Utente 427XXX
Salve, sono un ragazzo di 35 anni, circa 8 mesi fa ho avuto sanguinamento rosso vivo dalle feci, così su indicazione del mio medico ho fatto una visita rettoscopica dove non si è riscontrato nessuna emorroide o ragade, così ho effettuato la colonscopia risultata anch'essa negativa. Adesso a distanza di 8 mesi ho avuto altro sanguinamento dalle feci, così ho effettuato l emocromo con tutti i risultati nella norma e contemporaneamente l esame di sangue occulto nelle feci con esito positivo e sideremia molto bassa con valore 19. Vi chiedo se preoccuparmi seriamente e quale deve essere il prossimo passo per capire cosa ho. Se sarebbe necessario ripetere il sangue occulto o addirittura ripete la colonscopia a distanza di 8 mesi. In attesa di una vostra risposta vi ringrazio anticipatamente.

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Probabilmente il suo problema è anorettale; più che una colonscopia ripeterei una vista proctologica con anorettoscopia.
Ha distanza di otto mesi, se la pulizia intestinale era buona e la colonscopia ben condotta, non riteniamo necessario ripeterla.
Ci tenga informati sul risultato della visita proctologica.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente 427XXX

La ringrazio per la sua risposta ,e per completamento di informazioni, le riporto la colonscopia cosa dice: l introduzione dello strumento risulta agevole e non suscita dolore, normale il rivestimento dell ampolla rettale,si completa lo studio del colon fino al ceco senza mettere in evidenza lesioni mucose visibili. Le chiedo in ultimo se il problema che presume lei mi dovrebbe tranquillizzare rispetto a qualcosa di molto grave che io magari anche ignorantemente temo. Grazie ancora per la sua disponibilità.

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
A distanza non è possibile escludere nulla. Leggendo il referto colonscopico quasi sicuramente il sanguinamento è dovuto ad una patologia anale, patologia di solito benigna.
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#4] dopo  
Utente 427XXX

Salve dottore,
ancora ad oggi non sono riuscito ad effettuare la visita proctologica per motivi di tempi di attesa, per anticipare i tempi l unica soluzione sarebbe affidarsi ad uno specialista privato che non conosco e lunedì effettueremo la visita. Le chiedo se mi consiglia aspettare magari qualche settimana in più però effettuerei i controlli al policlinico di Catania con uno dei migliori specialisti del campo consigliato da miei familiari in una struttura di primo ordine oppure in base alla situazione da me citata nelle e-mail precedenti mi consiglia di fare subito la visita con un medico di cui non so niente ma in tempi quasi immediati? In attesa di una sua risposta le porgo i miei saluti.

[#5]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
La colonscopia è negativa e non dovremmo aspettarci sorprese, come le dicevo: sembrerebbe una patologia del canale anale, con molta probabilità benigna, che richiederà, per una diagnosi, una visita ed una anoscopia.
Può attendere o chiarire il tutto prima anche con il proctologo con il quale ha fissato l'appuntamento per lunedì.
Si tranquillizzi.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#6] dopo  
Utente 427XXX

Grazie mille la terrò aggiornato. Buon weekend

[#7] dopo  
Utente 427XXX

Buon giorno dottore in attesa della visita dallo specialista programmata il 16 novembre, ho effettuato di nuovo il test delle feci su tre campioni. Risultato 1 negativo 2 e 3 positivo, le chiedo se è possibile che perché ho effettuato la colonscopia in una clinica privata invece di un ospedale( tempi di attesa dai 4 ai 7 mesi) sia meno attendibile ho addirittura è possibile che non si accorgano di qualcosa di anomalo. Grazie buona giornata

[#8]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Che cosa posso dirle, anche nelle cliniche private lavorano specialisti seri, non posso credere che hanno omesso di osservare lesioni sanguinanti , anche se tutto è possibile.
Prima di di fare "cattivi pensieri" mi sottoporrei alla visita proctologica programmata, anche una patologia anale può essere responsabile della positività del test del sangue occulto.
Prego
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#9] dopo  
Utente 427XXX

Grazie mille per la continua disponibilità la tengo aggiornato.

[#10] dopo  
Utente 427XXX

Salve Dottore,
Oggi ho fatto la visita proctologica con sigmoidoscopia ecco il risulto:
Anoderma regolare, assenti ragadi anali,sfintere tonico, ampolla vuota
ANOSCOPIA: Mucosa rettale normotrofica, presenza di moderato prolasso mucoso interno, lieve congestione venosa anale.
RETTOSCOPIA RIGIDA: condotta fino a 16 cm dove si riscontra presenza di feci biliari, Mucosa a tratti lievemente edematosa con piccole chiazze iperemiche, a 13 cm circa per presenza di due aree contigue di minimo gemizio ematico su trama vascolare regolare.
DIAGNOSI: LIEVE PROCTITE CON ARER DI SANGUINAMENTO.
TERAPIA: Pentacol schiuma .
Dopo la visita lo specialista mi ha detto che secondo lui deriva da stress ed alimentazione, da evitare cibi piccanti e spezie. E non ho bisogno di fare altre visite, ma solo dopo la cura di 15 gg ripetere il sangue occulto. E dalla colonscopia effettuata esclude malattie croniche o mali
Alla luce di ciò le chiedo un consiglio su cosa ancora posso fare per sapere qualcosa in più.
O fare solo quello prescritto.
Nel ringraziarla in anticipo le porgo distinti saluti

[#11]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Bene.
Per poter controllare l'evoluzione potrebbe essere utile il dosaggio della calprotectina fecale, da eseguire prima di iniziare la terapia.
Questo esame è positivo quando è presente un' infiammazione, ai successivi controlli una riduzione dei valori ci permetterà di seguire come procede la guarigione.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#12] dopo  
Utente 427XXX

La ringrazio ancora per i suoi continui consigli , in ultimo le chiedo se questo dosaggio è da fare sempre in un esame di laboratorio portando le feci o in modo diverso.
Distinti saluti

[#13]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Raccogliere le feci in un contenitore.
Richiedere dosaggio Calprotectina Fecale.
Saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#14] dopo  
Utente 427XXX

Ok
Dottore la ringrazio per la sua disponibilità, e professionalità.

