Emorragia intestinale e feci molli da 4 anni

Salve, mi chiamo Valentina e ho 21 anni.

Vi scrivo per un consiglio urgente, premetto che nei prossimi giorni ho appuntamento con il mio nuovo medico di base per spiegargli la situazione ma ho un po’ di paura.

Ormai quattro anni fa (quasi un anno prima ero stata operata per pieloplastica dx dopo nefrite acuta e ho rischiato di morire) da un giorno all’altro ho iniziato ad avere scariche di diarrea fino a 10 volte al giorno, con i mesi la situazione è migliorata arrivando ad andare in bagno solo 3/4 volte al giorno ma feci sempre molli...la mia dottoressa diceva che era ansia (ero abbastanza tranquilla in quel periodo, nonostante la mia infanzia non sia stata delle più rosee) e io essendo piccolina ho lasciato scorrere perché ero stufa di chiedere aiuto a lei e in pronto soccorso senza risultati.

A novembre del 2022 sono poi rimasta incinta e a dicembre ho iniziato ad avere emorragie intestinali copiose, i medici data la gravidanza mi hanno detto che l’unica cosa che potevano fare era una visita tattile dove non hanno riscontrato né emorroidi, né ragadi, né fistole (quattro medici diversi).
Con i mesi queste emorragie sono continuate, ogni due mesi circa tornano e tutt’ora (ho partorito ad agosto) mi ritrovo con molto sangue sulla carta igienica colore rosso e a volte più scuro ma meno rispetto a quando ero in gravidanza (era veramente tanto da imbrattare completamente il water).
Mi scuso per le parole esplicite ma non potrei spiegarmi altrimenti, aggiungo che accuso nausea, dolore allo stomaco e intestinale da ormai molto tempo.
Cosa potrebbe essere?
In famiglia ho molti casi di tumore e con una bimba appena nata la cosa mi preoccupa non poco.
Grazie mille e buona giornata.
[#1]
Dr. Giuseppe D'Oriano Chirurgo oncologo, Colonproctologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo d'urgenza 12.5k 356 4
Penso che sia giunto il momento di una visita specialistica con proctoscopia, il collega saprà valutare con questa "semplice" visita la necessità di ulteriori accertamenti di laboratorio e strumentali.
Cordiali saluti.

Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille per la risposta, volevo chiederle se è meglio fare una colonscopia oppure una proctoscopia e se c’è effettivamente la possibilità di un tumore, perché vorrei iniziare in anticipo a prepararmi psicologicamente in caso di un rischio elevato che sia qualcosa di brutto.
[#3]
Dr. Giuseppe D'Oriano Chirurgo oncologo, Colonproctologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo d'urgenza 12.5k 356 4
Iniziamo dal più semplice e rapido: rettoscopia.

Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com