Brusco risveglio, troponina e d-dimero fuori scala

Buonasera,
sono un ragazzo di 30 anni, peso 62kg x 1. 78h, non assumo alcun tipo di farmaco e non ho patologie pregresse se non portatore sano di anemia mediterranea.
Non fumo, non ho subito traumi fisici recenti, mi alleno 3 volte a settimana con pesistica (non intenso/molto sforzante) ma prima dell'evento sotto riportato non mi allenavo da 10gg.

Vi contatto poichè 6 giorni fa mi sveglio nel cuore della notte con un importante stato di confusione mentale, non riesco a specificare esattamente cosa provavo, è come se non avessi controllo dei miei pensieri, come se si susseguissero frenticamente uno dopo l'altro.
Spaventato mi alzo dal letto e inizia uno stato di dispnea, nel panico più totale cerco di fare respiri più profondi possibili e noto che più respiravo profondamente e più sentivo una sorta di peso (non dolore) a pochi cm a destra dello sterno.

Il tutto regredisce spontaneamente dopo circa 10/15 minuti.


Chiamo il 118, mi portano in P.
S. in accettazione ho P.
A. 150/90 (generalmente ho la pressione piuttosto bassa) SpO2 98%.


Iniziano gli esami:

05. 30 del mattino = ECG all'ingresso RS 80/min PQ 0, 14 lieve ritardo dx e troponina I 49ng/mL (val.
rif.
< 20).
Visti questi valori mi mandano di corsa a fare una RX torace, quest'ultima risultata negativa.
(gli altri valori sopra la norma erano glicemia 111 (60-110) | Sg-volume-cellulare-medio 71. 8 (83-98) | Sg emoglobina cell medio 23 (27-32).


10. 00 del mattino = P-D-dimero: 971 (0 - 500) | altri valori di coagulazione quali PT, PTT e fibrogeno normali.
Secondo controllo di troponina I: 47.

Mi rieseguono l'ECG e questa volta tutto nella norma.

Mi eseguono una CUS, nella norma.

Eseguono un EGA arterioso: buoni scambi gassosi, pH: 7, 42 - pCO2: 35 - pO2: 94, 5 - Lac 2, 1
Tampone Covid negativo

ore 16. 00 La cardiologa ripete l'ECG, tutto nella norma.
Eseguo anche un ecocardiofast (v-scan), nella norma.


ore 18. 00

D-dimero = 1023
Troponina I = 48

La cardiologa alle ore 16 mi disse che al terzo controllo di troponina e d-dimero, se non ci fossero state fluttuazioni, sarei potuto tornare a casa.
Probabilmente sarà stato un attacco di panico.
Preciso che questo non è un periodo eccessivamente stressante per me, ma confesso di essere un soggetto facilmente ansioso.

Non ho mai avuto attacchi di panico nella mia vita.


La stessa notte si ripete l'evento della sera precedente, solo con confusione mentale più pronunciata (credevo letteralmente di impazzire) ma senza dispnea e oppressione toracica.

Questa volta decido di non chiamare il 118 e prendere 0. 50 di alprazolam (che tengo sempre disponibile poichè lo utilizzo solo ed esclusivamente quando devo prendere un aereo), confidando in un attacco di panico.

La sintomatologia regredisce in 15 min.


L'indomani vado dal mio medico di famiglia, che mi prescrive controllo di troponina, d-dimero e altro ECG.

È da tre giorni che ho costantemente uno stato ansioso mostruoso, rigidità muscolare (dura qualche minuto) ma perlomeno sono cessati i risvegli bruschi.


Cosa può essermi successo?
Cosa possono indicare quei valori di troponina e d-dimero così elevati?

Se trattasi di A.
d. P.
perchè quei due valori sono fuori scala?
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 70,1k 2,6k 2
a parte il fatto che a 30 anni non si è ragazzi ma uomini, la domanda è diretta ...ha assunto droghe o integratori?

grazie

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buonasera Dott. Cecchini,
non ho mai assunto alcun tipo di droga né integratori.
Pratico una leggera attività pesistica a casa per via della vita molto sedentaria che faccio, lavorando da casa come programmatore.
[#3]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 70,1k 2,6k 2
Eseguirei un ecocolordoppler cardiaco completo e programmerei una RM cardiaca

arrivedèrci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4]
dopo
Utente
Utente
Buonasera Dr. Cecchini,

L'RM cardiaca è prenotata per la terza settimana di gennaio

ho ri-effettuato ecocardiogramma ed eseguito l'ecocolordoppler:

Ventricolo sx normale per diametri cavitari, con lieve ipocinesia posteriore basale, in corrispondenza foligetto pericardico iperriflettente;
funzione contrattile globale conservata (FE stimata 55%).
Atrio sx, radice aortica e cavità destre nella norma.
Valvole atrioventricolari e semilunari senza alterazioni morfologiche di rilievo.

Al doppler insufficienza mitralica e ticuspidalica di grado lieve. Rapporto E/A >1. PAPs nei limiti. Foglietto pericardico iperriflettente a sede posteriore. Non valutabili ulteriori parametri.

Ho, a distanza di 10gg, ripetuto gli stessi esami del sangue effettuati in ospedale:

Troponina I = < 0.5 ng/ml (val. rif < 0.5ng/ml)
D-Dimero = 0,94 (val. rif. </= 0.5)
[#5]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 70,1k 2,6k 2
da cio che scrive potrebbe avere avuto in un recente passato una mio'ericsrdite.
esegua la RM

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#6]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dr. Cecchini,

la miocardite da quel poco che ho compreso potrebbe giustificare quel picco di troponina per il danno cardiaco e il d-dimero elevato (poichè se è in atto un'infezione virale o batteria che ha attaccato il cuore quel valore dovrebbe alzarsi). Almeno adesso riesco a dare un po' di senso alla situazione.
La ringrazio di cuore per il suo consulto.

Subito dopo la visita dal cardiologo ho informato i miei familiari e spiegato loro che mi sarei sottoposto a RM cardiaca tra poco meno di un mese, per monitorare la situazione.
Quel che ne è derivato è che mio padre mi ha informato che da bambino durante un esame diagnostico (non ricorda se RM, RX o altro) con mezzo di contrasto ho avuto una reazione avversa. Il problema è che non mi ha saputo dire che mezzo di contrasto avevano utilizzato e nemmeno cosa ricordasse dei sintomi che sviluppai, solo che fu "preoccupante".

Dal mio canto io ho ricordi vaghissimi, quindi sarà accaduto più di 24 anni fa e non le riesco a fornire ulteriori informazioni rilevanti. Ho fatto cercare le mie vecchie cartelle cliniche ma senza risultati. Da quel poco che ricordano in quel periodo avevo febbre persistente e portartono a farmi diversi esami clinici.

A questo punto come devo comportarmi? La RM è prenotata con "mdc". Devo richiamare la struttura e dire adesso di non usare il mezzo di contrasto o posso farlo il giorno stesso?
Ma soprattutto, ha senso effettuare una RM cardiaca senza mezzo di constrasto? Si vedrebbe lo stato di infiammazione?

Purtroppo non so cosa fare, vorrei andare a fondo alla questione ma quel dettaglio sulla reazione avversa mi preoccupa.
Vi è qualche altro esame, eventualmente anche invasivo, che posso effettuare o che, a suo giudizio, potrebbe essere utile nel caso una semplice RM senza constrato fosse inutile?
[#7]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 70,1k 2,6k 2
il mezzo di contrasto della RM non ha niente a che fare con i mezzi iodati della TC di un quarto di secolo fa.
La RM senza contrasto è inutile

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#8]
dopo
Utente
Utente
Buonasera Dr. Cecchini,

la aggiorno sulla mia situazione:

Ho effettuato la RM cuore e le confermo che non ho avuto alcuna reazione avversa con il mezzo di contrasto.

Attualmente sono in attesa del referto e del controllo cardiologico (3 febbraio).

Mi sono stati prescritti nel frattempo alcuni esami da effettuare per la visita cardiologica ed oggi sono arrivati gli esiti:

ECHOVIRUS: ricerca anticorpi IgG: POSITIVA
ECHOVIRUS: ricerca anticorpi IgM: NEGATIVA

Coxsackie B virus 1-6 titolaz. anticorpi IgG: 80 (<20 negativa)
Coxsackie B virus 1-6 titolaz. anticorpi IgM: NEGATIVA

ADENOVIRUS: ricerca anticorpi IgG: POSITIVA
ADENOVIRUS: ricerca anticorpi IgM: NEGATIVA

Se ho seguito bene il filo del discorso di chi mi ha prescritto gli esami uno di questi virus poteva essere responsabile della miocardite da lei inizialmente ipotizzata nel consulto di sopra? In questo caso sembra che il responsabile sia il Coxsackie B?
[#9]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 70,1k 2,6k 2
tutti e tre i virus potrebbero, essere responsabili dal momento che le,IgG sono positive .

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#10]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno Dr. Cecchini,

la ringrazio per la pazienza in questa mia epopea.
Oggi sono entrato in possesso di tutti gli ultimi accertamenti che ho effettuato, vado per ordine:

Ho rieffettuato dopo c.a. 45gg ecocolordoppler di controllo:

Normali dimensioni della radice aortica, della'aorta ascendente e dell'arco istmico.
Valvola aortica normale per morfologia e dinamica. Normali dimensioni biatriali, non difetti del setto interatriale.
Valvola mitrale normale per morfologia e dinamica; trascurabile rigurgito centrale.
Ventricolo sinistro nella norma per spessori parietali, dimensioni cavitarie e frazione d'eiezione biplana;
Ipocinesia del segmento basale del setto inferiore e della parete inferiore e ipocinesia della parete postero-laterale medio-basale.
Pattern di flusso transmitralico e venoso polmonare come da normali pressioni di riempimento; E/E ' 6.
Settore destro nella norma per dimensioni e funzione. Fisiologico rigurgito tricuspidalico, mal campionabile.
Apparato valvolare polmonare nella norma.
Pericardio nella norma.

Conclusioni: Alterazioni segmentarie della cinesi ventricolare sinistra con conservata funzione sistolica globale.

Questo, invece, il referto della RMN Cuore + CINE

Summary: ventricolo sinistro di normali dimensioni e funzione contrattile. Presenza di cavità simil-aneurismatica del segmento basale della parete inferiore e del setto inferiore in assenza di alterazioni del segnale della parete che presenta funzione sistolica conservata.
Normale origine e decorso del circolo coronarico, tali reperti depongono per diverticolo ventricolare sinistro.
Utile follow-up nel tempo con RM per valutazioni dimensionali e funzione ventricolare SX.

Findings: Nei limiti le dimensioni della radice aortica (31mm) e dell'aora ascendente (23mm).
Normale origine delle coronarie dx e sx dai rispettivi seni di Valsalva.
Non valvulopatie significative. Normale rapporto Qp/Qs.
normali dimensioni biatriali (volume bp atrio sx 52 ml, volume monoplano atrio dx in 4C 51ml).
Ventricolo sinistro di normali dimensioni e spessori parietali (SIV basale: 8mm, parete inferolateralebasale: 6mm);
Presenza di cavità simil-aneurisma della porzione basale della parete inferiore e del setto inferiore delle dimensioni complessive di 37 x 13mm nella proiezione asse lungo due camere che presentano conservata contrattilità.
Funzione sistolica globale conservata con normali valori di FE.
Ventricolo dx di normali dimensioni e spessori parietali;
normali cinesi segmentaria e funzione sistolica.
Pericardio nella norma.
Normali valori del tempo T2 nelle sezioni indagate.
Normali valori del tempo T1 nelle sezioni indagate.
Le sequenze tardive post-contrasto non mostrano aree di enhancement miocardico ventricolare neanche in corrispondenza della porzione aneurismatica della parete inferiore e setto inferiore.
Normali valori di ECV nelle sezioni indagate.

Collateralmente si segnala immagine iperintensa nel contesto del parenchima renale di sinistra compatibile con formazione cistica: utile eventuale conferma ecografica.

Subito dopo il referto mi ha contattato per email il cardiologo scrivendomi:

Buonasera,
La RMN esclude danni ischemici o infiammatori (miocardite) evidenziando in corrispondenza della parete inferiore una dilatazione con struttura però cardiaca integra e normali indici di funzione del cuore destro e sin.
Mi fermerei qui con gli accertamenti

Ho inviato un'email di risposta chiedendo se fosse possibile prenotare un'ulteriore visita per capire qualche dettaglio in più. Ma ho ricevuto una semplice risposta:

"può tornare a vita normale. Ripeterei ecocardio tra 8-10 mesi, non si preoccupi".

Sono molto confuso, apprezzo la rassicurazione del medico in questione ma mi piacerebbe sapere cosa diamine mi è successo.

Posso chiederle cosa ne pensa? Siamo ancora sulla strada della peri/miocardite risolta ma che non ha lasciato esiti visibili in RMN?
[#11]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 70,1k 2,6k 2
Probablmente ha avuto una micardite pregressa.
Ripeta tale esame tra un anno

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa