Utente
Gentile Dottore,
quattro giorni fa mi sono sottoposta a sfinteretomia laterale sx aperta a seguito di una ragade dolorossissima che non rispondeva a nessun trattamento farmacologico. L'intervento è andato benissimo e già poche ore dopo ho potuto evacuare finalmente senza dolore. Purtroppo però il giorno seguente sono apparse numerose emorroidi esterne piuttosto grosse che attualmente mi provocano dolore e sanguinamento durante l'evacuazione e nelle ore successive. Il chirurgo che mi ha operato sostiene che spesso capita che nel post operatorio si presentino delle emorroidi e mi ha assicurato che una volta curate non si ripresenteranno più. Io però sono molto preoccupata perchè già 3 anni fa sono stata operata per emorroidi con metodo THD e da allora effettivamente non avevo più avuto problemi; ora non vorrei finito l'incubo ragade durato 2 mesi, ritorni l'incubo emorroidi....
Sono stata dimessa ieri e la cura prescritta è la seguente:
Psyllium 1 bustina/die per 1 mese,
Escina 1 cp ogni 12 ore per 15 gg,
pomata Proctoial mattina e sera per 14 gg;
Paracetamolo 1 g ogni 12 ore per 3 gg poi al bisogno.
Martedì avrò la visita di controllo ma nel frattempo mi farebbe piacere conoscere anche il Suo parere, e, senza voler peccare di poca fiducia nei confronti di chi mi ha operato, soprattutto sapere se è vero che le emorroidi sono una complicazione frequente alla sfinteretomia!
La ringrazio anticipatamente per la risposta e la saluto cordialmente.

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Credo possa star tranquilla secondo quanto le e' stato detto che e' condivisibile
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio molto per la Sua risposta Dottore.

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile Utente
Come le ha scritto il collega Favara è condivisibile quanto detto dal suo curante(spesso capita che nel post operatorio si presentino delle emorroidi e mi ha assicurato che una volta curate non si ripresenteranno più)
Approfitto di questa sua richiesta di consulto per precisare che è possibile, per un traumatismo od un intervento chirurgico,che si manifesti una congestione emorroidaria a carico dei vasi emorroidari ESTERNI, perchè nel suo caso questo è il plesso emorroidario interessato e non il plesso emorroidario INTERNO reduce dal trattamento con THD.
Una flebite o tromboflebite emorroidaria ESTERNA, spesso riconosce cause diverse da quelle che sono alla base della malattie emorroidaria per un prolasso del plesso emorroidario interno.
Anche il trattamento chirurgico, se necessario per tale patologia, può essere diverso da quello adottato per la malattia emorroidaria da prolasso.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#4] dopo  
Utente
Grazie Dottore è stato molto chiaro.
Ne approfitto però per fare un'ulteriore domanda. Già oggi le emorroidi vanno molto meglio ma ieri mi sono scaricata ben 4 volte ed oggi 2 (la giornata però non è ancora finita), le feci sia ieri che oggi erano morbide ma non molli e il problema è che quando avverto lo stimolo non riesco a trattenerlo e devo trovarmi nelle vicinanze di un bagno.
E' normale tutto questo? E' una situazione momentanea che si risolverà col tempo o c'è la possibilità che io abbia questo problema per sempre? Mi scusi ma sono davvero in ansia.
Grazie ancora per la disponibilità!

[#5]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Questo disturbo è definito urgenza defecatoria ed è transitorio
Cosa ben diversa è l' incontinenza(perdita involontaria di gas e materiale fecale)
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#6] dopo  
Utente
La ringrazio infinitamente, mi ha tolto una bella preoccupazione Dottore!
Le auguro una buona serata.

[#7]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Di nulla.
Ricambio.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com