 ore.
Non faccio holter vado a fare visita cardiologica con ecocardio tutto nella norma con valori pressori 160/90 e fc.
100.
Il dottore prescrive oll press da 20 mg una al die e lobivon 5 mg uno al die.
Appena inizio terapia pressione e fc nella norma anche un po bassine ma inizio a sentire da subito un senso si debolezza dalle spalle alle gambe e la mattina faccio fatica al alzarmi sospendo attività in palestra.
A maggio altro cardiologo nuovo ecocolor Doppler con esito negativo tutto ok settimana dopo ecg sotto sforzo su cyclette negativo tutto ok.
Continuo terapia ma debolezza forte che scema la sera (ollpress mattina e lobivon sera) dottore mi toglie pasticca oll press dopo averla ridotta a 10 per 15 gg tutto quasi bene ma poi nuovo picco pressorio e riprendo oll press.
Debolezza di nuovo vado p.
s l.
internista mi toglie lobivon e mi fa fare holter pressorio da cui si evidenzia leggera ipertensione.
Nuovo cardiologo mi visita ecc ecocolordopler tutto nella norma mi lascia ollpress 5mg e 10 gocce lexotan a bisogno ritiene sia un problema d.
ansia.
passa estate abbastanza bene una piccola crisi dovuta a lunga salita con valige, viaggio estero ok con lunghe comminate.
Sempre un po di fc.
accellerata ma nella norma.
A settembre con lavoro sempre difficoltà al mattino debolezza evito sforzi riesco però ad andare in bici sento sempre un leggero dolore al petto in alto a sinistra nella zona di raccordo con ascella, nuovo controllo cardiologo con ecg.
Di mia iniziativa faccio cardio tc ultima generazione negativa e evidenzia DA normale sino apice ventricolare con bridge miocardico 30.7 mm lungo prendo 2 mm al terzo medio.
Faccio anche holter cardiaco 24 ore con 2 bv e 5 aritmie sopraventricolare.
Faccio anche gastroscopia negativa e rx torace negativa esami sangue funzionalità reni e tiroide tutti Ok.
Cardiologo mi conferma la sua tesi ansia / depressione e inizio terapia con psichiatra che mi aveva in origine proposto antipressivo citalopram.

Continuo ad avere leggero dolore al petto e zona ascella se tocco forte sento un Po di fastidio, debolezza, non ho affanno ma se faccio 4 rampe di scale un pochino si, ogni tanto sento vertigini e un senso di sbandame to.
Per bridge consulto specialista primario accreditato di un centro qui a Roma e mi dice di stare assolutamente tranquillo i sintomi che ho e un po di pressione dipendono solo da ansia.

Od oggi predno lextan a bisogno e oll press sera 10 mg ma ho chiesto di fare nuovo ecg sotto sforzo non sono convinto della depressione.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
lei è un uomo di mezza età, iperteso ed in sovrappeso , con un ponte intramiocardico sulla discendente anteriore.
lei quindi va curato bene.
l Olpress è l unico sartani tra tutti che non ha dimostrato diminuzione della mortalità ne riduzione di infarto ed ictus.
il Beta bloccante è il farmaco raccomandato per lei è un beta bloccante ( anche il nebivololo,,) purché assunto al primo risveglio mattutino anche notturno,
in caso di necessità può aggiungere un +alcio antagonista.
Utile una piccola dose di aspirina quotidiana

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente
Dottore grazie per la risposta, secondo lei i sintomi che ho astenia variabile, poca tolleranza allo sforzo sebbene riesca, senso di sbandamento variabile non hanno a che vedere con un disturbo d.ansia, perché gli specialisti che mi seguono sono sicuri di ciò, certo è che non sto vivendo tranquillo non le nascono che la paura che mi accada qualcosa non mi abbandona mai e con un figlio e moglie a 44 anni è angosciante,non vivo sereno partendo da mesi prima in cui tutto andava bene ancge se circa un anno fa ho perso mio padre.
Per il cardiologo che mi segue e l.altro chirurgo che ho interpellato per il bridge mi parlano di anomalia congenita benigna nel mio caso perché non da stenosi vista la Cardio tac negativa.

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Non posso vedere le immagini ma un ponte imtramiocardico può dare stenosi dinamiche ed èperts to opportuno che lei sia curato bene, come le ho detto..

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente
Dottore buongiorno la ringrazio intanto per le sue risposte, ho fatto ulteriori controlli rx torace negativa, cuore di normali dimensioni. Ulteriore visita cardiologica con ecg tutto negativo, rifarò un ecc sotto sforzo sebbene l.ultimo sia di giugno.
Per il bridge valutando le immagini della cardio tc ogni cardiologo e cardio chirurgo interpellato mi dice di non preoccuparmi certo di monitorare con periodicità e che i sintomi che ho astenia, ogni tanto vertigini non dipendono da quello. Quello che noto io è che durante il fine settimana sto discretamente bene più tranquillo e sereno, durante la settimana invece mi sveglio già stanco anche se mi sembra di dormire bene, la stanchezza poi passa non mi sento mai in pieno vigore e se penso a tutte le cose che dovrei fare Mi prende un senso come di nausea rifiuto. La pressione bene valori sotto il range 130-110 / 85 -68 secondo me ai minimi un po' bassina, Fc direi anche, giovedì una lieve tachicardia. Sto camminando una mezz.ora ogni due giorni passo veloce e non ho avuto problemi, ho notato che durante i giorni di lavoro ho sempre mani e piedi freddi che per me sempre caloroso è onusiale, la sera a casa meglio tutto normale. Od oggi predno oll press da 10 mg la sera e la mattina dalle 7.12 gocce di lexotan. Secondo i colleghi sono sotto botta d.ansia la psichiatra afferma depressione reattiva per lutto familiare e paura che ho avuto ad aprole quando mi sono sentito male. Quello che ricordo bene è che il senso di debolezza e scarsa energia mai sentiti proma neanche con febbre alta sono iniziati con assunzione oll press e poi lobivon sentivo proprio questa debolezza che scendeva dalle spalle lungo le braccia. Sono una persona molto razionale e non so spiegarmi questo stato alla luce di tutti gli esami fatti sangue tiroide gastro torace addome e cuore. Mi scusi se mi sono dilungato non è semplice fare il quadro. Cordiali saluti

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Per il bridge valutando le immagini della cardio tc ogni cardiologo e cardio chirurgo interpellato mi dice di non preoccuparmi

Bene, quindio pèerche' mi cjhiede un parere?

Le ho scritto che il farmaco che lei assume non jha alcuna documentazione scientifica e cjhe dato il ponte intramiocardico lei si gioverebbe di un beta bloccante o di calcio antagonisti.

FAccia come crede, ma almeno non mi pipeta lo stesso quesito

La saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#6] dopo  
Utente
Ok perfetto mi scusi se ho disturbato