Utente 108XXX
Buongiorno, da 4 giorni ho un fastidio (dolore è eccessivo) all'addome nella parte alta a destra (il medico ha detto ipocondrio destro). Precisamente ho una sensazione di pesantezza più o meno nello stesso punto. Inoltre ho notato giorni fa qualche goccia di sangue rosso vivo sulla carta igienica. Questo a seguito di una settimana di stitichezza (non ero a casa mia) e dopo un forte sforzo per evacuare. Questa cosa mi succede da tanti anni e il mio medico mi ha detto che si tratta di ragadi anali. 3 anni fa dopo il parto, il ginecologo in sala parto mi rientró manualmente una emorroide. Preciso che ho partorito naturalmente un altro bimbo tre mesi fa. Può avere peggiorato la situazione?
Mi sono sottoposta ieri ad un'ecografia completa dell'addome con esito negativo e gli esami del sangue (lipasi, bilirubina totale, creatitinemia, potassiemia, transaminasi, urea, cloremia, glicemia, sodiemia, emocromo) non evidenziano nulla di particolare. La mia paura, e motivo della richiesta di consulto, è legata ad eventuali problemi gravi all'intestino. Il medico mi ha tranquillizzata dicendo di cercare di svuotare l'intestino (ho paura a spingere per l'episodio di sanguinamento) e non esclude la combinazione con un problema muscolare (allatto, sollevo continuamente i due bimbi, utilizzo il marsupio per il piccolo). Grazie a chi vorrà gentilmente rispondermi.

[#1]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Il sangue che ha rilevato sulla carta igienica non ha alcuna correlazione con il fastidio che avverte al fianco destro. Questo potrebbe semplicemente essere causato da un eccessivo sviluppo di gas che distende la parte destra del colon. Se il disturbo dovesse continuare potrebbe essere indicata una visita gastroenterologica per valutare una IBS ovvero una sindrome dell'intestino irritabile.
Dr. Roberto Rossi

[#2] dopo  
Utente 108XXX

Buongiorno, dopo una settimana il fastidio non è andato via. Ho cercato, come suggerito dal mio medico di liberare un po' l'intestino. La sensazione di pesantezza si è attenuata ma ho ancora, seppure leggero, un po' di dolore in particolare al tatto. Può essere che me lo sia provocata da sola premendo continuamente nella zona? Aggiungo che da seduta o sdraiata non sento nulla e che da quando è comparso il fastidio non è mai stata costante tutto il giorno.
In caso di problemi seri avrei dolore più forte, costante e a prescindere dalla posizione? Il fatto di essere molto ansiosa può accentuare il fastidio? Grazie