Coppia di BEV sotto sforzo

Buonasera dottore,
sono una donna di 40 anni, non fumatrice dal 2008, normopeso, con colesterolo e pressione nella norma.

Ho fatto una visita cardiologica a marzo per familiarità infarto (mio papà a 46 anni, mia nonna paterna a 60), le avevo già chiesto un consulto per la paura dell'arteriosclerosi.

Le incollo qui sotto il referto dell'ecocardiogramma e dell'elettrocardiogramma sotto sforzo dove mi viene trovata una coppia di BEV sotto sforzo.

La dottoressa dice che vista la mia familiarità non può far finta di niente e siccome io non avevo nulla in mano che attestasse la morte di mio padre per infarto e non per un arresto cardiaco dovuto magari ad un'aritmia, mi ha consigliato di fare una risonanza.

Sono riuscita però a venire in possesso del referto dell'autopsia dove veniva appunto indicata la morte per infarto del miocardio (mio papà aveva un'importante arteriosclerosi), quindi la dottoressa non ha più ritenuto opportuna la risonanza ma ho fatto un ecostress, non ho il referto ma mi è stato detto che era tutto a posto e che salendo i battiti le extra tendevano a scomparire, mi pare però che al massimo siano arrivati a 150 invece nellecg sotto sforzo la coppia di BEV è comparsa a 162.

Dopo l'esito dell'ecostress mi ero un po' tranquillizzata ma provando ad andare a correre le ho di nuovo sentite (anche dopo giorni senza usare il ventolin) mentre a riposo non le sento praticamente più.
Martedi metterò quindi l'holter.

Le incollo qui i referti dell'Ecg sotto sforzo e dell'ecocarsiogramma.

Può dirmi per favore cosa ne pensa?

La ringrazio molto
Le copio l'esito dell'ecocardiogramma e dell'Ecg sotto sforzo:
EO NN
PA 120/80 MMHG
ECG RS FC 67 ST-T NEI LIMITI BBDX IN V1-2 CON ST ISOETTRICA
ECOSCOPIA VENTRICOLO SX di normali dimensioni interne e spessori parietali con buona funzione sistemica globale e sedentaria FE 60%.
Atrio sx e radice aortica nei limiti, cavità destre neo limiti.
Lieve prolasso del LAM con IM lieve+.
IT trascurabile non campionabile per il calcolo della PAPs.
Non versamento pericardio.

Test ergometrico condotto secondo protocollo 25w per 2 massimale per FC (raggiunta una FC di 162 bom pari all'90% della FC max teorica) negativo per angor e per significative alterazioni ST/T.
Nel basale alcune CPV a BBSX asse inferiore monomorfe singole tardive.
Una coppia di CPV (di cui una a BBDX) all'apice dello sforzo.
PA max 180/80, regolare curva pressoria.

Conclusioni:riscontro di CPV da sforzo in paziente con familiarita per morte improvvisa.
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 71,9k 2,7k 2
Non vedo alcunche di preoccupante.
Se vuole ci faccia sapere l'esito dell' Holter .
Durante la registrazione prenda la bicicletta e vada una mezzoretta a velocita' sostenuta

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
Va bene,la ringrazio molto.
Le farò sicuramente sapere.
Buona serata
[#3]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dottore,
ho in mano l'esito dell'ecostress,le copio l'esito.

BASSE DOSI:VS non dilatati,normale contrattilità sistemica globale e regionale FEVS 65%.
ALL'ECG non alterazioni di depolarizzazione,alcuni BEV isolati monomorfi.Clinicamente asintomatica per angina/equivalenti anginosi.

ALTE DOSI:VS non dilatato,ipercinetico,normale contrattilità globale e regionale FEV 65%
ALL'ECG sottoslivellamento diffuso del tratto ST ascendente,fisiologico.Scomparsa di BEV.
Clinicamente asintomatica per angina/equivalenti anginosi.
RECUPERO:VS non dilatato normocinetico,normale contrattilità sistemica globale e regionale.FEVS 65%.All'ECG non alterazioni di ripolarizzazione,non aritmie di rilievo.clinicamente asintomatica.PA 110/70mmHg,FC 90 /min.

CONCLUSIONE:Esame sottomassimale (85% FC massima) negativo per ischemia indicibile dpdv clinico,elettrico,ecocardiigrafico.

Vista la mia familiarità,ho fatto l'errore di cercare su internet cosa significasse il sottoslivellamento diffuso del tratto ST ascendente e ho letto che potrebbe trattarsi di ischemia miocardica.Il mio timore è di avere come le avevo già scritto l'arteriosclerosi precoce come mio papà e ho paura che stiano sottovalutando una situazione che invece potrebbe essere grave.
Martedì metterò l'holter e poi le incollero' l'esito.

La ringrazio
Buona giornata

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio