Utente
Salve,dopo essere stata alle terme e dopo aver fatto il percorso knepp si sono infiammate le emorroidi che non mi davano problemi da più di 3 anni.
Quindi circa 3 settimane fa ho avuto un trombo emorroidario grande quanto mezza nocciolina, ho iniziato a prendere daflon e ruscoroid pomata. Dopo circa una settimana mentre il piccolo trombo stava guarendo ho avuto un prolasso piuttosto grande e si è trombizzato, la grandezza di una noce. Era formato da più coaguli. Sono stata dal proctologo il quale mi ha fatto la visita solo manuale e ha detto che internamente non sentiva prolasso ma era tutto limitato al trombo creatosi fuori. Mi ha prescritto 2 bustine al giorno di Venacor forte e 2 supposte al giorno di topster. Dopo dieci giorni di cura il trombo è diventato molto piccolo e abbastanza sgonfio anche se si riescono ad individuare 2-3 piccole vene gonfie. Ieri dopo aver defecato ho provato a inserire per la prima volta il trombo nell'ano e da lì è iniziato il tormento. Sento un corpo estraneo che mi da bruciore e prurito, volevo farlo riuscire ma non esce più. Oggi dopo aver defecato il trombo è rientrato da solo. Stamattina quando ho inserito la supposta il bruciore\prurito è triplicato. Per assurdo avevo meno problemi quando il trombo stava fuori. Cosa posso fare?

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Potrebbe essere necessaria una incisione.
Non da escludere la possibilità di un miglioramento con terapia adeguata.
Necessaria una visita di controllo dalla quale potrà scaturire la scelta terapeutica.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille per la risposta tempestiva.
Come mai all'interno dell'orifizio anale mi fa più male ? Devo far riuscire il trombo ? Inoltre se sto stesa non mi da problemi, ma se sto seduta sento proprio aumentare la pressione.

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Se è un trombo nel tessuto emorroidario interno quella è la sua sede!
Se il trombo é dei vasi venosi del margine ano cutaneo non rientra e non deve essere spinto nell' ano.
Un trombo interno è sempre più doloroso di uno esterno.
Le ripeto: Lei va visitato.
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#4] dopo  
Utente
Salve Dottore, sono stata oggi dal proctologo ed ho effettuato l'anoscopia. Mi è stato diagnosticato un Nodulo emorroidario prolassato e congesto ore 6, che procide la riva anale col ponzamento, e un lieve ipertono. Assenza di ragadi. Mi è stato prescritto daflon ( 3 volte al dì 2 capsule) e antrolin 2 volte al giorno. La dottoressa mi ha spiegato che il nudolo ha una forma allungata quasi come se fosse un polipetto. E che il dolore/prurito è legato anche a questo leggero ipertono. Speriamo di migliorare presto. Grazie per la risposte.

[#5]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Di nulla.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com