Utente 444XXX
Salve dottore,
sono un ragazzo di 29 anni per mia natura molto ansioso. Nell'ultimo mese, forse in concomitanza con un periodo di stress particolarmente impegnativo, ho iniziato a soffrire di diarrea. Gli episodi sono stati molto frequenti, con 4 o 5 scariche giornalieri, tant'è che a un certo punto a termine della defecazione ho notato del sangue rosso vivo non frammisto alle feci. In seguito, auto palpandomi, ho rintracciato una emorroide che comunque non sembra perdere sangue (o non sembra a me) perché tastandola con la carta igienica quest'ultima rimane pulita.
Correggendo l'alimentazione e assumendo fermenti lattici Yovis la soluzione sembrava essersi risolta alla grande. Peccato che ho provato a bere una birra piccola e ci sono ricascato. è tornata la diarrea e una sensazione di puntore/gonfiore in basso a destra sul ventre con un nuovo episodio di sanguinamento.
Il medico curante riconduce tutto alla mia ansia anche perché non avverto altri sintomi, niente febbre, stanchezza o particolare perdita di peso e d'appetito.
Lei cosa ne pensa? Può essere un colon irritabile?
Aggiungo che ho sempre avuto problemi di regolarità intestinale dopo un intervento per la rimozione della colicisti avvenuto 4 anni fa.

Grazie infinite per il suo tempo.

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Le emorroidi sanguinano alla defecazione, nel momento in cui impegnano o fuoriescono dal canale anale, quindi le sue manovre ed osservazioni non sono dirimenti.
Una visita colonproctologica servirà a chiarire il grado del suo problema emorroidario e ad escudere altre possibili cause di sanguinamento.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com