x

x

Problemi intestinali da 4 mesi

👉Quando prendere i fermenti lattici e perché

Gentilissimi,

Per la seconda volta mi rivolgo a voi per un consulto in merito ad un problema che ormai mi affligge da 4 mesi. A fine dicembre ho improvvisamente iniziato ad avere una sensazione di malessere alla pancia con continui gorgoglii, continua necessità di defecare, alternanza di feci formate e non formate, sottili e molli o normo formate. In quel periodo mi è capitato di vedere (5-6 volte) delle striture di sangue rosso vivo nelle feci. Mi sono rivolto al medico di base che non mi ha visitato e mi ha dato una cura di daflon. Il sangue non si è più ripresentato ma gli altri sintomi si. Il medico diceva che non fosse necessaria una visita specialistica ma un paio di mesi fa ho fatto di mia sponte una visita da un gastroenterologo il quale mi ha visitato (esplorazione manuale primo tratto) senza riscontrare anomalie. Mi ha detto che i sintomi e il sanguinamento potrebbero essere correlati per cui per i sintomi mi ha dato una cura di fermenti debridat (in più anche il nausil perché a volte tra i sintomi avvertivo anche leggera nausea che però non ha mai compromesso l'appetito) e per il sanguinamento ha detto che se si fosse presentato nuovamente avrei potuto fare una colonscopia di controllo. Nel frattempo ho fatto la cura che mi ha consigliato con leggeri miglioramenti. Nel frattempo ogni mattina ho iniziato ad avere anche la bocca impastata e asciutta. Circa 1 mese fa mi si è ripresentata in una occasione del sangue rosso vivo a stirare le feci. Ho quindi fatto una nuova visita da altro gastroenterologo che è arrivato agli stessi risultati consigliarmi di fare esame per celiachia e esame feci oltre, senza fretta, una colonscopia di controllo. A breve provvederò a fare esame feci e celiachia. Nel frattempo sangue non si è più presentato ma gli altri sintomi permangono (alternanza feci formate e non, morsa allo stomaco, presenza di muco nelle feci, bocca impastata, borborigmi) e non so più cosa fare. Voi cosa mi consigliereste?
Grazie mille
[#1]
Dr. Giovanni Greco Chirurgo d'urgenza, Colonproctologo 23
Caro utente,
il suo problema ha il epicentro sul colon con conseguenziale proctocolite, che si riflette superiormente verso lo stomaco con un reflusso gastroesofageo per risalita di aria.(vomito nausea, inappetenza,cefalea,alitosi).
Lo scompenso segnalato a livello colico insiste e trasmette
la flogosi sul canale anale con risentimento emorroidario (vedi piccole quantita' di sangue).
L'alternanza di feci formate con feci farinose o diarroiche
e' l'espressione di questa evidenza.
Consiglio di effettuare la calprotectina fecale(0-50)per valutare l'infiammazione presente nel colon.
Esame delle intolleranze alimentari.(glutine lattosio ecc,)
Eventuale colonscopia con biopsia della mucosa per sospetto di I.B.D.
A termine degli esami mi consulti per eventuale terapia e dieta.

Dr. Giovanni Greco

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentilissimo,
Ringrazio per la risposta e approfitto per chiederle se quanto mi hanno prescritto combacia con quanto da lei detto: ricerca antigene fecale hp e screening seriologico per celiachia oltre che rscs.
Per capire meglio mi conferma che ricerca antigene fecale hp e screening seriologico per celiachia sono entrambe esami che vengono fatti su un unico campione di feci?
A breve porterò in ospedale il campione di feci per queste analisi e nel frattempo rimango in attesa dell' assegnazione della data per la rscs.
Mi aiuta a capire di più sul IBD?
Grazie nuovamente e buona giornata
[#3]
Dr. Giovanni Greco Chirurgo d'urgenza, Colonproctologo 23
IBD è acronimo dall’inglese di Intestina bowel desease,malattie infiammatorie intestinali.

Sai proteggerti dal sole? Partecipa al nostro sondaggio