Angina pectoris?

Salve, vi vado ad esporre quello che mi è successo in questi giorni.
Cercherò di ricordare il più possibile quindi scusatemi se farò ripetizioni oppure indicherò dei sintomi che magari saranno ininfluenti ai fini di un Vostro consiglio
Ho 28 anni, sono in sovrappeso.
Nonostante questo, prima dell'inizio della quarantena praticavo una volta a settimana attività fisica senza nessun problema
Il caso ha voluto che mentre iniziavano casi di COVID-19 nella mia città, iniziai a sentire il mio respiro affannato (i miei famigliari dicevano invece che semplicemente respiravo a bocca aperta a causa raffreddore, ma a me sembrava di avere un poco di affanno e ogni tanto dovevo fare qualche sospiro per respirare bene).
Da quel momento ho iniziato a pensare di avere problemi al cuore e che in caso di infezione da Coronavirus ci avrei lasciato le penne perchè rientravo nei pazienti a rischio
Ho passato quindi quasi 2 settimane con questa paura, iniziando a sentire un peso e delle fitte al petto sinistro poco sopra alla zona del cuore e la mia preoccupazione ha iniziato ad aumentare ancora di più
Finchè nella notte tra il 20 ed il 21 marzo appena mi sono messo a letto ho iniziato a sentire un formicolio alla mano sinistra e poco dopo ho sentito ancora la fitta al petto sinistro che era però questa volta simile ad una scarica elettrica che andava a stringere il cuore per poi propagarsi a tutto il resto del petto.
Ricordo bene di aver pensato "ecco mi sta prendendo un infarto" e ho deciso quindi di alzarmi di scatto per chiamare aiuto.
Appena alzatomi ed in contemporanea accendendo la luce, il dolore se ne è andato lasciandomi però un gran formicolio al mignolo della mano sinistra.
Ovviamente mi sono subito catapultato a leggere i sintomi dell'infarto su internet e l'ho escluso in quanto il tempo del probabile attacco non coincideva (il mio è durato non più di 30 secondi)
Il giorno dopo ho sempre avvertito le solite fitte durante l'arco della giornata tranne un simil attacco simile alla notte precedente verso le ore 24 passato anche questo in poco tempo alzandomi in piedi e cercando di respirare profondamente in quanto ho anche avvertito delle vampate di calore alla testa
Oggi pomeriggio invece mi è successa una cosa diversa, un senso di oppressione al centro del petto e sempre una vampata di calore (senza formicolio alla mano sinistra).
Da quel momento in poi nulla
Secondo voi è meglio recarmi in ospedale per delle visite di controllo?
Chiedo qui perchè non vorrei andare in ospedale inutilmente e/o per degli attacchi di panico in un periodo come questo
Altra cosa da segnalare: dopo il primo attacco ho iniziato compulsivamente a cercare in internet i sintomi dell'infarto e dell'angina poi.

Altra cosa da segnalare: venerdi sera avevo guardato Quarto Grado in cui parlava di coronavirus e l'attacco di sabato è avvenuto poco dopo il discorso di Conte
Credo anche di soffrire di ipocondria ma i sintomi descritti non me li sono di certo inventati
Grazie dell'attenzione
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 70,9k 2,6k 2
Tutti i sintomi che descrive NON sono di origine cardiaca.
Eviti di girovagare su internet alla ricerca di diagnosi bislacche.

Arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille dottore. Effettivamente mi ero ripromesso tempo fa di non consultare più internet ma non sono riuscito a resistere.
Volevo aggiungere che a volte in questi giorni mi sembra di avere un tuffo al cuore, come una sensazione di vuoto (non saprei come descriverla).
E anche che gli attacchi dei primi giorni sono sì avvenuti dopo aver guardato trasmissioni tv sul coronavirus e il discorso del premier Conte ma comunque a distanza di tempo dalla messa in onda (prima di andare a letto il primo giorno e mentre ero al pc in orario notturno il secondo giorno, sempre in situazioni di apparente calma)

Grazie ancora
[#3]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 70,9k 2,6k 2
Se lei non cura la sua ansia vivra' sempre peggio.

Arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4]
dopo
Utente
Utente
Ok dottore provvederò.

Ancora grazie,
cordiali saluti

Il Covid-19 è la malattia infettiva respiratoria che deriva dal SARS-CoV-2, un nuovo coronavirus scoperto nel 2019: sintomi, cura, prevenzione e complicanze.

Leggi tutto

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa