Utente 418XXX
Buongiorno scrivo per un problema che non riesco a risolvere. Due anni fa ho avuto una ragade anale che dopo diverse cure sono riuscita a risolvere. Le visite successive con il proctologo hanno confermato che la ragade è guarita è rimasta solo una papilla anale ipertrofica mi fu spiegato conseguenza della ragade stessa. Ma da allora nonostante tutto io continuo ad avere tutti i giorni lo stesso problema che inizia dopo la defecazione e cioè un bruciore che inizia e perdura per diverse ore, poi a seconda della consistenza delle feci si possono associare anche sintomi di fastidio e bruciore molto forte. Questo mi ha portato ad effettuare altre visite che hanno confermato che la ragade è guarita e la presenza di banali emorroidi non giustifica in nessun modo i sintomi. Quindi mi e stato detto che potrebbe essere un problema della consistenza delle feci e che avendo il colon irritabile può essere dovuto a questo. Ho fatto l'altro ieri una colonscopia proprio per via della persistenza e accentuazione dei sintomi relativi al colon irritabile e per familiarità per tumore colon che è risultata negativa. Non si è rilevata la presenza di ragade o emorroidi significative solo la presenza di papille anali. Mi è stato consigliato l'uso di asacol supposte. I miei fastidi possono essere legati alle papille anali? Vi ringrazio anticipatamente e mi scuso per la lungaggine

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
La sintomatologia da lei riferita non è specifica per una determinata patologia, a distanza non possiamo esserle di aiuto, se non risolverà con quello che le hanno prescritto si faccia visitare da altro proctologo.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com