Utente
Salve, sono un ragazzo di 27 anni, a cui circa un anno e mezzo fa, dopo una visita specialistica sono state diagnosticate emorroidi interne si secondo grado. Quando si manifestavano i sintomi, ovvero sanguinamento accompagnato da un prurito perianale, si risolveva tutto con cure di breve tempo a base di Daflon o Venoral compresse, e con del cortisone per il prurito. I sintomi si manifestavano 2-3 volte l'anno e per brevi periodi. Ora circa 3 mesi fa invece, è cominciato tutto con un prurito perianale che non ho curato per il primo mese, salvo poi dopo che era diventato insopportabile essere andato dal medico che mi ha dato cortisone 0.1 Legederm. Passato il prurito mi sono spuntate le emorroidi, e facendo la cura mi sono passate. Tuttavia dopo circa una settimana mi si e' rimanifestato il prurito, e successivamente una volta calmato di nuovo col cortisone, ho ripreso a sanguinare ed avere difficolta' nella defecazione. Cosi ogni volta ricomincio la cura, ma passato un sintomo, si ripresenta l'altro. Ho consultato due medici generici, uno mi ha detto che sono le emorroidi a portarmi il prurito, l'altro sostiene che è il contrario e mi ha detto di assumere delle pillole al cortisone, Deltacortene 25 per debellare il prurito.Cura che pero' non ho mai attuato, per paura. Ho provato anche un anti micotico, ovvero Pevaryl pomata sempre su consiglio medico. Io non so piu' che fare, visto che e' da 3 mesi che vado avanti a pillole e cortisone, quest'ultimo portato anche allo 0,3 Temetex. Ah gli ultimi due weekend, il rossore si è sfogato nella parte alta delle natiche, diciamo dalla parte opposta della zonaperianale, e sottolineo che il prurito non ha mai toccato l'ano precisamente, tranne quando sanguino. Non so piu' che fare, sono disperato. Mi sono fatto anche flash pensando di potere avere che so un tumore. Sono molto preoccupato. Cosa posso fare? scusate se mi sono dilungato, spero che potrete darmi dei consigli. Cordiali saluti, Davide.

[#1]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)
CHIERI (TO)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Talvolta il prurito è causato dalla presenza di una sovrainfezione batterica in sede perianale. Utile pertanto eseguire un tampone perianale e cultura per evidenziare la presenza batterica. Il consiglio comunque è di richiedere una visita specialistica proctologica.
Dr. Roberto Rossi

[#2] dopo  
Utente
grazie mille Dottor Rossi, quindi secondo lei l'infezione è slegata dalle emorroidi o è legata? si puo' escludere qualcosa di grave o no? grazie ancora.

[#3]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)
CHIERI (TO)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Escluderei fatti allarmanti. Per il resto deve chiedere come ho già detto una visita specialistica.
Dr. Roberto Rossi

[#4] dopo  
Utente
ok grazie, lo farò e poi scriverò di nuovo qui. grazie ancora, saluti

Davide.

[#5] dopo  
Utente
Salve Dottore, le scrivo per aggiornare la mia situazione. Ho eseguito una visita proctologica, che non ha evidenziato attualmente problemi di emorroidi. Lo specialista mi ha detto che non ho nessuna vena fuori, e che le mie emorroidi sono interne e non hanno nulla a che fare con il prurito. Mi ha detto che potrebbe essere un problema di stress o alimentazione. Il mio medico di famiglia(senza avermi però visitato, causa lontananza) dice che potrei avere la candida, ma già ad inizio dei sintomi avevo usato pevaryl crema e non aveva funzionato. Non so più che fare, il prurito diventa insopportabile sopratutto la notte e mi impedisce di dormire. Sono molto giù di morale.

Davide.

[#6]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)
CHIERI (TO)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Dovrebbe chiedere al curante una prescrizione per l'esecuzione di un tampone perianale e coltura batterica perchè talvolta sono infezioni a causare il disturbo.
Dr. Roberto Rossi

[#7] dopo  
Utente
grazie Dottore, allora lo farò lunedì stesso. Grazie della disponibilitá.

Davide.

[#8] dopo  
Utente
Buongiorno. Scrivo per aggiornare la mia situazione. Il medico di famiglia dopo avermi visitato sostiene che sono affetto da micosi, mi ha detto letteralmente che sono pieno. Mi ha dato pevaryl crema, e pevaryl schiuma, oltre a sporanox pillole. La cura deve andare avanti per 3 mesi. È sicurissimo della sua diagnosi. Stamane invece sono andato dal dermatologo, e mi ha prescritto un esame delle feci, lui sospetta enterobiasi. Gli ho fatto presente quello che ha detto il medico di famiglia, e mi ha detto intanto di fare quella cura associata a questi esami. Mi chiedo ma se un medico è cosi sicuro della micosi, tale da definirmi pieno (spiegandomi anche se che mi tocco sono umido, cosa che in effetti è) come è possibile che altri 2 medici oltre al proctologo, non abbiano riscontrato la micosi?

il dermatologo mi ha anche chiesto se ho problemi di salute, cosa che non penso di avere, almeno non li avverto, e mi ha detto che se tutto ciò non dovrebbe funzionare posso solo fare le analisi. Sinceramente questo mi ha preoccupato parecchio. Lei cosa ne pensa dottore?
grazie, e scusi la mia tediositá.

[#9]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)
CHIERI (TO)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Non posso pensare nulla senza una visita diretta.
Dr. Roberto Rossi

[#10] dopo  
Utente
ok grazie lo stesso dottore.

[#11] dopo  
Utente
salve dottore, stamattina (visto che ho dovuto prelevarmi dei campioni di feci per il tossicologico) ho preso un campione e ho notato dei filamenti bianchi e lunghi circa 3 cm.. le feci ne erano piene. non ho notato però se si muovevano. Potrebbe trattarsi di vermi a questo punto?

[#12]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)
CHIERI (TO)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Per saperlo deve fare un esame parassitologico delle feci.
Dr. Roberto Rossi

[#13] dopo  
Utente
ok, già prenotato. Ho chiesto anche al medico un tampone perianale, e mi ha detto per ora di fare questo soltanto. Da questo esame delle feci, oltre ai vermi, eventuale presenza di candida o altri batteri verrà alla luce? sono 3 giorni che metto pomata antimicotica e il bruciore non si attenua minimamente, non dormo più. grazie

[#14] dopo  
Utente
ok, già prenotato. Ho chiesto anche al medico un tampone perianale, e mi ha detto per ora di fare questo soltanto. Da questo esame delle feci, oltre ai vermi, eventuale presenza di candida o altri batteri verrà alla luce? sono 3 giorni che metto pomata antimicotica e il bruciore non si attenua minimamente, non dormo più. grazie

[#15] dopo  
Utente
salve, aggiorno la mia situazione. Esame parassitologico feci eseguito , risultati:
-elminti negativo
-protozoo negativo

per 3 campioni.

gli ossiuri quindi non li ho, dottore? che altri controlli posso fare?
è una settimana che intanto faccio la cura per la micosi, con pillole e pomata, ma nulla, nessun miglioramento. sono disperato.. aspetto sua risp su che altro possa fare per controllarmi
grazie

[#16]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)
CHIERI (TO)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Rilegga la prima risposta e metta in pratica. Inoltre escluda la presenza di diabete, abolisca ogni alcolico (vino e birra compresi)'il fumo se presente e mantenga una dieta rigorosamente in bianco .inoltre come già detto non è possibile fare altre ipotesi on line!
Dr. Roberto Rossi

[#17] dopo  
Utente
non tocco alcol ne fumo, mai toccati. il mio medico insiste nel dire che ho una candida terribile e che non vedrò miglioramenti prima di 3 mesi. Domani comunque dovrei farmi scrivere le analisi del sangue, e insisterò anche per il tampone perianale. grazie dottore

[#18] dopo  
Utente
buongiorno, sono stato dal dermatologo di nuovo. Avendo escluso gli ossiuri, mi ha rivisitato notando che dopo il cortisone l'irritazione ed il prurito si sono spostati dalla zona perianale all'ano, e ha detto che ho un eczema, e ha escluso candida, perche dopo una settimana di pomata e schiuma antimicotica più sporanox avrebbe dovuto quanto meno migliorare. Mi ha scritto degli antistaminici Robilas compresse e una pomata nismo gel, insieme ad analisi del sangue e urine. vedremo.. le stiamo provando tutte..

[#19]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)
CHIERI (TO)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Molto bane.
Dr. Roberto Rossi

[#20] dopo  
Utente
buongioro dottore, tra poco ritirerò le analisi del sangue e delle urine. Comunque da qualche giorno ho un leggero prurito anche nei testicoli, la parte sotto e laterale, associato ad un colore rosa. Nel frattempo la cura con robilas e nismo gel attenua il prurito, sopratutto la pomata, ora riesco a dormire ma il prurito(dopo 3-4 ore ritorna) e il rossore non passano . una dermatite può espandersi ai testicoli? cosa posso mettere li? ho messo antimicotico ieri ma nulla. grazie

[#21] dopo  
Utente
ritirate analisi , tutti valori nella norma tranne :

ige totali. 546 IU/ml. mentre il valore normale dovrebbe essere tra 0 e 100

[#22] dopo  
Utente
Salve Dottore;

Scrivo dopo piu di 3 anni aggiornando la mia situazione.

3 anni fa come da consulto ho avuto questo forte prurito perianale.

Alla fine si è risolto tutto solo dopo circa 1 anno, con il solo ausilio di Nismo gel, pomata antiprurito prescritta dal dermatologo.


A distanza di 3 anni ora ho di nuovo prurito perianale fortissimo.

Questa volta non mi sto grattando e non ho rossore, la zona a occhio sembra pulita. Ho messo impetex 0.1 su consiglio medico e dopo le prime somministrazioni ho gia avuto miglioramenti. Dopo circa 10 giorni pero il prurito non era ancora del tutto sparito, ritornava anzi non appena passavano ore dall'ultimo somministrazione.

Dopo 10 giorni ho cominciato ad avere eruzioni cutanee pruriginose in tutto il corpo, il che ho visto nel bugiardino essere un sintomo controindicativo di impetex; la guardia medica mi ha fatto sospendere il farmaco e i sintomi sono passati.

Ora il prurito perianale sta tornando. È come un formicolio improvviso piu forte in certi punti della giornata.


Come da post suo finalmebte ho eseguito un tampone perianale con coltura cui giovedi 29 avro primo esito positivo o negativo.

Rileggendo la discussione mi sono accorto che lei è di torino. Bene caso vuole che io sia a torino da 3 mesi. Il tampone nessuno dei medici in cura al mio paese aveva voluto prescrivermelo, e ora invece a torino di mia scelta ricordando suo vecchio post ho deciso di farlo.

Aggiungo solo che da 2 anni non ho sanguinamento ne nessun sintomo di emorroidi, e anzi vado regolarmente in bagno.

Lei dopo l'esito del tampone cosa consiglia di fare? Grazie, spero passi buone feste.

[#23]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)
CHIERI (TO)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Direi che la cosa importante é la valutazione del risultato delll'esame. Poi sarà opportuna una visita proctologica.
Dr. Roberto Rossi

[#24] dopo  
Utente
Grazie dottor Rossi; giovedi si saprà l'esito del tampone positivo o negativo e poi se positivo mi hanno detto al laboratorio che ci vorranno 20 giorni per la coltura esatta dei miceti. Aggiornerò il post non appena saprò qualcosa. Grazie mille.

[#25] dopo  
Utente
Salve dottore

Oggi ho avuto risultato parziale del tampone perianale che ha evidenziato:


pseudomonas aeruginosa abbondante in zona perianale

Hanno eseguito poi l antibiogramma che ha evidenziato vari valori , li ho mostrati al medico che mi ha prescritto

ciprofloxacina per 10 giorni 2 compresse al giorno

Cosa ne pensa dottore? Grazie

[#26] dopo  
Utente
Egregio Dottore,
Scrivo per aggiornarla della mia situazione, dato che ho notato che la discussione ha ricevuto 15000 visite, magari sara utile a qualcuno.

Alla fine della giostra il suo primo parere era esatto, il prurito perianale era dovuto a un batterio , lo Pseudonomas ae. , l'esame di ricerca dei miceti è risultato negativo.

Una volta cominciato ad assumere l'antibiotico ciprofloxacina, gia dopo 4 giorni ho cominciato a vedere miglioramenti fino alla totale scomparsa del prurito. Ho terminato i 10 giorni di cura.

Ora ho un problema di emorroidi che sto curando con daflon e pomata. Ho pero anche un leggero prurito ai testicoli, pero credo possa essere stata pevaryl polvere a provocarmelo . L'ho messa perche il medico della guardia medica insisteva sul fatto che ci fosse pure un' infezione da miceti.


La mia domanda è dottore, preferirei avere la sua risposta perché è stato il primo a indirizzarmi bene (sono convinto che 3 anni fa ho avuto la stessa cosa):

Devo fare un altro tampone di controllo? O un richiamo di antibiotico?


Ho letto che Pseudonomas è purtroppo parecchio fastidioso e persistente come microrganismo. Prima di andare da uno specialista vorrei fare tutto giusto.


Grazie mille di tutto.

[#27] dopo  
Utente
Salve dottore; non vorrei proprio disturbarla.

Tuttavia ho rifatto il tampone e purtroppo sono ancora affetto da Pseudonomas a.

Ho gli stessi sintomi piu prurito anche allo scroto.

Non capisco perche non sono riuscito a debellarlo. Sono molto preoccupato. Su internet, anche altre discussioni su medicitalia ho letto che se da recidive potrei avere malattie che non so di avere.

A sto punto vorrei solo sapere da che specialista andare, che controlli fare


Sempre visita proctologica o non so. La prego m'indirizzi sono molto preoccupato. Sono a torino attualmente

Distinti saluti

[#28]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)
CHIERI (TO)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Chieda una visita proctologica
Dr. Roberto Rossi

[#29] dopo  
Utente
Ok perfetto, verro da lei a queeto punto prima possibile, appena mi libero, spero gia fine settimana. Chiamero il suo studio a breve

Grazie dottore.