Utente
Gentilissimi Dottori,

Ho già richiesto vari consulti dal punto di vista cardiologico, ma ho bisogno di un parere.


A volte mi sveglio con una sensazione di affanno e tachicardia, spesso legate a pesantezza di stomaco.
La situazione tende a migliorare dopo varie eruttazioni.
Ho notato che durante questi episodi ho anche una marcata aritmia sinusale legata agli atti respiratori (Veloce quando inspiro, lento quando espiro).
Inoltre a volte presento alcune extrasistoli in alcune posizioni.
Questi episodi li ho spesso riscontrati con un ECG ad una derivazione della Beurer, consigliatomi per altri episodi di tachicardia che mi capitavano spesso!

Ho fatto tutti i controlli compreso Holter, Eco Color Doppler e prova da sforzo, ed è risultato tutto nella norma, riscontrando solo un lieve prolasso della valvola mitralica! Durante la prova da sforzo partivo da una frequenza molto elevata legata all’ansia dell’esame stesso e dei medici in generale.


Questa mattina accusando le sensazioni sopra descritte ho effettuato alcune registrazioni con l’ECG portatile ed ho riscontrato una cosa alquanto strana.
In pratica mi sembra aritmia sinusale respiratoria ma, nella fase inspiratoria si è verificato un battito molto accelerato per poi riprendere a battere lentamente.
Potrebbe essere una semplice extrasistole?


Vi allego un link del tracciato e sarebbe davvero importante per me avere un vostro riscontro:

https://www.dropbox.com/s/iryas78sdylttpm/B64FE2BF-BB7E-434C-B4BA-95A97AFF5DCC.jpeg?
dl=0

Vi ringrazio anticipamente e Vi porgo i miei più cordiali saluti

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
è una banale aritmia sinusale

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente
Gentilissimo Dottor Cecchini

La ringrazio tanto! Lei è gentile e disponibile!

Posso chiederLe solo una cosa?
È normale che l’aritmia sinusale si presenta solo in alcuni momenti della giornata e non sempre? Di solito la sera, quando arrivo a frequenze basse (55/60) scompare!
Verso la fine del tracciato quel battito anticipato è un extrasistole o è tutto collegabile all’aritmia sinusale?

La ringrazio nuovamente per la pazienza è la disponibilità!

Vorrei augurare un felice anno nuovo a Lei e tutti i suoi cari!

Cordiali salutii

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
guardi lei ha un tracciato normale.
Punto.

smetta di registrarsi i tracciati a 26 anni, dia retta

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente
Gentilissimo Dottor Cecchini,
Premetto che per i miei disturbi di ansia e panico (con tendenze ipocondriache) mi recherò la prossima settimana da uno psichiatra per inquadrare meglio i miei problemi e trovare una cura adeguata.

Detto questo, stavo seguendo il suo consiglio e non stavo registrando più nessun tracciato, neanche durante gli attacchi d’ansia. Ieri sera però dopo essere stato per un po’ di tempo chinato, ho sentito un forte malessere e tachicardia e ho voluto registrare. È venuto fuori un tracciato davvero strano, con delle onde che non avevo mai visto.
Non vorrei sembrare ossessivo, vorrei semplicemente sapere cosa potrebbero essere e Le chiedo quindi se potrebbe gentilmente darmi un suo parere.

Nel primo tracciato, il quarto QRS ha una punta doppia, e ce n’è uno simile anche verso la fine!
Nel secondo ci sono altre anomalie e dei QRS molto più piccoli di altri!
Potrebbero essere degli artefatti del macchinario?

Se le ho descritto cosa vedo di strano, usando anche termini che non dovrei usare in quanto non cardiologo, non è affatto perché credo di saperne qualcosa, ma solamente per cercare di spiegarle bene dove vedo le anomalie che mi destano preoccupazione!

I tracciati sono i seguenti:

1 https://www.dropbox.com/s/fqlcq65geacuxts/ECG%20Report%201.pdf?dl=0

2 https://www.dropbox.com/s/nt42d3a84z4w35p/ECG%20Report.pdf?dl=0

So che in passato le ho mostrato dei tracciati che non erano affatto preoccupanti e che esagero nell’allarmarmi, ma davvero non riesco a tranquillizzarmi. Le chiedo umilmente scusa per il disturbo e Le sarei grato se potesse darmi una risposta!

Le auguro una buona giornata e un felice anno nuovo

Cordiali saluti

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
lei non deve chiedere scusa e men che meno ..umilmente.
ha tracciati normalissimi.
purtroppo son certo che lei non si farà curare dallo psichiatra.
ma purtroppo è un problema suo

con questo la saluto

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#6] dopo  
Utente
Gentilissimo Dottore,

La ringrazio nuovamente, guardi ho già prenotato una visita dallo psichiatra per uscire definitivamente da questo problema e sono determinato a farlo!
So bene che l’eccesso di attenzione verso il proprio battito cardiaco è un problema di natura psicologica in cui ahimè mi sono imbattuto!
Le confermo che ultimamente non stavo registrando più tracciati e non me ne stavo più preoccupando ma quelle strane onde devo ammetterle che mi hanno preoccupato!
Sono felice e sollevato che lei abbia constatato che anche questa volta non ci sia nulla di preoccupante!
Posso chiederLe il perché possono presentarsi quelle doppie punte? Questa è una domanda che le pongo per curiosità e perché in un certo senso l’argomento mi appassiona, non per trovare rassicurazioni, che ho tra l’altro già ricevuto!

