Utente
Gentilissimi dottori

Ho 43 anni, non fumo e non assumo alcool.

Sono in cura da Novembre 2019 con Bivis 40/5 (1 pasticca al giorno) -in sostituzione della precedente terapia di Plaunac 20 la mattina e Norvasc 0, 5 la sera- per via di valori medi di pressione di 145/90 riscontrati nell' Holter di controllo a Ottobre scorso. Inoltre assumo anche Fleiderina 100 per trascorsi episodi di extrasistole e una fibrillazione Atriale (risolta con cardio versione elettrica) nel Dicembre del 2018.

Tra i controlli fatti a Ottobre scorso anche una prova sotto sforzo -che non ha riscontrato anomalie- e una visita del fondo dell'occhio che non ha evidenziato danno d'organo. Per calcolosi renale ho anche eseguito una tac addominale con mezzo di contrasto che non ha rilevato compromissioni e una scintigrafia renale con mezzo di contrasto che non ha evidenziato anomalie nella funzionalità renale.

Vi scrivo perché nel controllare la pressione -come ordinato dal cardiologo- attraverso il misuratore elettronico Omron, ho notato che misurandola in piedi e col braccio disteso lungo il corpo, i valori si aggirano spesso tra i 147/97 - 140/92 (senza tachicardia) mentre da seduto sono costanti 130/80 - 120/75. Il motivo per il quale ho effettuato misurazioni in piedi è una sensazione di pressione alla cervicale e alle tempie quando mi alzo dalla sedia.

Sentito telefonicamente il cardiologo mi ha detto di essere anomala la cosa, perché la posizione ortostatica semmai dovrebbe portare a ipotensione.
Mi ha detto che potrebbe essere "ansia" e che la terapia funziona visti i valori da seduto. Tuttavia mi ha detto di prenotare un nuovo Holter delle 24 ore dopodiché valutare in visita la possibilità di cambiare ancora la terapia sostituendo ai Sartani i betabloccanti, ma vista l'emergenza Covid se ne parlerà tra un mese.

Per questo motivo sono qui per chiedervi nel frattempo un vostro parere pur consapevole dei limiti di un consulto a distanza.

Vi ringrazio anticipatamente

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
In realta non è assolutamente anomalo.
Molte persone ,spesso,anziane come lei, hannomelevati valori pressori in ortoststismo.
Programmi un Holter pressorio

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottore per la risposta, attenderò quindi l'Holter.
Mi permetta però una precisazione, in merito agli alti valori pressori in ortostatismo "comuni nelle persone anziane" come dai Lei affermato, io ho ancora 43 anni e non sono anziano. Deve preoccuparmi avere già questo sintomo?

Cordialità

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Mi scusi ma avevo dimentica un NON

In persone NON anziane come lei.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza