Angina microvascolare

Buon giorno, sono un'insegnante di 65 anni.
Ad un controllo cardiologico mi è stata diagnosticata una angina microvascolare, ipertensione arteriosa, sospetto di fibrillazione atriale (già ero in cura - da circa un anno-per ipotiroidismo).
Nell'ECG compare un sottoslivellamento ST 1mm nelle derivazioni inferiori, in V6-V5.Terapia:
Tifactor 10 mcg a digiuno (al mattino, appena alzata)
Olmetec 40 1 cp, dopo colazione
Dilzene 60 1 cpx 3 (ore 8- 16- 24).
Vorrei cortesemente chiedere se tale terapia dovrà essere continuata sempre e se - nel caso- dovrei fare ogni anno controlli (fegato/reni) per eventuali effetti su questi organi.
Avendo, poi, forte cefalea (1 o 2 volte al mese) , ereditaria, prendo del Buscofene.
Può questo incidere negativamente con la cura che faccio?
La ringrazio della sua cortese risposta.
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 70,9k 2,6k 2
Mi scusi, in base a quali esami e' stata posta questa diagnosi?

Ha eseguito una TC coronarica? un ECG sotto sforzo? una scintiografia miocardica da sforzo?

A parte l'eta' ed il lieve sovrappeso ha anche altri fattori di rischiuo quali la familiarita' iperìcolesterolemia, fumo?

Grazie

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa