Utente 340XXX
Salve. Soggetto: uomo di 42 anni.
Soffro da oltre 2 mesi di fastidi nella zona anale interna. Premetto che soffro di stitichezza e faccio una vita molto sedentaria.
A volte la sensazione é quella di avere un piccolo corpo estraneo all'interno.
Quanto i sintomi hanno iniziato a presentarsi ho avuto modo di riscontrare la presenza di una pallina molto dura all'interno dell'ano. Tale pallina é poi scomparsa nel giro di qualche settimana ma i fastidi sono persistiti. Ho avuto un singolo episodio di sanguinamento, nello specifico una striscia verticale di colore rosso vivo lungo le feci.
Con fastidi intendo la sensazione di avere qualcosa all'interno e una sensazione di spossatezza/leggerezza di testa che si presenta soprattutto dopo la defecazione.
La settimana scorsa ho effettuato visita proctologica con seguente esito:
EO:
Episodio di rettorragia
Non patologie degne di nota (soffro di reflusso gastroesofageo)
Addome trattabile
Colite dolente in fianco sinistro
Murphy -
Non segni di peritonismo
ER:
Non lesioni ampollari
Emorroidi I-II Grado
Marische cutanee

Si consiglia: abbondante idratazione, evitare spezie, insaccati, salumi, piccante. Bidet con acqua calda, mantenere alvo regolare con feci morbide.
Mi é stata prescritta una cura di Fibraid e Pentaven. Cura che ho iniziato ma ho dovuto interrompere temporaneamente e che riprenderò appena possibile.

Il motivo per cui Vi scrivo é perché da ieri, subito dopo una defecazione con sforzo ho avvertito una sensazione di dolore in una zona esterna, un paio di cm sopra l'ano e leggermente a destra (quindi sempre in zona anale ma poco più in alto) Al tatto avverto una sorta di leggero gonfiore che si presenta doloroso, come se all'interno ci fosse una vena gonfia (un trombo?) . Oggi é il secondo giorno, il fastidio persiste e si é accentuato dopo la defecazione. Di cosa potrebbe trattarsi? Continuo con la terapia che mi é stata prescritta o sarebbe opportuna una colonscopia?
In attesa di riscontro ringrazio e saluto.

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Opportuna una visita.
Potrebbe trattarsi di emorroidi o di ascesso perianale.
Cordialmente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente 340XXX

La ringrazio per la risposta Dr Bacosi.
Quindi lei suggerisce una nuova visita sebbene ne abbia già fatta una in data 14 Luglio (7 giorni fa)?

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
La situazione è cambiata.. . .
O no?
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente 340XXX

Assolutamente, la ringrazio per il consulto.

[#5]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Bene. Mi aggiorni se le fa piacere.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#6]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Opportuna una visita.
Potrebbe trattarsi di emorroidi o di ascesso perianale.
Cordialmente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia