Utente 484XXX
buongiorno
premetto che sono una donna di 43 anni incinta e sono entrata ora nel terzo trimestre.
mi capita ormai da due mesi di avere un problema che non so se possa essere ricondotto a soiling. Dopo l'evacuazione di feci è come se non riuscissi a liberarmi completamente e qualcosa venisse trattenuto. Non me ne accorgo da uno stimolo o da una sensazione ma perché a seguito del lavaggio o della pulizia con carta igienica ritrovo delle piccole tracce di feci (non muco). Non so se possa essere dovuto al peso della gravidanza ma in realtà mi sono capitati episodi anche al 5 mese dove il peso era molto limitato.
due anni fa avevo avuto dei disturbi all'ano (sudorazione e prurito) che poi si sono risolti da soli. Avevo fatto la ricerca di parassiti ma non era risultato nulla. Ora invece ho questo problema e anche se non è così intenso, tanto che la biancheria non è mai sporca, mi chiedo cosa possa essere e se è necessaria una visita urgente o se conviene aspettare dopo il parto. Aggiungo che al termine dell'evacuazione senza alcun dolore o perdita di sangue è come se "rientrasse" un pezzetto di tessuto/carne. Sono emorroidi? possono essere completamente asintomatiche? io non le sento è solo una sensazione al termine dell'evacuazione.
Grazie

[#1]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, da quello che descrive una visita proctologica è necessaria non urgente, ma se persiste la sintomatologia, neppure dopo il parto considerato il tempo che dovrà trascorrere ancora.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza