Utente 203XXX
Buonasera,ho 23 anni e a luglio 2012 ho avuto il mio rapporto sessuale,non usai il preservartivo da luglio il mio pene non è + lo stesso: dopo circa due settimana si è verificata una forma di balanite(la pelle interna del pene si staccava ed ora in un punto manca,il pene era rosso alla base e faceva male nella masturbazione),il pene non si scappellava tutto(forse firmosi?) però dopo 2 settimane tutto sembrò tornare come prima,rimase solo un'accentuata secchezza delle pelle del pene che prima di luglio non esisteva poi poco prima di Natale ho notato un taglietto nel glande,circa 2 millimetri,niente sangue o fastidio,oggi ho trovato un altro taglietto proprio sulla punta del pene dove avviene la minzione,ancora niente sangue ma un leggero fastidio,la cosa che non capisco è il perchè di questi due tagli,non ho avuto rapporti sessuali di recente(ultimo a settembre!) e il primo taglio è da 3 settimane che c'è e non si rimargina,ho paura,cosa può essere? grazie

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente
Da forme di balanopostite acuta ad esordi di lichen scleroatrofico, da qui non possiamo essere precisi: occorre sicuramente una visita venereologica. Cerchi di programmarla in tempi ragionevolmente brevi, senza applicare nulla di automedicato.
Carissimi saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 203XXX

Sì ma riguardo ai due tagli? uno ce l'ho da un mese e non si vuole rimarginare e l'altro da 10 giorni anche esso non si rimargina e uno mi faceva male nei primi giorni,il primo vicino al punto dove avviene la minzione e l'altro proprio sulla punta del pene

[#3] dopo  
Dr. Silvia Suetti

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2010
Gentile utente

mi permetto di aggiungere quanto segue:
credo che il collega le volesse spiegare che i tagli che descrive potrebbero essere il segno di una patologia di fondo, che va chiarita: ci pare impossibile da qui fare diagnosi e non sarebbe assolutamente corretto, ma l'ipotesi di Lichen sclerosus come dettole dal collega dovrebbe essere presa in considerazione; dovrebbe quindi effettuare una valutazione dermatologico Venereologica in tal senso. Pensare solo ai tagli non ha senso senza una precisa diagnosi.
Le eventuali terapie comprenderanno questi segni.

saluti cari
Dr.ssa Silvia Suetti, Specialista DermoVenereologo e DermoChirurgo
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#4] dopo  
Utente 203XXX

Grazie per le risposte! Ho prenotato la visita dermatologica venereologica! E' possibile per il momento applicare del cicatrene sui tagli? Sono preoccupato in quanto non si rimarginano!

[#5] dopo  
Dr. Silvia Suetti

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2010
No, personalmente sconsiglio l'apposizione di qualsiasi terapia faidate per non creare confusione e ritardi diagnostici.

Bene ha fatto a programmare la visita.

saluti cari
Dr.ssa Silvia Suetti, Specialista DermoVenereologo e DermoChirurgo
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#6] dopo  
Utente 203XXX

Buongiorno,ieri ho fatto la visita dermatologica,il dermatologo mi ha detto di stare tranquillo,secondo lui le ragadi sono dovute ad uso di sapone troppo aggressivo e mi ha prescitto vea lipogel da applicare sul glande ma non sono convinto: sul prodotto c'è scritto che deve essere usato per curare cicatrici dopo che le ferite si sono chiuse,io le ho ancora aperte ed è espressamente scritto di non usare in caso di ferite aperte,chiedo parere a voi

[#7] dopo  
Utente 203XXX

Specifico anche: il pene produce molto siero(liquido trasparente) durante il giorno,tutti i giorni,non è sperma nè liquido che precede l'erezione in quanto le perdite si verificano anche a riposo e in diversi periodi della giornata,il taglio attaccato alla mucosa rossa dove avviene la minzione non accenna a rimarginarsi nemmeno dopo aver applicato vea lipogel

[#8] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Ancora di più per tale ragione e per escludere uretriti infettive associate (chlamidia - gonorrea) vada subito dal Venereologo! Come vede una diagnosi telematica e' è rimane improducibile.

Ancora saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#9] dopo  
Utente 203XXX

Ma ha letto quello che ho scritto? ci sono stato 2 giorni fa!

"Buongiorno,ieri ho fatto la visita dermatologica,il dermatologo mi ha detto di stare tranquillo,secondo lui le ragadi sono dovute ad uso di sapone troppo aggressivo e mi ha prescitto vea lipogel da applicare sul glande ma non sono convinto: sul prodotto c'è scritto che deve essere usato per curare cicatrici dopo che le ferite si sono chiuse,io le ho ancora aperte ed è espressamente scritto di non usare in caso di ferite aperte,chiedo parere a voi
Specifico anche: il pene produce molto siero(liquido trasparente) durante il giorno,tutti i giorni,non è sperma nè liquido che precede l'erezione in quanto le perdite si verificano anche a riposo e in diversi periodi della giornata,il taglio attaccato alla mucosa rossa dove avviene la minzione non accenna a rimarginarsi nemmeno dopo aver applicato vea lipogel "

[#10] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Forse è' lei che non comprende bene ciò che le scrivo rispetto a ciò che continua ad aggiungere:

Se un paziente denuncia un problema ed effettua una visita dermatologica e' da ritenere che siano soddisfatti tutti i dubbi e caso clinico.

Se dopo la visita lo stesso denuncia un nuovo quadro - che in questo caso e' evincibile in un sospetto completamente dissimile dal precedente e nello specifico un dubbio rispetto ad una MST, da qui cosa crede che dovremmo consigliare se non un ulteriore e nuovo controllo?

Ovviamente da ciò che scrive non possiamo sapere se il dermatologo venereologo ha già potuto escludere ciò che aggiunge nel post successivo e relativo alle perdite.

È più chiaro così?

La saluto cordialmente e chiudo qui il post nell'impossibilità di superare la visita diretta da lei già fatta.
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#11] dopo  
Utente 203XXX

Ho speso 100 euro venerdì per la visita e altri 100 per l'8 febbraio(successiva visita prenotata) non essendo medico,nè guadagnando molto al mese non posso manco lontanamente pensare di prendere un'altra visita! Ho chiesto solo se era possibile applicare vea lipogel su cicatrici aperte(Essendo scritto sul prodotto che è vietato metterlo su cicatrici aperte) non è un sospetto quanto una precisazione! Si tratta di rispondere sì o no,nulla di così complesso o che non si capisca! Cosa non è chiaro?
Inoltre lamentavo l'inefficacia di vea lipogel,secondo me(non sono medico ma nemmeno un persona poco intelligente)non è il prodotto giusto,non ci vuole una laurea a capire che se c'è scritto di non applicare su cicatrici aperte,non va applicato eppure il vostro collega dermatologo me l'ha prescritto! Non mi sembra di aver chiesto la luna

[#12] dopo  
Utente 203XXX

Up! Sempre stesso problema confermo che Vea Lipogel non è adatto a cicatrizzare le ragadi sul glande! Potrei avere il nome di qualche prodotto efficace? grazie

[#13] dopo  
Utente 203XXX

Ancora up! è il 1 marzo e il taglio sul glande si è rimarginato ma il taglio sul prepuzio è rimasto e non accenna a rimarginarsi! C'è qualcuno che potrebbe consigliarmi qualche prodotto o come fare?
Escludo una nuova visita avendo speso a febbraio e gennaio 140 euro per due visite! Confermo che Vea Lipogel non ha portato ad alcun giovamento(sulla scatola c'è poi scritto chiaramente di non applicare su ferite aperte) servirebbe qualcosa di cicatrizzante o perlomeno che chiuda in fretta il taglio sul prepuzio(è da due mesi che c'è e non acenna a rimarginarsi,non fa male ma vorrei fare l'amore con la mia ragazza a breve quindi non posso stare mesi e mesi senza farlo,per la paura di peggiorare la situazione! Grazie a chi risponderà