Utente 270XXX
Buon giorno
paziente 68 anni lieve obesita',ipertesa,cardiopatica,7 ernie del disco due cervicali,grave scoliosi con conseguente limite deambulazione,artrosi e reumatismi all'ennesima potenza,reflusso gastroesofageo,sopporta il dolore soglia altissima,no fumatrice ne'bevitrice.Tredici mesi fa diagnosticata linfangite arto inferiore curata(antibiotico ed eparina),passata,di nuovo dal chirurgo vascolare per ecocolordoppler nessun problema rilevato.Visita reumatologica...comparsa di gotta in seguito ad eccessiva somministrazione di diuretici ad alte dosi betabloccanti episodio di bradicardia(bpm 15/min)cambiato cardiologo ripristinato valori nella norma.Farmaco per la gotta,valori tornati quasi normali.Ora grande prurito arti inferiori con visibile desquamazione pelle arrossata a volte comparsa di vescicole che si dischiudono da sole,seccandosi automaticamente.I medici ci hanno detto che potrebbe essere linfoedema cronico/stasi linfatica.Scusi l'ignoranza nella terminologia usata!Ci hanno suggerito se possibile di fare cyclette leggera,tenere le gambe sollevate e la sera prima di coricarsi,getti d'acqua fredda su gambe e caviglie per riattivare la circolazione.Perdoni le sciocche domande:possiamo fare qualcosa?Si puo'migliorare la situazione attuale?Con i limiti di un consulto a distanza e senza conoscere l'anamnesi della paziente naturalmente.Cortesemente ringrazio,scusandomi per il disturbo e cordialmente saluto augurando buon proseguimento di giornata e buon lavoro.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentilissimi, sono d’accordo quasi su tutto, tranne sull’applicazione di acqua fredda sulle gambe. Se stiamo ipotizzando una patologia di tipo micro circolatorio degli arti inferiori, gettare acqua fredda significa creare ulteriore danno alle Assisi superficiali dell’epidermide e del derma.

Pertanto consiglio sicuramente una visita di dermatologia al fine di avere maggiori dettagli sulla condizione e eventualmente oltre i consigli utili, anche una terapia efficace!

Dr Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 270XXX

Buon giorno DR Laino,
grazie innanzi tutto per l'attenzione.Proprio ieri pomeriggio alle 17 siamo stati dal dermatologo-virologo:ci ha trattenuti un'ora e dieci per dirci cosa?he deve andare da un dietologo perchè tutti i suoi problemi derivano dal peso....capisco tutto quello che concerne grasso e sovraccarico,ma almeno una terapia per il prurito o le vescicole per tamponare momentaneamente la situazione ci sara'?Sono totalmente ignorante in materia,ma spaventare ed aggredire una paziente in quelle condizioni,fragile e indifesa mi sembra eccessivo,a volte un po'di psicologia non guasterebbe,la dolcezza non ha mai ucciso nessuno,non voglio il medico pietoso ma comprensivo e gentile nei modi si'.Polemiche a parte,so che non si possono prescrivere farmaci a distanza
,crede ci sia qualcosa o qualcuno per,non dico risolvere,ma alleggerire questa situazione?Dr anticipatamente ringrazio,mi scuso per la lungaggine del messaggio,lo sfogo e tutto cio'che riguarda il mio al momento essere pesante spero capira'lo stato d'animo,Augiro buon week-end.P.S. Sottolineo visita privata e non presso ASL tanto per capire uno dei medici piu'accreditati della citta'!!!