Utente 452XXX
Buonasera, ringrazio anticipatamente per il vs tempo.

14 mesi fà ho avuto un infarto e successiva operazione di triplice bypass e da allora in terapia con il ramipril - cardicor - cardioasporina - rosuvastatina.
Seguo un programma di allenamento scrupoloso, cyclette in inverno e tempo permettendo anche qualche bella passeggiata.
Camminata in estate.
2 volte alla settimana in una palestra specializzata.
Sono stato fortunato, il mio cuore non ha subito danni particolari con FE conservata e l'ultimo eco parlava del 70%.

Non ho particolari problemi, se non dolori allo sterno per via del freddo, dolori che sopporto e nei momenti di particolari intensità si aiuto con una tachipirina.

A Luglio in riabilitazione cardiologica ho eseguito prova da sforzo sottomassimale 80% e con betabloccante.
Negativa
Ero seguito da un cardiologo, una bravissima persona, presumo anche professionalmente valido, pur non avendo competenze specifiche per confermarlo.
Purtroppo a sua volta ha avuto un infarto e ha deciso di prendersi del tempo per tornare alle sue attività.
Dopo le dovute premesse, vengo al punto e al quesito.
Il mio "vecchio" cardiologo mi aveva consigliato come controllo, ad un anno dall'intervento di bypass, una scintigrafia sottosforzo.
Il cardiologo che mi segue ora invece dice che pur essendo corretto controllare i bypass intorno ai 12/15 mesi dall'intervento, non con una scintigrafia, esame ormai superato e con diversi falsi positivi, meglio con una TC Revolution 512 slice, a suo avviso la migliore, basse radiazioni rispetto alle altre Tac ed esame che permette di controllare i bypass ad alta definizione.
Se il controllo è ok come si aspetta, dato che sono asintomatico, con esame da sforzo negativo ed esami nella norma, si può optare per 1 test da sforzo ogni anno e tac ogni 3 anni.
Sono un po confuso e se possibile, vorrei sentire anche il vostro parere in merito.
Ringrazio ed auguro buona serata.
Saluti cordiali

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Puomeseguire una angiò TC.
ma se la prova da sforzo normale fosse negativa si esporrebbe inutilmente a raggi

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 452XXX

Grazie per il suo tempo e per la cortese e celere risposta
La tac riesce comunque a dare una risposta sicura ed attendibile più di una scintigrafia?
Non è mia intenzione portarle via altro tempo e le auguro buona serata
Grazie
Saluti

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
tenga conto che avendo i punti metallici a livello sternale l esame può essere estremamente difficoltoso.
solitamente si esegue una prova da sforzo dopo wash out di medicinali cardio attivi

è solo in secondarie battuta esami di secondo livello

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza