Erano due condilomi e li ha bruciati con azoto liquido

Alcuni anni fà (2008)in seguito ad un pap test e a sospetto condilomi feci le analisi hpv e si rilevò la presenza di hpv 6-11-42-43-44. Feci la colposcopia. I condilomi c'erano e mi furono bruciati. Nel 2009 feci 2 pap test(uno all'inizio e l'altro alla fine) con giudizio citologico: negativo.Lo scorso anno ho ripetuto l'esame hpv e non si rilevava la presenza di hpv. Mi sentivo ormai sicura e pensavo che il problema fosse passato. Un mese e mezzo fà il mio ragazzo mi avvisa che la sua ex l'ha chiamato e risultava dagli esami fatti la presenza di hpv(non sò quali tipi fossero presenti). Quindi lui si rivolge subito da un dermatologo del suo paese che lo osserva e gli dice di stare tranquillo che và tutto bene. Mi tranquillizzo ma la scorsa settimana è il mio turno di fare gli esami di routine. Tra l'altro avevo un pò di infiammazione nelle parti genitali e volevo tranquillizzarmi. Invece dalla visita ginecologica, la dottoressa mi dice che ha il sospetto che ci sia un condiloma e di farmelo bruciare nel dubbio dal dermatologo. Erano due condilomi e li ha bruciati con azoto liquido. Ora il mio dubbio atroce è: come mai nonostante tutti i controlli a seguito dell'episodio del 2008 e dopo tutte le risposte negative adesso mi si ripresentano i condilomi? Se il mio ragazzo non ha nulla, come mai io li ho contratti daccapo? Sono io che ho ormai questo virus e non riuscirò mai a guarire del tutto? Grazie in anticipo
[#1]
Dr. Luigi Laino Dermatologo 21,9k 463 493
Gentile utente

Spero troverà ausilio nella lettura del personale articolo sul mio
che spiega anche come la condilomatosi genitale può avvalessi di un permissivismo immunologico anche a distanza di tempo.

A disposizione per ulteriori ragguagli.

Saluti

Che

Dr.Luigi Laino Dermovenereologo, Tricologo
Direttore Istituto Dermatologico Latuapelle
www.latuapelle.it

[#2]
Dr. Vito Abrusci Dermatologo 60 2
Gentile utente:
se parlasse con i suoi amici e questi le dicessero la verità se ne accorgerebbe che pochissime persone non hanno avuto verruche virali o condilomi e che, solo in alcuni casi risulta particolarmente difficile eliminarli clinicamente.
Spiegandoglielo in modo semplice, lei è di quelle persone fortunate il cui sistema immune è molto efficace motivo per il quale le appare solo qualche lesione che, come ha fatto prima, le toccherà far eliminare quando le appariranno.
La storia naturale di questo tipo di infezioni in persone che producono poche lesioni tende ad essere la non produzione di nuove lesioni visibili dopo alcuni episodi.
Un consiglio per lei e il suo partner: eliminate le lesioni cliniche, fate controllare le lesioni sospette precocemente e seguite i suggerimenti preventivi che vi darà lo specialista.
Cordialmente,

Dr. Vito Abrusci
Dermatologo-Chirurgo Dermatologico
Chirurgia, Oncologia, Laser ed Estetica
www.abruscivito.com
www.skinblog-it.com

[#3]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottor Abrusci, in verità mi sento tutt'altro che fortunata. Leggo di contrazione per persone sessualmente attive e mi sento sfortunata se penso che ho notato i condilomi con la chiusura del rapporto col mio precendente ragazzo e me li ritrovo la scorsa settimana quando dopo tutti i controlli annuali credevo che non si dovessero più ripresentare. La mia relazione dura da un anno e mezzo (e sono monogama) e a maggio dello scorso anno rifeci il test HPV che risultò negativo. Adesso la mia domanda è: posso aver contratto il virus dal mio ragazzo nonostante lui non abbia lesioni visibili ( visto che il dermatologo un mese e mezzo fà, osservandolo, lo ha escluso)? E se così fosse, se io ho poche difese immunitarie, posso bruciarli ma mi ritornano. Sono SPAVENTATA e col morale totalmente a terra, oltre che piena di dubbi sulla lealtà della coppia. La ringrazio in anticipo e mi scuso per lo sfogo incluso
[#4]
dopo
Utente
Utente
Due domande. Leggo della vaccinazione entro i 26 anni. Ma se si volesse fare oltre i 30 anni, tornerebbe utile (rispetto magari alle ultime scoperte in campo medico) ? Ulteriore domanda: il ragazzo potrebbe portare il virus in maniera silente, ossia senza lesioni visibili?
Ringrazio chiunque volesse darmi tali chiarimenti. Buon lavoro a tutti
[#5]
dopo
Utente
Utente
Dottor Laino, in considerazione del permissivismo immunologico di cui parla, ci sono dei medicinali che si possono assumere per avere le difese immunitarie sempre alte ed evitare che si sviluppino altri condilomi? Grazie
[#6]
Dr. Luigi Laino Dermatologo 21,9k 463 493
Esistono farmaci topici immunostimolanti specifici e integratori immunomodulanti che possono avere dei vantaggi su questa situazione.

Una volta valutato lo stato immunologico del paziente, anche mediante test specifici si potrà avere comunque un quadro più completo

saluti
[#7]
dopo
Utente
Utente
Posso chiederle esattamente i farmaci a cui si riferisce? Ho avuto sin da piccola varie forme di dermatite atopica ed oggi soffro di asma allergica (allergia agli acari). Cordiali saluti

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa