Utente 216XXX
Buonasera a tutti, sono una ragazza di quasi 26 anni e da quando ne ho 11 soffro di acne.
All'inizio, da bambina, si manifestava prettamente sulla fronte con moltissimi piccoli brufoli; poi verso i 14 anni ha cominciato a manifestarsi meno sulla fronte e più sulla zona di mento e guance, con comedoni più grandi e meno numerosi. Ora, da diversi anni a questa parte, si manifesta quasi esclusivamente su una fascia che idealmente parte dallo zigomo ds e delinea una mezza luna, che passa per il mento e termina nell'area zigomale sn. Non ho sfoghi quantitativamente preoccupanti, si tratta piuttosto di pochi ma grossi brufoli molto sottopelle e molto dolenti, rossi anche se non "torturati", che lasciano macchie e screpolature difficilmente riassorbibili (ho macchie, con pelle ancora screpolata, che risalgono ad agosto-settembre).
Inutile dire la quantità di tempo e denaro spesa in dermatologi: nell'ultimo anno ho provato due mesi di cura con esarondil e un'ultima cura di 3 mesi con un combo di prodotti (canova salipil mousse + fucicort crema due volte al gg). Purtroppo non hanno dato i risultati sperati.
A livello ginecologico sono seguita costantemente da un professionista che non ha mai riscontrato problemi (es. ovaio policistico). Assumo yasminelle da circa 10 anni, e questo mi ha aiutata all'epoca a combattere un po' l'acne.
Non so veramente più cosa fare, l'ultimo dermatologo mi ha detto di non farmi illusioni perché sono forme piuttosto ribelli e difficili da debellare. So che esistono farmaci potenti ma di contro provocano aumenti di peso, e non posso risolvere un problema creandone uno nuovo.
Sono un po' demoralizzata e demotivata. Dovrei tornare dall'ultimo dermatologo per un nuovo consiglio, ma non ne sento molto la voglia. Sono circa 15 anni che non mi vedo con un viso "pulito".
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Carissima ragazza subito che la sua convinzione relativa a farmaci che fanno ingrassare per curare l'acne è completamente errata!

Ad oggi anzitutto bisogna fare una diagnosi corretta, dopodiché si scegliera' una terapia dal caso che sicuramente sarà sicura nell'impattare questa condizione senza generare altre situazioni patologiche

Si determina quindi con lo specialista dermatologo di sua Fiducia e reperisce se vorrà ulteriori informazioni sull'acne nel motore di ricerca di www.medicitalia.it o nelle info personali su www.acne.roma.it

Carissimi saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it