Ci tengo a ringraziarLa per l’ennesima volta per la sua umanità e professionalità. Colgo l’occasione per dirLe che ammiro molto la sua fondazione e la sua battaglia di sensibilizzazione per l’installazione di defibrillatori nei luoghi pubblici e i suoi corsi di formazione!

Cordiali saluti!!

[#7]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
sono banali artefatti
se ne faccia una ragione
il mio consulto finisce qui

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#8] dopo  
Utente
Gentilissimo Dottor Cecchini,

Come avevo già anticipato ho finalmente effettuato una visita psichiatrica per il mio problema e sono davvero determinato nel farmi aiutare!
Volevo porLe un unico quesito. Da oggi dovrei assumere Zoloft (Sertralina) e so che può procurare un prolungamento dell’intervallo QT. Negli ultimi mesi ho fatto vari ECG e anche una prova da sforzo ma mai nessuno ha segnalato anomalie nell’intervallo. Posso tranquillamente assumerlo e poi fare un controllo dopo un po’ di tempo o mi consiglia di effettuare un ECG prima dell’assunzione?
Non credo che nessun cardiologo abbia mai calcolato manualmente il QTC nei miei passato ECG.

La ringrazio infinitamente e le auguro un buon proseguimento di giornata!

Cordiali saluti

[#9]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Lo può assumere senza problemi
Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#10] dopo  
Utente
La ringrazio tanto Dottore,
Lei è stato fondamentale nel tranquillizzarmi in questi mesi, ed oggi che inizierò la cura psichiatrica spero sia almeno un pochino orgoglioso di me.. ahah si scherza ovviamente :)

Le auguro un buon weekend e rinnovo i miei più cordiali saluti!

[#11]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Ricambio volentieri

andrà tutto bene

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#12] dopo  
Utente
Gentilissimo Dottor Cecchini,

La cura psichiatrica sta procedendo bene, sto sopportando bene gli effetti collaterali iniziali e di aumento dose, ma sto vedendo un netto miglioramento, seppur sia ancora presto per vedere i suoi effetti a pieno!

Vorrei chiederLe però una cosa che sto notando in questi giorni!

Da circa una settimana ho un po’ di raucedine con tosse secca e fastidì alla gola, da quando si è presentato questo disturbo ho notato un discreto aumento della frequenza dei miei battiti cardiaci, sia a riposo, che sotto sforzo, e a volte una sorta di affanno quando cambio posizione in modo brusco. Preciso che non ho febbre, tranne qualche lieve aumento rispetto alla mia temperatura nasale in alcuni momenti!
La mia domanda è: l’aumento di frequenza potrebbe essere dovuto a questi sintomi alla gola pur non avendo un rialzo della temperatura?

La ringrazio per la sua pazienza e la auguro una buona serata

Cordiali saluti

[#13]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Sicuramente non da problemi cardiaci.
Sara' questa forma virale che le da fastidio

Si tranquillizzi

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#14] dopo  
Utente
La ringrazio tanto Dottore,

La mia preoccupazione non è su possibili danni cardiaci ma volevo appunto sapere se questa sindrome simil influenzare poteva giustificare l’aumento di frequenza! :)

Le auguro una buona serata

Cordiali saluti

[#15] dopo  
Utente
Gentilissimo Dottor Cecchini,

Volevo informarLa che la cura psichiatrica per la mia ansia e attacchi di panico sta procedendo bene e sta dando i suoi effetti! Sono ormai quasi 2 mesi che assumo Zoloft, da quasi un mese e mezzo a dosaggio da 100 mg. Un mese fa sono stato a visita dalla mia psichiatra alla quale chiesi se fosse necessario, dopo ormai un mese di Zoloft di fare un ECG per verificare il QT e mi disse che l’avrei potuto fare per tranquillizzarmi del tutto!
Purtroppo però, dal giorno dopo è scoppiato del tutto il problema del Covid19 con la relativa quarantena e di conseguenza mi risulta tutt’ora difficile efffettuare un ECG!

Lei ritiene debba farlo o posso aspettare che si calmi la situazione nel paese?

Si potrebbe vedere in linea di massima, se il QT ha subito un allungamento facendo confrontare 2 ECG del mio elettrocardiografo portatile ad una derivazione (1 antecedente all assunziome e 1 attuale)?

La ringrazio anticipamente e le auguro una buona serata!

Cordiali saluti