Battito irregolare inspirando profondamente, tipo piccola bolla. cosa può essere?

Gentili Dottori,

Vi scrivo per chiedere informazioni in merito al disturbo che avverto da ormai un bel po' di tempo.

Sono un ragazzo di 23 anni, ipocondriaco.
Comprendo la possibilità di infastidire, ma molto spesso, come saprete, le paure causano uno stato di malessere tale da spingere a disturbarvi.

Ho sempre praticato sport, calcio in particolare, ma da 3/4 anni ho smesso.
Ho sempre effettuato, come di norma, test come elettrocardiogramma (sia sotto sforzo sia a riposo) in vista del certificato da presentare alle società calcistiche.
Son sempre risultati tutti nella norma, se non con un piccolo soffio al cuore a riposo.

Ora mi sento di scriverVi per chiederVi in cosa possa consistere il disturbo che ho indicato nella domanda.

Vorrei specificare che, talvolta, in maniere del tutto casuale e, praticamente sempre, a riposo, avverto delle extrasistoli.

Ad ogni modo appunto ciò che mi turba è questa sorta di "bolla", riconducibile alla sensazione di extrasistole, che avverto a volte, nel momento nel quale inspiro a fondo, soprattutto a bocca aperta, prendendo dunque aria con quest'ultima.
Ho fatto caso che capita maggiormente quando sono agitato o con lo stomaco pieno, dopo un pasto.

Immagino chiaramente che la cosa ideale sia effettuare qualche esame, ovviamente.
Ma per provare a tranquillizzarmi un po', volevo anche sentire un vostro parere.

Vi ringrazio in anticipo, e mi scuso se Vi sono parso presuntuoso nell'utilizzare termini non proprio al mio livello di conoscenza della materia.

Vi auguro una buona giornata,

Cordialmente,

Simone B.
[#1]
Dr. Filippo Pasca Cardiologo 5
Gentile Utente,
I disturbi che avverte sono assai diffusi e riconducibili a extrasistolia, fenomeno comune anche nel cuore sano.
Se gli elettrocardiogrammi di superficie a riposo e da sforzo non hanno documentato il fenomeno, è anche dovuto al fatto che nel singolo soggetto i trigger dell’extrasistolia sono diversi: nel suo caso i pasti (magari quelli abbondanti più che i normali) provocano, attraverso la distensione gastrica che ne consegue, un contatto tra la parete gastrica e quella diaframmatica del cuore, con conseguente ’irritazione’’ del tessuto miocardico eccitabile e innesco dell’extrasistole.
Consiglierei ad approfondimento un ECG Holter per caratterizzare meglio l’origine (sopra- o ventricolare) nonché l’entità nelle 48 ore.
Eviti ovviamente i pasti abbondanti, gli alcolici e le bevande gassate.
Cordialmente

Dr. filippo pasca
Medico Chirurgo
Specialista in Cardiologia
Alma Mater Studiorum - Bologna

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa