Utente cancellato
Buongiorno dottori, soffro da cinque mesi di un lieve prurito migrante, gratto la spalla dopo poco mi prude il collo del piede, poi il naso, eccetera. Ho fatto le analisi del sangue, emocromo standard, glicemia, sideremia e tutto è risultato negativo. La dermatologa non ha voluto fare accertamenti ed ha imputato tutto allo stress. Ora stamattina sentivo come la sensazione dopo aver dormitodi avere l'ano umido, sono andato per curiosità ad asciugare con la carta igienica e questa si è velata leggermente di marrone, ma era proprio una sfumatura, una cosa molto lieve diciamo. Sono sicuro non fosse sangue. Sono un po' ossessivo e mi domando: e se in realtà fosse stato sangue? Era color feci comunque, se fosse stato sangue me ne sarei accorto. Il fatto è che mi sembra che quando sento questo ano umido (due volte in due giorni per trenta minuti) il prurito migrante scompaia. È perché non ci penso? Mi devo preoccupare per il reperto di stamattina? Erano leggere sfumature di marrone non marcate, piccoli aloni diciamo. Grazie, ho paura di avere un tumore che si manifesta così

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Potrebbe essere muco che è venuto a contatto con materiale fecale e non sangue ad aver conferito il colorito marrone , ma a distanza non possiamo confermarlo.
In ogni caso è necessario chiarire il perché di questo muco.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
460707

dal 2018
Potrebbe essere dovuto ad un po' di flautolenza o colon irritabile di cui soffro? Grazie per la risposta

[#3] dopo  
460707

dal 2018
Del prurito migrante cosa ne pensa dottore? Sto tranquillo?

[#4]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
E' probabile, ma non certo.
Non so che dirle.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com