Utente 463XXX
Buonasera Gentili dottori, sono un ragazzo di 17 anni e Vi scrivo per un problema che ho all'incirca nella zona dell'osso sacro da 5 giorni, mi spiego. Mi sono svegliato un mattino (tra l'altro avevo febbre e mal di gola quel giorno seppur poco) con questo fastidio nella zona dell'osso sacro, ma non precisamente l'osso, bensì più in basso sulla sinistra di circa 1/2 cm. Tuttora ho questo dolore. Ho dolore quando sono seduto in determinate posizioni, mentre quando sto in piedi o sdraiato nessun problema. Andando al liceo e tra tutto stando 8/9 ore seduto al giorno, potete dedurre che ho una vita per lo più sedentaria. Ci tengo a precisare che a ottobre 2017 ho avuto un episodio di emorroidi esterne molto molto dolorose, risoltesi in una settimana, ma non credo c'entri molto. Comunque, durante la defecazione non ho problemi né alcun tipo di dolore, solo che talvolta dopo aver appunto defecato, sento un po' di pressione al livello dell'ano, ma credo sia dovuto comunque a queste emorroidi che evidentemente ci sono ancora. Oggi in particolare ho notato un nuovo sintomo, ovvero che quando mi alzo e sto in piedi, e provo a contrarre i muscoli nella prossimità della zona anale, sento come una pressione abbastanza fastidiosa nel punto sotto l'osso sacro e nei dintorni. Ho svolto un controllo personalmente e con l'aiuto di mia madre, infermiera, e non sono presenti arrossamenti, punte (potrebbe trattarsi di una cisti?) E/o gonfiore. Oggi alle 18.30 ho appuntamento con il medico di famiglia, darà un'occhiata e capiremo di cosa si tratta. Volevo solo un Vostro parere, per avere un po' le idee chiare su cosa possa essere. Certo, una diagnosi a distanza è pressoché impossibile, ma così giusto per avere un'idea. Vi ringrazio per il Vs. tempo, buona giornata e buon proseguimento.
Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, la diagnosi da lei ipotizzata può essere plausibile alla sua età, ma una visita proctologica se il suo curante ha qualche difficoltà diagnostica sarà utile.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza