Utente 106XXX
Salve,
ho 27 anni e volevo un parere su una sindrome influenzale che mi ha colpito il 3 febbraio 2010 e ancora persiste. Il 3 sera ho evacuato per 6 volte, feci molli ma senza dolore. Il giorno dopo mi sentivo abbastanza bene fino al poeriggio quando mi è comparso un terribile mal di testa e 37.4.Con le ora anche nausea e dolori addominali. Fino ad oggi così, la febbre ha oscillato tra 37 a 37.3 trane oggi che è arrivata a 31.5 e avverto molti brividi. Non ho mangiato praticamente nulla dal 4 febbraio; il 6 ho provato con una bruschetta ma il mal di testa è aumentato, la nausea anche. Il 6 sera sono anche andata in ps perchè mi sentivo debolissima, mi hanno solo fatto2 flebo fisiolog. e infatti il 7 stavo molto meglio, pensavo di star guarendo. E invece sempre ml di testa, fortissimo. Ho chiamato il mio medico di base(ieri 8 febbraio) che ha confermato il referto del ps "sindrome influenzale"(esami tutti ok, solo emoglobina 11.7 ed ematocrito 35.1). Mi ha detto di fare un clistere perchè tastandomi si avvertivano le feci doloranti.Ho fatto 2 enterpclismi di glicerolo e camomilla e un po ho avacuato ma cn fatica e molto dure.Oggi ho provato con un clistare ma non ha funzionato e poi visto l'aumento dei brividi e della febbre a 37.5 ho pensato di non forzarmi piu.Il decorso è normale?tutti questi gg di sintomi lievi e poi dopo quasi 6 gg sto sempre peggio?anche perchè nn mangio!(oggi ho fatto una fisiolog a casa, per fortuna mio padre è medico e mi ha mandato un'infermiera)vorrei il suo parare in merito non so a un'ecografia dell'addome? Ne ho fatta una il18 gennaio 2010 perchè mi sn recata in ps per una colica mestruale e mi hanno diagnosticato:
"tutto normale tranne: Esiste modesta quantità di liquido in sede sottoepatica"
da allora ho sempre avuto dolori intestinali lievi e un po di aria e anche senso di evacuazione incompleta. In ps hanno escluso un collegamento tra le due cose, han detto che con il ciclo mestruale puo accadere(anche i neutrofili a 10.97 avevo).
graie mille

[#1]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
A parte 31,5 di febbre, che attribuirei ad un errore di scrittura, credo che i sintomi da lei descritti rientrino piu' o meno tutti tra quelli possibili in corso di infezioni come questa: suo padre certamente potra' confermaglielo. Mediamente il tutto dura due o tre giorni, ma non sono rari i casi in cui i problemi si prolungano anche per una settimana. Senza ovviamente poter escludere altre patologie associate, poiche' non l'ho visitata, credo comunque che si tratta di avere un po' di pazienza e nel frattempo continuare ad assumere molti liquidi.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#2] dopo  
Utente 106XXX

Grazie della risposta dottore,
si la febbre era 37.5,avevo sbalgiato, a dir la verità ora è 37.7.Spero sia un rialzo positivo, di risposta dell'organismo, almeno così dice mio padre, che comunque la febbre sale e poi sudando migliorerò! Il mal di testa è migliorato, se sale ancora prenderò una tachipirina(in supposta, bevo solo acqua, però pian pianino ne ho bevuto un litro!). Il fastidio piu grande è all'intestino ora, in zona sinistra in basso, il colon sento una massa che mi preme e unpo duolè ma piu che altro senso di pesantezza. Lei pensa che evacuerò naturalmente?sono ormai 6 gg che non ho lo stimolo nonostante i clisteri, sono preoccupata per questo piu che altro, mi sento molto "intasata"-
grazie ancora per l'attenzione e pazienza!

[#3]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Forse lo stimolo non c'e' proprio perche' i clisteri hanno svuotato il colon; la scarsa assunzione di acqua e cibo hanno fatto il resto. Non mi sembra un episodio tipico di stipsi, anche se ovviamente a distanza potrei anche sbagliarmi.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#4] dopo  
Utente 106XXX

Salve dottore.
Sono passati 10 gg da quando le avevo scritto. Volevo dirle che l'influenza è passata,ho riniziato a mangiare lentamente da sabato 13.Inizialmente facendo molta fatica,con un forte mal di testa dopo il pasto e dolori e gonfiori di stomaco e intestino.poi lunedi riuscivo abbastanza bene, però ho sempre mangiato leggero perchè non mi sentivo a posto del tutto.Tuttavia non ho mai evacuato e non ho più fatto clisteri.Martedì 16 mi sono anche venute le mestruazion(la pancia se è gonfiata tantissimo, dura e dolente) molto dolorose probabilmente anche per il fatto di non evacuare così il mio medico mi ha riconsigliato il clistere e dopo averlo fatto ho avuto una forte diarrea che ha migliorato i dolori(ho preso delle supposte di tachipirina e sono passati).PErò dopo la diarrea niente piu evacuazioni(di solito con il ciclo ho un po di diarrea che scende da sola però!) e tantomeno il gonfiore non è affatto diminuito,(di solito ho un po di gonfiore prima del ciclo ma poi lentamente diminuisce con il flusso)anzi oggi è moltissimo, ho dolori intsteinali e dopo pranzo sto di nuovo male,rigurgiti e senso di nausea.
Mi sembra di essere di nuovo come quando mi è iniziata l'influenza, di non riuscire a digerire.E questa pancia enorme?
Cosa devo fare?mi sto iniziando a preoccupare..sono solo strascichi dell'influenza?lunedi stavo abbastanza bene(prima del ciclo)in generale,sentivo di essere tranquilla sia nello stomaco che nell'intestino.
grazie mille dottore e scusi in caso fossi solo troppo preoccupata(spero!!).

[#5]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Certo, non evacuare per 10 giorni comincia a dare da pensare... Ad ogni modo mi sembra che ancora le sue condizioni non siano completamente stabilizzate dopo la gastroenterite virale che ha avuto. Abbia ancora un po' di pazienza, poi si rivolga comunque al Medico per adottare quegli accorgimenti che lui riterra' opportuni a fronte di una funzionalita' colica che qualche problema, influenza a parte, mi pare che l'abbia sempre dato...
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#6] dopo  
Utente 106XXX

Di certo avrò pazienza dottore. Vorrei precisarle una cosa: problemi di coliche intestinali connesse al ciclo mestruale le ho sempre un po avute,ma sopportabili e che si risolvono il giorno stesso,di solito il primo, appena mi vengono, liberando l'intestino.non sono solita soffrire di coliche, mi sarà capitato un paio di volte, e forse in prossimità di qualche same universitario molto impegnativo.il mio ginecologo mi ha detto che va tutto benissimo.altra cosa che mi è sfuggita è questa: martedi,il gorno del ciclo,ho evacuato una fece a fatica, era piuttosto dura , ma non a palline nè scura,il colore e l'odore erano normali. Ho pensato fosse finalmente buon segno.Invece subito dopo la pancia ha iniziato a gonfiarsi e poi gliel'ho scritto,ho chiamato il doc e ho fatto il clistere,diarera,...il gonfiore è iniziato col ciclo, non ne avevo cosi tanto durante l'influenza, anzi ero piatta di addome,con delle corde coliche, ma nn gonfia.Mio padre dice che il ciclo mestruale mi ha cmq debilitato(cosa che ero già)e quindi l'intestino si è infiammato ancora.Lei è d'accordo?
COnosce il prodotto essenzialvis?crede vada bene per aiutare l'intestino o è meglio che aspetti che torni a evacuare senza "aiuti"?prendo già i fermenti enterolactis che mi a dato il medico curante.grazie ancora, mi è di auito avere un altro parere.

[#7]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Mi trovo d'accordo con suo padre: indubbiamente il concomitante arrivo del ciclo mestruale non l'ha aiutata a uscire dal problema. Leggo pero' la conferma che gia' in passato aveva sofferto di simili disturbi, e che alcuni fattori di ordine psichico (ansia, stress) influivano su tutto cio'.
Conosco il prodotto da lei citato: se le giova lo prenda pure, ma eviti comunque di utilizzarlo per lunghi periodi.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#8] dopo  
Utente 106XXX

Grazie per la risposta dottore. Essenzialvis mi era stato consigliato dal medico 2 anni fa, in seguito ad un incidente in macchina che mi aveva creato parecchio stress psicologico(paura dell'auto,un po di ansia di notte,..)che si era riflettuto anche sull'intestino.mi aveva detto che avevo il colon irritabile allora e con quel prodotto ricordo che in un mesetto mi ripresi benissimo,regolarizzo molto il tutto e poi infatti nn lo presi più.
PEr adesso sono 2 giorni che lo assumo con acqua ma non fa effetto,però se ben ricordo ci mette 3 o 4 gg prima di iniziare a regolarizzare.E' anche vero che non avevo avuto influenza allora,la posologia va bene sempre quella di allora(3 cap per 2 volte al gg con 3 bicchieri di acqua o piu)?o il fatto di essere convalescente modifica qualcosa?Chiedo a lei perchè stamattina il mio medico curante nn l'ho trovato e mio padre non conosce a fondo il prodotto, che comunque ritiene non invasivo.

[#9]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Infatti, non e' neanche un farmaco ma un integratore. L'unico accorgimento, come le dicevo, e' quello di cercare di non prenderlo per periodi lunghi.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#10] dopo  
Utente 106XXX

Salve dottore,
oggi pomeriggio mi è risalita la temperatura a 37.2, ho di nuovo un forte mal di testa ma sono riuscita a mangiare a pranzo un po di fiocchi d'avena in brodo vegetale e una mela cotta. Ho chiamato il dottore e ha detto che c'è una costipazione, che quando starò meglio si potranno fare degli accertamenti. il fatto è che io mi sento peggio, e soprattutto molto debole,perchè sono molti giorni ormai che mangio poco.Potrei fare delle analisi del sangue nuovamente ?potrebero rivelare qualcosa?cosa pensa lei? SOno sempre stata bene,non assuo ai farmaci possibile che una febbre cosi mi riduca in tal modo?cosa ha il mio intestino?

[#11]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Durante il ciclo mestruale un piccolo rialzo febbrile puo' anche starci. Pero' e' indubbio che questa storia va avanti da un po' troppo tempo... Ma visto che lei ha la fortuna di avere un padre Medico, perche' non si fa visitare? Cosi' potra' anche dirle se e' il caso di fare ulteriori accertamenti adesso oppure, come le e' stato detto per telefono da un altro Collega, che conviene aspettare?
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#12] dopo  
Utente 106XXX

Si infatti ho telefonato per fare intanto un'ecografia dell'addome,però prima di lunedì non riuscirei a farla.Non vorrei andare al ps però se continuo a stare così anche domani o la febbre si dovesse alzare ancora domani andrò.Le analisi del sangue volevo aspettare dato che il mese scoso avevo
i globuli bianchi 12.17
neutrofili a 10.97 e
i linfociti a 0.74.
avevo questi valori con il ciclo e so che puo capitare un rialzo cosi lieve con le mestruazioni. PEr cui per le analisi forse aspettare è meglio.
Lei pensa che quel piccolo versamento che avevo il mese scorso con il ciclo in sede sottoepatica possa essere collegato con questa cosa?perchè cmq il 6 febbraio quando mi hanno rifatto le analisi andava tutto bene.Ora invece ho quel senso di peso nello stesso posto dell'altra volta,sotto le costole a dx fino alla schiena,papà dice che è un dolore irradiato del colon legato alla costipazione(e in effetti dal mese scorso ho sempra evacuato un po male e poco).
Ho notato anche che il ciclo,oggi cono al 3 giorno, fatica un po a scendere se non quando urino. Temo sia legato alla costipazione anche questo?di solito al 3 gg mi stanno per finire,era invece sento difficoltà. Potrebbe essere legato al rialzo febbrile?comunque qualcosa farò, al massimo andrò al ps datoche è sabato.
Volevo dirle anche chemio padre da 15 anni esercita medicina tradizionale cinese e mi ha visitato.GLielo dico perchè cosi immagina di che tipo è il parere diretto
che ho da lui, per questo le scrivo, per collaborare, poi riferisco tutto.grazie mille della sua attenzione

[#13]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
L'emocromo cambia ogni giorno, a volte da un'ora all'altra, soprattutto in corso di processi infettivi; non c'e' quindi un tempo minimo per doverlo o poterlo ripetere; e se sia da rifare o no in questo momento non puo' deciderlo lei... Ad ogni modo prima di fare un'ecografia sarebbe opportuno fare una visita: non e' detto che l'ecografia serva per forza a qualcosa in un caso del genere. Per vedere il versamento? Mah... non saprei cosa dirle: forse si', forse no. Ripeto: bisognerebbe prima visitarla.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#14] dopo  
Utente 106XXX