[#15]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Di nulla.
A risentirci.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#16] dopo  
Utente 427XXX

Salve dottore D'Oriano stamane ho avuto la rettoscopia di controllo dopo aver effettuato la cura con schiuma rettale, sotto elencato le riporto il referto:
Condotta fino a 15 cm mucosa a tratti lievemente edematosa con piccole chiazze iperemiche su trama vascolare regolare, migliorato l aspetto rispetto al precedente controllo. DIAGNOSI : Lieve PROCTITE persistente.
Si consiglia colonscopia.
A questo punto le chiedo se ha un idea del perché non è andata via l infiammazione ( il medico che mi sta curando ritiene che con una cura di un mese doveva scomparire del tutto e non solo un poco, se se la colonscopia e il caso di rifarla dopo meno di un anno.
La ringrazio in anticipo per la sua disponibilità. Distinti saluti

[#17]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Probabilmente per la sua infiammazione non basta la sola schiuma.
La colonscopia servirà a chiarire se l'infiammazione si estende anche più in alto nel colon.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#18] dopo  
Utente 427XXX

Ok grazie per il chiarimento la terrò aggiornata.
Distinti saluti

[#19] dopo  
Utente 427XXX

Buon giorno dottor D'Oriano, stamane ho effettuato una visita di controllo con l urologo visto che da un po di anni a questa parte soffro di prostatite, e mi ha trovato la prostata leggermente infiammata, le volevo chiedere se quest ultimo riscontro si puo collegare alla proctite del retto che attualmente ho in corso, e che quindi la mia infiammazione alla prostata e una diretta conseguenza dell infiammazione al retto. Purtroppo per motivi di lavoro mangio spesso fuori casa, sono per natura un tipo molto nervoso, ma sopratutto noto che quando mangia fuori casa ho sempre dolorini all addome che spariscono dopo un paio di ore, potrebbe essere il tutto collegato?.
Mi scuso in anticipo se magari le mie domande sono superflue, ma dopo un anno dalla prima presenza di sangue nelle feci e varie colon retto ed ecografie varie, non ho una diagnosi esatta , ovviamente mi rendo conto che non e semplice, cmq aspetterò di fare la seconda colon a febbraio per avere un quadro più chiaro.
Grazie e distinti saluti.

[#20]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
No!
Sono due patologie diverse.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#21] dopo  
Utente 427XXX

Buona sera dott.D' Oriano stamane hi effettuato la seconda colon scopia consigliata dal mio proctologo ecco il referto:
All ispezione minuti noduli emorroidali a corona riducibili. L introduzione e agevole. La mucosa del retto e del colon si presenta rosea, soffice, e ben distensibile. L'esame condotto fino al cieco, non ha evidenziato patologia. Si eseguono comunque biopsie.
In conclusione esame endoscopico negativo.
Tipo Ist
Emorroidi di 1 grado.
Chiedendo al medico che ha esguito la colon, come mai il mio proctologo avesse riscontrato una lieve proctite, lui mi ha detto che è soggettivo, per lui la mucosa e solo un po arrossata, e che cmq dalle biopsie troveremo il motivo. Alla luce di cio le chiedo se e possibile che dalle biopsie si riesce a capire il problema, e se lei si è fatto un idea di quale potrebbe essere il problema stesso. Nel ringraziarla in anticipo sicuro di una su risposta le porgo distinti saluti

[#22]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Non so che cosa ha visto il suo curante e non posso contraddire l'endoscopista. Una lieve proctite può migliorare e non rendersi evidente dopo giorni di terapia L'esame istologico sarà dirimente.
A distanza non posso esserle ulteriormente di aiuto.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#23] dopo  
Utente 427XXX

Capisco che per lei fare una valutazione precisa e impossibile, e per questo la ringrazio maggiormente per le sue risposte che comunque sono sempre di grande aiuto per il percorso che sto affrontando e per la sua esperienza, se le farà piacere la aggiornerò al ritiro dei referti di biopsia.
Distinti saluti

[#24] dopo  
Utente 427XXX

Salve dottore D' Oriano stamane ho ritirato il referto della biopsia della colonscopia fatta qualche giorno fa, di seguito quanto scritto:
Frammenti di mucosa colica edematosa e congesta; conservata l attività mucipara dei colletti ghiandolari. Moderato infiltratato infiammatorio cronico interstiziale rappresentato da linfociti, plasmacellule e granulociti eosinofili. Le chiedo alla luce di ciò, e in attesa di consultare il mio curante effettivamente quale sia il mio problema e se abbia bisogno di altri accertamenti, ho quanto scritto sopra delinea in tutto la mia situazione, ma sopratutto l entita del problema .
Certo di una sua risposta la ringrazio in anticipo e le porgo distinti saluti.

[#25]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
"Frammenti di mucosa colica edematosa e congesta; conservata l attività mucipara dei colletti ghiandolari. Moderato infiltratato infiammatorio cronico interstiziale rappresentato da linfociti, plasmacellule e granulociti eosinofili."

Anche se definita "moderata" è confermata la presenza di una infiammazione cronica.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#26] dopo  
Utente 427XXX

Grazie come sempre per la sua disponibilità, professionalità ed il tempo dedicatomi. Distinti saluti