Utente 431XXX
salve dottori, vi scrivo perché da 15 giorni più o meno, dopo una visita urologica che ha seguito la palpazione della prostata, ho avuto un forte dolore interno che pian piano si allieviato nei giorni, ma poi è ricomparso e tutt'ora persiste.
la mattina appena sveglio è assente, ma con il passare delle ore aumenta pian piano di intensità e aumenta se sto seduto.
non è in classico dolore da "corpo" estraneo esterno come un emorroide ragade ecc visto che le emorroidi le ho da 3 anni e se l'avessi me ne accorgerei , è come un senso di pesantezza interno, un dolore sordo tral'altro a volte mi sembra che è l'ano mentre a volte sembra il perineo.
non ho problemi alla defecazione, vado regolarmente 1/2 volte al giorno e le feci sono normali inoltre non ho sangue o altre anomalie e il dolore è indipendente alla defecazione nel senso che c'è sempre.
se può c'entrare, 3 anni fa quando ebbi i primi problemi ano-rettali il medico di base mi diagnosticò il colon irritabile e mi diete kaman 250 e mi disse da ripetere il trattamento a bisogno però fortunatamente mi passò dopo un ciclo di terapia, ad allora i sintomi erano dolore e tenesmo con la sensazione costante di dover espellere aria o defecare ma con un nulla di fatto.
adesso sto avendo questo dolore, può c'entrare con la prostata? ho anche dei disturbi urinari e sto curando una prostatite
o può ricondursi al colon irritabile?
o peggio ancora può essere un carcinoma ano rettale? scrivendo velocemente su Google "dolore anale" i primi risultati mi apre pagine sui tumori..
ma posso averlo alla mia età?
grazie, non voglio eccedere però sono ansioso e il pensiero va li al tumore :|

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gran parte della sintomatologia, probabilmente, è legata alla prostata, escluderei patologie tumorali a carico dell'ano retto, una visita colonproctologica le servirà a chiarire quanto incide il colon irritabile.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente 431XXX

la ringrazio, ma crede di poterlo escludere a priori perché è molto raro oppure alla mia età è impossibile?

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
La sintomatologia descritta non è quella del tumore ano rettale ma sembrerebbe di origine prostatica.
La possibilità che un tumore anale si verifichi alla sua età è improbabile ma non impossibile.
La visita proctologica sarà utile a chiarire.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com