SAlve,
volevo dirle che ho fatto degli esami (urine sangue e feci)dove è risulatato
g.rossi 3.770
emogl 11.2
ematocrito 33.1
il resto è perfetto le urine pure. Le feci saranno pronte venerdi pero il mio intestino si sta regolarizzando lentamente, la pancia si è sgonfiata,mi rimane solo quel dolore fastidio a dx ma lieve.
Il fATTO è che fino a ieri stavo abbastanza in forze, sono anche uscita a passeggiare, mangio anche quasi tutto. Oggi di botto invece sono debolissima tant'è che il dottore vuole farmi fare delle flebo di ferro, pero prima devo avere il risulato di ferritina e sideremia.
Ma è così alta l'anemia?altre volte mi è capitato di esserlo soprattutto dopo il ciclo come ora, come mai stavolta è così critica?lei pensa che mangiando e magari con degli integratori non mi riprendo lo stesso?ora ho vertigini,debolezza,soprattutto fitte retrosternali e al petto e tachicardia improvvisa.Le flebo di ferro comportano dei rischi?
grazie

[#15]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Il ferro non e' acqua fresca: va dato solo nei casi in cui si rende necessario. E non so dirle se la sua anemia e' "alta": bisognerebbe vedere l'emocromo completo e ovviamente sideremia e ferritina che ancora le mancano, e poi paragonare tutti questi risultati con eventuali esami ematochimici precedenti. Lei intanto si dia da fare mangiando un bel po' di carne rossa!
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#16] dopo  
Utente 106XXX

Guardi proprio ora 2 fette di fegato(anche a pranzo) e ieri fettine di manzo e uova e mi ci sto impegnando molto!Ora sono molto stanca, domani le posto gli esami che ho fatto il 18 gennaio 2010 i 6 febbraio e quelli di ieri completi così magari mi potrà dire la sua opinione. Spero tanto di stare meglio e di evitare di fare le flebo, che anche per mio padre non sono acqua di rose e non vorrebbe le facessi, è stato il mio medico di famiglia a dire subito così.
saluti

[#17]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Prima di inviare esami via internet la prego di leggere con attenzione questo articolo https://www.medicitalia.it/minforma/medicina-di-laboratorio/48-come-chiedere-consulti-internet-sugli-esami-di-laboratorio.html
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#18] dopo  
Utente 106XXX

Salve dottore, le invio le mie analisi.

DATA 18/01/2010
Sg- esame emocromocitometrico
Globuli bianchi 12.17 *
Globuli rossi 4.06
Emoglobina 11.8 *
Ematocrito 36.2 *
MCV 89.2
MCH 29.1
MCHC 32.6
RDW CV 12.6
RDW SD 39.9
Piastrine 189
Formula leucocitaria
Neutrofili 90.1%
Linfociti 6.1%
Monociti 3.6
Eosinofili 0.1
Basofili 0.1%
Neutrofili 10.97
Linfociti 0.74* *
Monociti 0.44
Eosinofili 0.01
Basofili 0.01
PT-INR 1.16
aPTTT
Secondi 34
Ratio 1.02
SP glucosio 94
SP creatinina 0.63
SP sodio 137
SP potassio 4.1
Bilirubina totale 0.75
ALT 8
Proteina C reattiva <1
HCG <0.1
Poi ecografia addome completo

Fegato di forma e dimensioni normali, profili regolari ad eco struttura omogenea, privo di lesioni focali a carattere evolutivo.
Nei limiti il reperto bilio-pancreatico, splenico, surrenalico e renale.
Vescica priva di proliferazioni parietali ed inclusi.
Nulla da segnalare a carico di utero ed annessi.
Esiste modesta quantità di liquido in sede sottoepatica.
Aorta di calibro regolare.

DATA 07/02/2010
Esame emocromocitometrico
Sg- esame emocromocitometrico
Globuli bianchi 5.68
Globuli rossi 4.01
Emoglobina 11.7 *
Ematocrito 35.1 %
MCV 87.5
MCH 29.2
MCHC 33.3
RDW CV 12.6
RDW SD 39.3
Piastrine 189
Formula leucocitaria
Neutrofili 53 %
Linfociti 38 %
Monociti 7.4%
Eosinofili 1.2 %
Basofili 0.4%
Neutrofili 3.01
Linfociti 2.16
Monociti 0.42
Eosinofili 0.07
Basofili 0.02
SP glucosio 103 * mg/dl
SP creatinina 0.68 “
SP sodio 135 * mMoli/L
SP potassio 3.5 “
Bilirubina totale 0.54 mg/dl
Proteina C reattiva <1 mg/L
HCG <0.1

DATA 22/02/2010
Queste analisi le ho fatte dopo la sindrome influenzale per cui ho iniziato a scriverle, dopo il ciclo(nemmeno finito del tutto)


ERITROCITI
Globuli rossi 3.77 *
Emoglobina 11.2 *
Ematocrito 33.1 % *
MCV 87.8
MCH 29.6
MCHC 33.7
RDW CV 15.1
RDW SD 48.8
MICROGR 0.3 %
MGR 7.5 %
PIASTRINE 219
MPV 8.2
Pct 0.2 %
Mod 3.7
Medn 4.9
PDW 9.2
MICROPLT 0.9 %
MPLT 5.9 %
LEUCOCITI
GB 4.80
Neutrofili 49.4 %
Linfociti 45.6 % *
Monociti 3.8%
Eosinofili 0.6 %
Basofili 0.1%
Neutrofili 2.4
Linfociti 2.2
Monociti 0.2
Eosinofili 0.0
Basofili 0.0

[#19]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Come senz'altro avra' letto sull'articolo https://www.medicitalia.it/minforma/medicina-di-laboratorio/48-come-chiedere-consulti-internet-sugli-esami-di-laboratorio.html sono risultati che vanno interpretati dal Medico che li ha prescritti: del resto, a parte l'emoglobina sempre "fiacca", non ci sono valori alterati in maniera eclatante. Si tratta insomma di piccoli scostamenti dalla media che vanno tenuti sotto controllo ma senza particolari patemi.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#20] dopo  
Utente 106XXX

sideremia 47.0
ferritina 21.1
Poi le invio le urine:
colore paglierino
aspetto opalescente
ps 1010
reazione acida
albumina ass.
glucosio "
acetone "
urobilina "
PIG BILIARI "
sangue "
es. microscopico del sedimento: rari leucociti
alcune cellule delle basse vie

SAGUE OCCULTO FECI negativo
PARASSITOLOGICO FECI negativo er:
ELMINTI
ossiuri
tenia
ascaris
PROTOZOI
giardia
aentameba
COPROCOLTURA negativo ricerca salmonelle e shigelle

[#21]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Quanto da lei appena aggiunto non cambia la sostanza di cio' che le ho scritto pochi minuti fa.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#22] dopo  
Utente 106XXX

sideremia 47.0
ferritina 21.1
Poi le invio le urine:
colore paglierino
aspetto opalescente
ps 1010
reazione acida
albumina ass.
glucosio "
acetone "
urobilina "
PIG BILIARI "
sangue "
es. microscopico del sedimento: rari leucociti
alcune cellule delle basse vie

SAGUE OCCULTO FECI negativo
PARASSITOLOGICO FECI negativo er:
ELMINTI
ossiuri
tenia
ascaris
PROTOZOI
giardia
aentameba
COPROCOLTURA negativo ricerca salmonelle e shigelle

Ecco tutti gli esami. Il dottore di famiglia mi ha consigliato una cura di ferro per bocca( niente flebo).Mi sto rimettendo, h mangiato molto in questi giorni, la forza mi sta tornando.
Tuttavia la pancia non è ancora a posto, è acora molto gonfia soprattutto a dx, dove ho sempre quel dolore sotto le costole, soprattutto ho notato che si accentua se mangio frutta o insalata crude o soia.E poi avverto ancora difficotà digestive, mi gonfio dopo mangiato, h la bocca amara e ripeto soprattutto le cose crude mi danno fastidio, da due giorni le evito del tutto e digerisco meglio, però la pancia è gonfia.
Mio padre mi ha dato dei prodotti a basa di ferro(lievito al ferro140 mg)zinco rame e vitamine( si chiama Ferrosol della ditta Herboplanet)e altre erbe.
Lei cosa ne pensa? Sono sintomi che spariranno, sono legati al tutto? Io volevo farmi visitare anche dal gastroenterolo perchè sinceramente questa pancia gonfia non mi fa stare bene affatto,e soprattutto quel dlore che è comparso a quando avevo quel versamento.
Grazie per l'attenzione!
saluti

[#23]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Quel versamento sottoepatico puo' essere causa dei disturbi che lei riferisce. Per il resto confermo quanto le ho scritto pochi minuti fa.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com