Utente 100XXX
Salve,è vero che il peperoncino(non il pepe)non è così controindicato come si crede per i disturbi emorroidali?Per via delle proprietà coagulanti e antiffiammatoria della capsaicina..tant'è che un tempo le popolazioni sudamericane erano addirittura solite usarlo come terapia primaria(!)per il suddetto problema.
Insomma,parrebbe che dopo un periodo di esacerbazione iniziale si manifesterebbero le funzioni terapeutiche su postulate.
Disinformatia,acqua al mulino degli appassionati del piccante oppure...dove sta la verità?
Grazie mille per il piccolo consulto-

[#1]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Alcool, cibi piccanti, peperoncino, pepe, cioccolato e tutto cio' che risulta irritante per il canale anale e' senz'altro controindicato per chi soffre di emorroidi.
Sulle proprieta' del peperoncino poi potremo discuterne a lungo, e magari lei avrebbe delle buone argomentazioni in merito. Io non ho dati scientifici sulle antiche popolazioni del SudAmerica, ma le assicuro che nessuno dei miei pazienti affetti da emorroidi mi ha mai raccontato belle esperienze dopo aver mangiato piccante.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#2]  
Dr. Francesco Nardacchione

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2006
Gentile signore

ad integrazione di quanto detto dal collega Spina, vorrei fornirle qualche ulteriore delucidazione.
Le proprietà benefiche e vasodilatatorie del peperoncino grazie al suo contenuto vitaminico (vit. C, E, PP) sono a tutti note.
Tuttavia il peperoncino , ed in particolare la capsaicina in esso contenuta, ha una azione irritante sulle mucose poichè stimola la sensibilità dolorifica propriocettiva. Quindi in caso di mucosa anale compromessa da patologia emorroidaria già in atto, genera più facilmente dolore e per tale motivo, se ne sconsiglia l'assunzione.

Cordiali saluti


Dr. F. Nardacchione
NB: qualunque sia il consulto la visita medica rimane imprescindibile