Utente 252XXX
Salve, sono un ragazzo di 20 anni.
Da ormai diverso tempo soffro di manifestazioni di dermatite atopica, come mi è stata diagnosticata da consulti medici; è iniziato tutto dalle punta delle dita dove hanno iniziato a presentarsi taglietti e delle sorta di "rigonfiamenti" contenenti sostanze liquide. Dopo diverso tempo le manifestazioni hanno iniziato a dilagare in gran parte del corpo; e come se non bastasse questo disagio che a volte può essere, in un certo senso tollerato, si è presentato un problema ben più spiacevole: tagli dolorosi alle labbra con rigonfiamenti (talvolta nettamente evidenti), screpolatura e secchezza attorno a tutta la bocca e talvolta la presenza di un liquido viscido che trasuda dalle labbra. Precisando che mi sono sottoposto a visite dermatologiche, le quali hanno sortito più danno che guadagno visto che le creme emollienti consigliatemi hanno peggiorato nettamente la mia situazione, e che utilizzo in modo ormai ossessivo, purtroppo, creme salvalabbra e burracacao che attenuano solo per pochissimo tempo il disagio volevo chiderVi una possibile soluzione o comunque un consiglio per porre freno a queste manifestazioni che, oltre a far provare dolore, mi mettono a totale disagio poichè lavoro a stretto contatto con la gente e diciamo che non è un bel vedere.
RingraziandoVi in anticipo per la cortesia porgo cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Davide Brunelli

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Gentile Utente,
parto dal presupposto che la diagnosi di dermatite atopica (o eczema costituzionale) sia affidabile: siamo di fronte ad un fenomeno che difficilmente potrà guarire in senso stretto, dal momento che si tratta di una alterazione dell'epidermide di tipo costituzionale, ma può essere gestito in ambito dermatologico. Esistono farmaci sia topici che sistemici in grado di ridurre o far scomparire i sintomi, almeno per un certo periodo. Vi sono poi una serie di accorgimenti da adottare, tra i quali importantissima l'idratazione cutanea, per ritardare il più possibile le ricadute. Naturalmente dovrà essere informato sulla possibilità di recidive e sul fatto che, a tutt'oggi, non esista un trattamento veramente risolutivo per la sua condizione. Ritorni pertanto dallo specialista e chieda un trattamento più efficacie per la sua patologia. Sono certo che verranno prescritti prodotti con farmaci e non solo semplici emollienti.
Cordiali saluti

Dott. Davide Brunelli
Dirigente Medico Unità Operativa Dermatologia
Ospedale M.Bufalini - Cesena

[#2] dopo  
Utente 252XXX

Gentile Dottore,
la ringrazio anzitutto per la risposta.
Volevo chiederLe, per quanto riguarda l'idratazione cutanea, se è possibile che molti prodotti prescritti sia dal medico curante che dal dermatologo, sortiscano gli effetti totalmente opposti; uno dei problemi base è questo, poichè, nonostante abbia avuto diversi consulti specialistici dove alla fine i prodotti che mi venivano prescritti erano sempre creme emollienti per l'appunto, talvolta Menaderm o Ecoval, il problema persiste e anzi posso affermare con certezza che con le creme emollienti è peggiorato e di netto visto che sulle mani da una piccola chiazza si è estesa a tutto il palmo; vi sono possibili alternative a questi prodotti? visto che, come già citato, tutti i dermatologi a cui mi sono sottoposto prediligono i suddetti.
Le volevo anche chiedere, per quanto riguarda il problema alle labbra, vi è un nesso fra il rasarsi o meno? Poichè a rasatura eseguita vi è una sorta di secchezza molto accentuata di tutta la bocca e dintorni e un arrossamento, cosa che non si verifica quando la barba è più incolta.
Ed è possibile che vi sia un nesso con il cibo mangiato e il manifestarsi di questi fenomeni?
La ringrazio in anticipo.
Cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Davide Brunelli

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Gentile Utente,
Ritengo improbabile che gli emollienti possano peggiorare la situazione. Forse l'eczema sarebbe stato comunque destinato al peggioramento e gli emmolienti, da soli, non sono stati in grado di contrastarne l'espansione. Esistono terapie topiche e sistemiche per la dermatite atopica. Lo specialista possiede una varietà di farmaci o di presidi che sono in grado di contenere i sintomi: corticosteroidi, ciclosporina, PUVA terapia, tanto per citare i più utilizzati. Per quanto riguarda le altre domande: la rasatura potrebbe irritare la cute, in particolare l'utilizzo di schiume da barba troppo " aggressive". Il cibo non influisce minimanente sul decorso della dermatite atopica.
Cordiali saluti
Dott. Davide Brunelli
Dirigente Medico Unità Operativa Dermatologia
Ospedale M.Bufalini - Cesena