x

x

Ansiolitico per extrasistoli

Gentili dottori, ormai da anni (quasi 14) soffro di extrasistolia benigna, l'aritmologo mi ha sempre prescritto ansiolitiico al bisogno, ora sto assendo il tavor, che però non mi calma granché le extra, il medico di base mi ha suggerito di cambiare principio attivo, sostenendo che xanax, oppure EN, siano piu' indicati.
Io sono più propenso per lo xanax solo per il "nome", qualche dottore può spiegarmi brevemente la differenza fra i due e quale sia più indicato a calmare un poco le mie extrasistoli?
grazie anticipatente.
Attualmente ho omesso di dire che assumo 4 caffè al giorno e 3 compresse di tavor da 2, 5 mg.
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 89,6k 3,1k 2
Beh se assume una dose così elevata di Tavor deve rivolgersi ad uno psichiatra se vuole liberarsi molto lentamente dalla dipendenza di tale,farmaco
Il cardiologo non puo certo darle una mano in questo senso

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la risposta Dott. Cecchini, dovrò dicuramente rivolgermi ad uno psichiatra, ma cosa lensa dei due farmaci? Secondo lei lo xanax e l'eliminazione della caffeina potrebbero darmi sollievo? Ho dimenticato di dire che cammino a passo veloce per 10 km quattro volte a settimana, e ovviamente sotto sforzo nemmeno una, sarei un po' restio allo xanax per la bassa emivita, mentre EN resta più a lungo nel sangue, ormai brancolo nel buio, mi hanno tolto inderal e congescor liquidandomi con un "ansiolitico al bisogno" bah
[#3]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 89,6k 3,1k 2
passo la sua domanda in psichiatria ,dove sono senz altro più bravi di me

cecchini

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 37,1k 888 56
Un ansiolitico al bisogno non indica un trattamento continuativo con un farmaco per cui andrebbe valutata l’effettiva opportunità di questo tipo di trattamento piuttosto che continuare a cambiarlo per ridurre le extrasistoli, per cui tra l’altro non vi è indicazione specifica.


Dr. F. S. Ruggiero


http://www.francescoruggiero.it


https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72