Aritmia parossistica sopraventricolare

Salve,
A dicembre mi è stata diagnosticata da una visita specialistica una tachicardia parossistica sopraventricolare dopo che, un mesetto prima, andai in pronto soccorso per un attacco di aritmia.
Quella sera in pronto soccorso, dopo elettrocardiogramma, il medico che mi aveva in carico mi diagnosticava inizialmente una una fibrillazione atriale per finire col scrivere sul "documento di rilascio del pronto soccorso" (mi perdoni non mi ricordo come si chiama) che avevo avuto una tachicardia giunzionale.
In piú mentre mi eseguivano l'elettrocardiogramma (sempre in pronto soccorso) l'infermiera che me lo fece si lamentò del fatto che non riusciva bene a farmelo a causa dei miei peli sul petto.
I miei dubbi sono inanzi tutto legati a questo cambio di idea del medico da fibrillazione atriale a tachicardia giunzionale.
In piú la mia piú grande preoccupazione riguarda un possibile sbaglio di diagnosi, quindi le chiedo, è possibile sbagliare diagnosi di aritmie anche con un elettrocardiogramma?
Ultima domanda le chiedo anche delucidazione su cosa sia questa tachicardia giunzionale.
Grazie infinite per il suo tempo e per la futura risposta,
Cordialmente
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 95.1k 3.2k 3
sonomdue aritmie diverse
è certo non potendo vedere il tracciato non posso esserle.

le,assicuro tuttavia che la,presenza di peli sul,petto non fanno scambiare le,due aritmie ad un cardiologo

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso