Utente
Gent.
mi dottori, ho 48 anni e in seguito a continue extrasistoli ho eseguito dei controlli dai quali è emersa IM moderata, IT lieve, VSx ipertrofico.
Ho eseguito MAP dalla quale emergono anomalie antero-settali.
Ero già in cura con 20 mg di Inderal per ridurre una tachicardia sinusale legata anche ad uno stato ansioso e dopo questi esami il dottore mi ha prescritto altri 20 mg la sera così da assumere una pasticca al giorno da 40mg.
Mi ha fatto eseguire Holter pressorio dal quale risulta: media diurna.
143.2/ 90.4 soglia 140/90
media notturna.
123.7/72.9 soglia 120/80
Valore di carico della pressione diurna: normale<40%
Sys (>140) 48.5%
Dia (>90) 54.5%
Valore di carico della pressione notturna: normale<50%
Sys (>120).
42.9%
Dia (>80).
28.6%
Preciso di aver avuto picchi pressori di 176/111 subito dopo aver messo holter riferibile ad uno stato ansioso del momento poi, però, nonostante io abbia preso 15 gocce di Lexotan la pressione ha mantenuto cmq una media di 150/97 fino alle 14.00.
Poi è rientrata nella norma per rialzarsi nuovamente verso sera e toccare un picco alle ore 02.00 di 152/92 e poi di nuovo alle ore 08.00 161/105.
Infatti il referto riporta:
Sys max 176.
Min 110
Dia max 111 Min 64.

Il medico curante mi prescrive Ramipril+ Amlidipina 10mg+5mg e mi dice di sospendere Inderal.
Io nn vorrei sospenderlo perché questo farmaco mi aiuta anche a controllare l'ansia e abbassa i battiti che adesso rientrano nella media 75.4. Leggo invece che l' Ace prescritto potrebbe causare tachicardia.
In attesa di consultare il mio cardiologo che mi riceverà solo a fine mese vorrei porvi 3 domande:
1) È necessario assumere un farmaco per la pressione o potrei provare con una dieta iposodica e camminare mezz'ora al giorno?

2) Se dovessi necessariamente assumere un farmaco per la pressione potrei aumentare Inderal senza prendere il farmaco prescritto, in modo da controllare anche ansia e battiti?

3) Potete consigliarmi voi un farmaco che mi aiuti a tenere sotto controllo pressione / battiti /ansia e che mi aiuti anche a perdere un po' di liquidi?

Perché assumo anche la paroxetina per DAD e mi causa tanta ritenzione e leggevo che anche l'Ace potrebbe causare edema.
Mi farebbe piacere un vs parere e vi ringrazio anticipatamente

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Direi che un beta bloccvante doverbbe essere il farmaco piu' adatto a lei, mentre l'associazione ramipril+ amlodipèina (per quanto eccellente) le aumenterebbe la frequenza.
L' inderal tuttavia ha breve emivita ed andrebbe assunto almeno 2 volte al di.
Probabilmente il nebivololo sarebbe un beta bloccante che in monosomministrazione le dovrebbe risolvere il problema.

Cordialita'

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottor Cecchini, è stato gentilissimo

[#3] dopo  
Utente
Il cardiochirurgo mi ha prescritto Karvea da 150mg e Inderal 40 mg al mattino e 20 la sera. Che ne pensa? Mi ha detto che la molecola del Karvea è molto leggera ma a me sembra un dosaggio molto alto tenendo conto che altri farmaci sono efficaci a 2,5 mg

[#4]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Innanzitutto non capisco cosa c entri un cardiochirurgo con l ipertensione.
Detto questo l Inderal non è certo il beta bloccante migliore per l ipertensione.
Per cio che concerne Karvea il dosaggio minimo è 150 mg al di

arrivedèrci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#5] dopo  
Utente
Buongiorno dottore e grazie per la sua risposta. Mi sono rivolta ad un cardiochirurgo perché non sapevo se il problema alla mitrale era chirurgico , dopodiché sono rimasta in cura da lui perché ogni volta che vado mi sottopone a MAP e mi dice che ci sono delle anomalie che devono rientrare nella norma ma non vanno a posto, perciò mi ha aumentato di nuovo Inderal. Per la pressione non so perché non mi ha prescritto un betabloccante. Secondo lei il karvea va bene lo stesso ? Altrimenti mi faccio prescrivere dal mio medico curante il Lobivon come consigliato da lei. Nel caso potrei prendere insieme Lobivon Inderal e paroxetina?
Grazie

[#6]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
consulti il suo prezioso cardiochirurgo che evidentemente non sa niente di cardiologia

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso