Utente
Salve, sono un ragazzo in buona forma fisica, peso 80kg x 1.85cm, svolgo un lavoro piuttosto sedentario da circa 5anni e in media pecorro 20km al mese a piedi.

Durante il periodo natalizio ho notato che l'ano post defecazione non riusciva a Chiudersi immediatamente ma restava per un po di minuti ''aperto'' come se ci fosse un palloncino gonfio all'interno che ne ostruiva la chiusura immediata.


Con il passare del tempo ho notato che post defecazione l'ano presentava su di un lato dei rigonfiamenti più accentuati che si presentavano come dei cuscinetti piuttosto morbidi senza peró creare alcun disagio (no prurito, no dolore, no sanguinamento).

Ad oggi per portare l'ano in posizione normale post defecazione ho bisogno di aiutarmi con della digito pressione o di far passare molto piu tempo rispetto ai mesi precedenti per poter percepire la sensazione di chisura integrale.

Dopo un recentissimo episodio di stipsi mi si è formata per qualche giorno una pallina che non ha creato alcun tipo di fastidio nello svolgersi dell'attività quotidiana ma
che a differenza dei rigonfiamenti post defecazione restava fuori dall'ano.

Ho applicato una crema rettale e pare essersi riassorbita già alla quarta applicazione.

La domanda che vorrei porgerVi è:

È normale che l'ano faccia fatica a chiudersi armonicamente o è il caso di effettuare una visita da uno specialista? Potrebbero essere delle emorroidi interne/esterne?

Purtroppo la visità potró effettuarla dopo il 20settembre, spero in qualche consiglio.

Ps: Non mangio junk-food e bevo alcolici 1/2 volte al
Mese.

[#1]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, da quello che descrive potrebbe essere una sindrome emorroidaria, le consiglio comunque una visita proctologica. Se non ha disturbi particolari, va bene anche a settembre, altrimenti dovrà anticiparla.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottor. Sforza,

Potrei sapere cosa intende per disturbi?se per disturbi intende dolore, prurito, sangue nelle feci allora come già anticipato nessuno di questi sintomi è presente.

Quali sintomi dovrebbero portarmi ad intervenire con urgenza?

[#3]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Si i sintomi sono proprio quelli che lei ha citato, se come dice non c'è nulla di tutto ciò, può aspettare la visita pianificata.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#4] dopo  
Utente
Grazie dottore,

Volevo farle un ultima domanda:è possibile che un prolasso rettale abbia queste caratteristiche?

Ho notato che basta che mi accovaccio affinchè fuoriesca questa ''mucosa'' liscia e indolore.


La ringrazio nuovamente per la disponibilità e a settembre le daró notizie.


[#5]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Si è possibile.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza