Utente
Buongiorno,
ho eseguito ecg un ecocardio, per un controllo di ruotine in quanto
si sta vlutando di togliere il Lixiana preso a seguito di un episodio
isolato di FA.

Diseguito il referto:

Nei limiti della norma i diametri cavitari, gli spessori parietali e gli indici di
contrattità globale senza evidenti alterazioni della cinesi segmentaria.

Atrio sinisto nei liiti.
Bulbo aortico non ectasico.

Morfologia e dinamca valvolare della valvole aortica e mitralica nei limiti della norma.

Non immagini ecocardiografiche riferibili ad insufficienza valvolare aortica e mmitralica.

Nella norma le velocità del flusso transvalvolare anterogrado aortico.

flussimetria transvalvolare mitralica compatibile con pressione di riempimento del
ventricolo sinistro lievemente incrementata.

Non immagini ecocardiografiche riferibili a versamento pericardico in atto.

Normali le sezioni destre.



Non è lo stesso medico ma ha scritto il referto copiando in maniera identica
quello precedente perchè dice che è tutto uguale e mi ha fatto notare verbalmente
che ho una lieve disfunzione diastolica.

Su questa descrizione che non è cambiata è che stata copiata pari pari,
era già presente questa disfunzione?
Perchè l' altro medico che ha fatto l' eco 4
mesi fa non ha detto nulla in merito?
E' una cosa recenteo ne parla quando dice
"flussimetria transvalvolare mitralica compatibile con pressione di riempimento del
ventricolo sinistro lievemente incrementata.
"
Cosa comporta in un quadro clinico che non riporta niente di rilevante?

Ho 45 anni non sono iperteso
Grazie a chi mi risponderà.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
La disfunzione diastolica e' tipica dell'iperteso. Non e' niente di rilevante, semplicemente da seguire nel tempo .
Mantenga i valori pressori al di sotto dei 130/80 mmHg
Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio, soffro di attacchi d' ansia ma da holte rpressori non sono iperteso, non è quindi nulla i preoccupante? Grazie e mi scusi il disturbo, è che quando si fanno gli esami più di tanto non dicono

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Occorre sempre parlare coi pazienti
In ogni caso lei ha una normale prospettiva di vite

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4] dopo  
Utente
Ringrazio ancora infinitamente per la sua gentilezza.
Premesso che a dicembre ho superato un test sotto sforzo, ho notato che alcuni episodi tachicardici (sinusali x intenderci) si presentano spesso a seguito o di una giornata stressante o di un attività fisica intensa.
La domanda è con una lieve insufficienza diastolica è possibile fare una normale attività fisica non agonistica e senza eccessi?
Per attività fisica intendo corsa di lieve/media entità ed esercizi con i pesi a carico guidato medio/basso, ovvero la comune attività da palestra.

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
La pesistica e' sconsigliata anche al cuore piu' sano .
Il cammino a passo svelto per 45 min - 1 ora al giorno e' raccomandabile

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso