Utente
Buonasera, sono un ragazzo di 24 anni. Ieri ho iniziato ad accusare come un leggero pizzico costante vicino l'ano, preoccupandomene ho notato una pallina di carne sul lato destro dell'apertura anale. Supponendo fossero emorroidi, per alleviare un pò il fastidio, ho posto la zona sotto acqua fredda e poi ghiaccio, per un pò è cessato ma poi è tornato. Sicuramente andrò a fare un controllo presso il mio medico curante, ma giusto per curiosità mi appello a voi per capire anticipatamente di cosa potrebbe trattarsi, se è una questione urgente o meno. Allegherei una foto se è necessario per avere un primo approssimativo e veloce consulto online. Grazie.

[#1]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
L'invio di foto non e' consentito su questo sito; e comunque anche avendola, sarebbe in ogni caso difficile riuscire a darle certezze senza una visita diretta. Dalla sua descrizione mi viene in mente che possa essere una marisca, cioe' l'esito di una vecchia emorroide. Nessuna urgenza quindi, ma tenga conto che e' soltanto un'ipotesi, quindi dal Medico dovra' andarci lo stesso.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la risposta. Nel caso si trattasse di Marisca, come dice lei esito di una vecchia emorroide, (suppongo quindi un emorroide non curata), questa andrebbe curata in qualche modo o esportata? Glielo chiedo perchè sono omosessuale e pratico sesso con il mio partner sia attivo che passivo e nn vorrei limitare la mia vita sessuale. Purtroppo di determinate cose è complicato parlarne a quattr'occhi con un medico..

[#3]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Per la marisca non c'e' molto da fare: solo nei rarissimi casi in cui dovesse arrecare importanti disturbi si puo' pensare alla rimozione chirurgica. Mi permetto pero' di ribadirle che cosi' non possiamo essere sicuri della diagnosi e che la mia e' soltanto una supposizione: le sue abitudini sessuali consigliano vivamente di recarsi a visita di controllo quanto prima.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#4] dopo  
Utente
Salve dottore ho fatto la visita dal medico un ora fa e mi ha detto si tratta di una punta emorroidale (mi pare l'abbia chiamata così) e mi ha dato pomata proctosedyl da mettere per sempre quando mi pare (la cosa mi ha stranito) in quanto bisogna tenerla sotto controllo per evitare che si ingrossi. Se non trovo miglioramenti mi ha consigliato di rimuoverla prima che appunto ingrossi. Lei crede sia una cura giusta al mio problema? l'idea di dover passare attorno all'ano questa pomata per sempre un pò mi stranisce. La ringrazio. Cordiali saluti.

[#5]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Punta emorroidale e' un termine poco usato e onestamente non so dirle di preciso che cosa voglia intendere il Collega. Ad ogni modo segua le sue indicazioni, e se non ci saranno miglioramenti torni a controllo: prima di intervenire chirurgicamente ci vorra' una diagnosi precisa e delle indicazioni corrette, quindi non abbia fretta.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#6] dopo  
Utente
La ringrazio dottor Spina. Sto utilizzando il proctosedyl crema rettale. Sul foglietto illustrativo c'è scritto che bisogna usarlo 2 volte al giorno nelle forme acute; io non sapendo in che stato sono e non avendo ricevuto una modalità di somministrazione da parte del mio medico (mi ha detto di metterla per sempre quando voglio), ho pensato di metterla 2 volte al giorno (la sera prima di andare a letto e la mattina appena sveglio subito dopo la doccia) dando per scontato che allora la forma è acuta. Penso di aver avuto qualche miglioramento perchè non ho piu' prurito ne 'la pallina' mi fa male piu. Solo che per qnto forse un pò si sia sgonfiata (nn posso esserne certo perchè vado a 'tatto'), ancora permane. Con la terapia che sto facendo la pallina va via, si sgonfia, si ritira o rimane comunque? A differenza di prima appunto non mi fa male, forse ora è solo piu dura, ma se provo ad inserirla dentro un pò mi fa male. Secondo lei la terapia sta facendo i suoi effetti? Mi preoccupo perchè vorrei he questa pallina sparisse e come le dicevo sono omosessuale perciò vorrei avere rapporti con il mio ragazzo serenamente senza paura di avere complicazioni. Facendo una ricerca su internet per capire meglio il mio problema, ho trovato un immagine che è uguale alla mia condizione, e a quanto pare si tratta di emorroide esterna. Il sito è: http://howtogetridofhemroids.com/

La ringrazio anticipatamente. Cordiali saluti.

[#7]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Mi dispiace, ma l'immagine non e' visualizzabile. E comunque la prego di non inviarne di ulteriori, perche' questo non e' consentito su questo sito. La cosiddetta "pallina" potrebbe riassorbirsi (se si trattasse di una trombosi emorroidaria) oppure no (se fosse una marisca).
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#8] dopo  
Utente
Quindi basta proseguire con la terapia? il foglietto illustrativo dice che non bisogna utilizzazre la pomata per prolungati periodi ed anzi ridurre al minimo la frequenza di applicazione e dosaggio sospendendo appena possibile il prodotto..Con domani è una settimana che la utilizzo. Secondo lei, tenendo conto si tratti di una trombosi emorroidaria (perchè ho l'impressione che il mio medico con 'punta emorroidaria' voleva indicare 'trombosi emorroidaria), per quanto ancora dovrei utilizzare il prodotto? Non vorrei che un uso eccessivo creasse altri problemi..dato che, ripeto, per il mio medico devo usarla PER SEMPRE!

[#9]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
In linea di principio quello che ha letto sul foglietto illustrativo e' assolutamente corretto: in casi particolari, e sotto stretta indicazione del Medico, si puo' derogare a queste regole. Sempre che, ovviamente, ve ne sia l'indicazione. E sicuri vantaggi...
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#10] dopo  
Utente
Ho capito, ma io nn ho una guida al momento. Quel che voglio farle capire è che anche tornando dal mio medico, lui mi ripeterà che devo usare la pomata per sempre! In ogni modo, la ringrazio e le chiedo scusa per l'insistenza nelle domande. Buonaserata.

[#11]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Nessun problema: siamo qui per questo. Le consiglio pero' di trovarla una guida: non puo' rimanere senza un Medico di riferimento per molto tempo; e non mi riferisco ovviamente soltanto a questo problema qui...
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#12] dopo  
Utente
La contatto per dirle che in 3 settimane la pallina si è riassorbita grazie a proctosedyl. La prima settimana l'ho applicata 2 volte al giorno. La seconda una volta al giorno e la terza un giorno si ed uno no. Si è riassorbita e gia da metà marzo ho ripreso la mia attività sessuale senza avere problemi o dolori. Volevo chiederle, se è possibile, se c'è la possibilità che la pallina si riformi ed in quel caso come agire. Grazie.

[#13]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Se si trattasse di una trombosi emorroidaria la risposta sarebbe positiva: in pratica c'e' sempre la possibilita' che prima o poi si riformi, sebbene non sia un'eventualita' cosi' frequente. Il problema pero' qui e' ancora quello di capire se questa sia la vera diagnosi oppure no: mi sono riletto tutto il post e il dubbio in piccola parte rimane... Ma possibile che il Medico non le abbia detto che cosa ha avuto?
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#14] dopo  
Utente
Salve, non so..per il medico era una punta di emorroide, forse intendeva una trombosi emorroidaria. Non le so proprio dire! Ricordo che mi ha detto: "Questa viene in genere agli autisti, ai camionisti..che stanno sempre seduti". Comunque sia, pensi che mi è passata e non sono neanche andato a dirglielo perchè tanto per lui era necessario utilizzare quella pomata a vita! Io penso si sia trattato piu che altro di una situazione nata per uno sforzo se così si può dire, perchè in quella settimana non ero regolarissimo fisiologicamente e aggiungendoci il fatto che magari ho avuto attività sessuale, il tutto si è rigonfiato. Per fortuna è bastata una terapia di poche settimane con proctosedil perchè passasse.

[#15]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Rimango dell'idea che possa essersi trattato di una trombosi emorroidaria, anche se ovviamente la certezza ce la puo' avere soltanto chi l'ha visitata...
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com