Onda t negativa

Salve
in questo periodo ogni tanto mi viene un senso di costrizione al petto (posizione centro-destra) che passa in un tempo più o meno variabile, normalmente qualche ora.
Mi è venuto un paio di volte nell'ultimo mese.

Non ho altri sintomi, non ho difficicoltà a respirare o altro, solo un dolore sotto i pettorali (centro-destra) che prende leggermente la schiena.

Mi era successo anche qualche anno fa (2-3 anni fa) ed ero andato al PS dove era tutto risultato nella norma (ma il "dolore" era sttao più forte di queste ultime volte)
Mi sono fatto pertanto un ECG in farmacia (sono farmacista) che dice:
ritmo sinusale normofrequente, QRS nella norma, onda T NEGATIVA in d3, v1, asse normorienttao, esame nei limiti della norma, ECG nella norma.


FC: 61BPM,
Intervallo P 134 ms
Intervallo T 173 ms
Intervallo PR 154 ms
Intervallo QRS 101ms
Intervallo QT 383 ms
Intervallo QTc 386ms
Asse P 65
Asse T 47
Asse QRS 84

Ho 40 anni.


Rivedendo i mie ECG precedenti posso dire che onda T era nel 2018 negativa in D3 (luglio 2018) negativa in D3V1 (novembre 2018).

Al tempo ECG era stato fatto senza alcun sintomo ma solo per provare il macchinario.


Dite che è nella norma o questa ONDA T negativa può essere un problema?

Ah, sono piuttosto ansioso e ipocondriaco.
Non assumo farmaci se non magnesio e omega3

Grazie
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 71,9k 2,7k 2
Un onda T negativa in D3 e' frequentemente presente e priva di significato.
In V1 idem

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio