Utente
Buongiorno.
Il mio colon-proctologo ha fatto la seguente ipotesi diagnostica:

1) in sede retroanale, vi é una piccola tumefazione (3 mm diametro) in corrispondenza di rilevatezza cutanea ------di tipo --marisca--
2) possibile esito di trombosi emorroidaria esterna.
3) emorroidi interne di 1 grado.

Bene...secondo voi,
La pallina trombotica di 3 mm puó essere evacuata? Oppure siccome é piccola, cicatrizzerà da sola e non sentiró piu dolore?

E poi...oltre al dolore locale ( sulla pallina tumefatta ), io sento i cuscinetti emorroidali (che abbracciano il cerchio dell'ano) molto molto indolenziti.

L'infiammazione di tali cuscinetti svanirà da sola?
E perche mi bruciano o mi prudono? Forse ci sono tagli?

Tagli peró non sono stati evidenziati dal chirurgo.
Il tono sfinterico di base e in contrazione infatti é buono, il rilasciamento puborettare é regolare in ponzamento.

Ricapitolando:
ZONA DI TROMBOSI 3 mm = dolore al tatto
INTORNO ( ano ) = dolore persistente. ( anche senza tatto )
Anzi...La pomata colostrum non riesco ad applicarla bene per il dolore


Non posso fare piu attivita fisica e non posso camminare tranquillamente.

POSSIBILE CAUSA
Sesso anale e stimolazione dell'ano con dita non lubrificate forse hanno causato l'infiammazione delle emorroidi?



Gentili dottori, grazie!!!

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Lei presenta i postumi di una tromboflebite di un plesso emorroidario esterno, questa affezione può manifestarsi anche in pazienti che non hanno mai sofferto di problemi emorroidari, da riferire al plesso emorroidario interno.
E' possibile che il tutto sia stato scatenato dal sesso anale o dal traumatismo procurato con le dita.
In questa fase non è indicato un trattamento chirurgico.
Se è presente ancora una congestione a carico dei cuscinetti emorroidari esterni, è necessaria una terapia farmacologica.

Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
La piccol emorroide trombizzata guarirà in un periodo abbastanza lungo,l'evacuazione chirurgica può essere considerata per accorciare i tempi di guarigione. Esternamente non sono state rilevate emorroidi. Le emorroidi interne sono attualmente irrilevanti. Il sesso anale è ovviamente controindicato in fase acuta.
Dr. Roberto Rossi

[#3] dopo  
Utente
Grazie mille ma quindi...

La trombosi di 3 mm esterna é in connessione con il dolore dell'intero cuscinetto che circonda il mio ano?

La pallina io la sentivo anche qualche settimana fa, prima del sesso.

E ora da 2 giorni che ho una intensificazione del dolore ( ok certo forse riconducibile al sesso)
Esteso non piu alla pallina ma a tutta la zona!!


Inoltre, cosa si intende per evacuazione chirurgica?

Grazie.

[#4]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Si riferisce al trattamento che spesso prendiamo in considerazione se la tumefazione è molto dolente ed è insorta da meno di quarantotto/settantadue ore, in questi casi si può pensare ad un trattamento di incisione dell'emorroide trombizzata, invece se il dolore non è intenso o sono trascorsi , dall'evento acuto, alcuni giorni può essere utile un trattamento farmacologico.
Nel su caso, come le ho scritto, e come le ha diagnosticato il suo medico( possibile esito di trombosi emorroidaria esterna)siamo in fase dove non è necessario dover intervenire chirurgicamente, ma eventualmente farmacologicamente sulla componenete infammatoria che interessa tutti i cuscinetti emorroidari esterni, non certamente da collegare con la pregressa trombosi, ma probabilmente ad un traumatismo(sesso anale)

Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#5] dopo  
Utente
Aspetteró un pò vedendo se passa da sola.
Altrimenti ricontatto il dottore.

Ma guarirò completamente, con o senza farmaci??

[#6]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Questo potrà dirlo solo chi la visiterà
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#7] dopo  
Utente
no forse mi sono espresso male.

O con farmaci
Oppure senza...

In un modo o nell'altro (indipendentemente da quello scelto)
Guariro o soffriró a vita??

Io voglio fare sport, correre eccc

Cioé arriverà un momento in cui il dolore cesserà ??

Grazie

[#8]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Probabilmente ha necessità di un aiuto farmacologico.
Consulti il suo curante e sia fiducioso, sicuramente guarirà e la sintomatologia dolorosa cesserà.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#9] dopo  
Utente
Grazie dottore.

Il dolore intorno all'ano è passato.
Stando in piedi non sento più il "senso di peso"

Ma ho paura che la pallina (tumefazione di 3 mm) --notata dal chirurgo che mi ha visitato--
si sia ingrossata e che alla destra dell'ano ne sia comparsa una seconda.
tale seconda già la sentivo al tatto, ma il chirugo mi disse che lui non vedeva niente., al momento del controllo.

prima della visita di controllo dal colon proctologo, devo forse rivolgermi ad un dermatologo per fare esami per capire se ho infezioni anali?

Io vorrei fare degli esami per malattie MST e infezioni anali, va bene se mi rivolgo al dermatologo?
(il mio medico di famiglia è lontano)

Oppure l'andrologo?

Noto che mi fanno male, non so se sperare che siano condilomi oppure trombosi emorroidarie esterne.
anzi sono un po' angosciato.



[#10]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Lo specialista di riferimento è il colonproctologo, il quale rivaluterà i postumi ed gli esiti della trombosi è saprà sicuramente fare una diagnosi differenziale con dei condilomi.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com