Utente
salve ho fatto 1 ecografia addome completo..tutto nella norma tranne "abbondante stasi fecale nel sigma" e anse intestinali ipercinetiche da turbe funzionali.l'ecografo di fiducia mi ha spiegato che anse ipercinetiche da turbe funzionali significa che il mio intestino è nervoso,agitato e di muove di continuo mentre per l'abbondante stasi mi ha spiegato (in base a tutta la mia storia raccontatogli)che sarà 1 atrofia dell'ampolla e qualcosa che a che fare col plesso di aurebech e plesso di meissner.gli chiesi:"dottore che c'è da fare?"non c'è la faccio più se non mi aiuto io manualmente non evacuo pur che le feci siano morbide sforzo sforzo sforzo ma nulla come 1 ostruzione e se così non faccio vomito proprio come successe 1 volta.ma la mia domanda è..martedi e mercoledi non ho mangiato proprio nulla e lunedi solo spinaci susine e 1 cp di sollievo avevo peso mal di pancia e gonfiore e rumore di aria ma non c'è verso di eliminare..allora tento di aiutarmi col dito e riesco a far uscire pochissime feci morbide tipo fili ma a fatica e trovo semini di pane e io l'ultima volta che lo mangiai fu domenica e ancora ieri ne trovavo!!!ora io dico...ma come si può vivere cosi?questa abbondante stasi come fa ad esserci se non mangio da 2 giorni e cmq mangio molto poco e cose liquide (yogurt.olio,succhi di frutta)?a delle rx mi è risultato stomaco e colon ptosico.tutti i tipi di farmaci li ho provati..non resta che provare ogni sera a prendere 2 o 3 cp di sollievo pur se mangio poco?cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Credo le possa essere utile un consulto specialistico per uno studio della sua motilità colica.
Ha pensato ad una visita proctologica?

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Credo che debba rivolgersi ad un gastroenterologo. Dai sintomi si deduce una stipsi da difficoltata evacuazione, ma è necessario il supporto dello specialista per il controllo del problema.

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#3] dopo  
Utente
dottori feci gia 1 defecografia ecco l'esito:raccolte di bario:no.estroflessioni parietali:fisiologica protrusione del tratto distale della parete anteriore del retto visibile in fase defecografica e sotto ponzamento. perdita di mdc:no. mobilità abnorme:in fase defecografica la giunzione retto-anale non supera la linea di riferimento bi-ischiatica ma si nota la tendenza all'invaginazione retto-rettale distale. deflusso ostacolato:no prolasso mucoso occulto:si misurazioni:diametro dell'ampolla rettale:cm 7. diametro del canale anale:mm 20. lunghezza del canale anale:mm 40. angolo retto anale (ara) a riposo:90. contrazione:100. ponzamento:140. fase defecografica:160. rapporto tra linea bi-ischiatica ed ara: a riposo + 5 cm. ponzamento + 2. contrazione + 4. a riposo:0 cm. tempo di apertura dello sfintere:normale. tempo di evacuazione:normale. residuo ampollare:modesto. mi operai a marzo con starr..ma non risolsi nulla dove sento l invaginazione io non fu fatto nulla,solo in principio mi fu tagliato qualcosa ma io non avevo nulla qui mi sento il disturbo verso il sigma non posso nemmeno urinare ne emettere aria e le feci sono liquide manon escono se non con varie manovre manuali e a fatica.nel 2008 subii 1 primointerevnto x emorroidi con metodo m.morgan,a marzo subii questo di starr..a questo punto che fare?la dieta con fibre e farmaci vari già provata..ma non ho benefici,il lato dx è sempre pieno d'aria e rumorosissimo.così io non posso mica stare.devo prendere compresse come le12 erbe o sollievo (2 o 3 cp perchè con 1 cp non evacuo)per 1 periodo di tempo sperando si sblocchi?cioè assurdo mi operai a marzo x risolvere questo problema ma alla fine sofferenza inutile e lo capii subito dopo lo svanire dell'anestesia.attendo 1 vostra delucidazione dopo tutte queste info e soprattutto..posso fare 1 terzo intervento nel retto?con quale aspettativa?sono tristissimo perchè ho solo 28 anni e ho questi problemi come fossi 1 anziano paralitico.

[#4]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Oltre ai suoi problemi proctologici,
ampiamente dissertati in consulti precedenti,
per i quali le sono state fornite corrette delucidazioni,

vorrei nuovamente invitarla a considerarel'ipotesi da me
(come da più colleghi)
già formulatale "di Colon Irritabile con forte impronta meteorica"
https://www.medicitalia.it/consulti/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/350897-troppa-aria-allo-stomaco-meteorismo.html

inoltre le sconsiglierei l'uso di lassativi per contatto (<<erbe>>),
che possono dare assuefazione ed atonia colica.
Un gastroenterologo potrebbe aiutarla.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#5] dopo  
Utente
Salve dottor Quatraro.si ho compreso del mio colon irritabile e per quello si possono assumere i vari farmaci per attenuarlo.lei però mi dice mi sono state fornite corrette delucidazioni sui miei problemi proctologici...ma cioè quali?ilproctologo che mi ha operato pensò verrà denunciato perchè mi ha tagliato in principio dentro l'ampolla rettale dove io non avevo nulla mentre la tendenza all'invaginazione che risultò alla rx defecografica no,infatti se io rifaccio la rx defecografica adesso risulterà sempre questa tendenza all'invaginazione e in più adesso mi ritrovo 2 granulomi e 1 gaffetta che non è + caduta.cortesemente io vorrei delucidazioni in merito a questo..cioè posso rioperarmi una terza volta?e con che metodica?il thd può correggere questa tendenza all'invaginazione?e poi..questa gaffetta come si toglie?tramite rettoscopia si può?e per i granulomi che c'è da fare?la prego di rispondere a tutte le mie domande in modo che io saprò come muovermi,anche perchè le feci arrivano morbide ma se col dito non sposto questa invaginazione non esce nulla ma il tutto avviene sforzandomi e mi ritrovo dove ho i granulomi tutto infiammato e bruciore al passaggio delle feci e anche alla prostata,vescica e pene ho 1 forte bruciore dopo essermi sforzato per defecare feci liquide e sotto stimolazione e se non lo faccio nemmeno la vescica si svuota del tutto.il mio umore è a pezzi,ho solo 28 anni ma soffro con questi problemi da tutta una vita e ad oggi risoluzioni totali non ne ho trovato anzi questo maledettissimo intervento fatto così tanto per tagliare 1 parte mi ha arrecato solo danni.il medico forse ha sottovalutato la tendenza all'invaginazione operando solo il piccolo prolasso occulto mucoso che risultava che a me non dava fastidio mentre il vero fastidio è sempre stato più su.quale tecnica lo corregge?e soprattutto dove sono davvero bravi?sono disposto a farmi operare in altre città perchè io non ne posso più sono triste perchè non posso avere nemmeno 1 vita sessuale normale avendo tutto in fiamme.l'unica certezza è che i giorni passano sempre così e non perchè io non voglia far nulla..anzi ho fatto milioni di esami e anche operazioni come avrà ben capito..quindi io tutto quello che era in mio dovere fare l'ho fatto..ma la sfortuna si è accanita contro di me.adesso devo ricominciare tutto..altro tempo x fare esami come la defecografia,cercare 1 proctologo bravo ricovero ennesimo intervento..ennesima volta a star male...il mio sistema nervoso è provato..aspettare mi fa stare ancora più male..vorrei risolvereal più presto ma stavolta in modo definitivo e senza più intoppi.cordialità.