Utente 299XXX
Buongiorno,
giovedì mi sono sottoposta per la terza volta a un trattamento laser per la rimozione dei peli al viso e poichè avevo paura che il medico non distinguesse un neo dalle macchie post acne, prima di sottopormi alla seduta ho scurito il neo con il trucco. Subito dopo la seduta il neo mi sembrava più scuro del solito e dopo un giorno ho notato che si era formata sopra una sottile crosta. Ora sono molto preoccupata, ho paura che il laser abbia colpito il neo. Il medico ha sempre detto che quel laser non ha mai colpito i nei, ma ho paura che il trucco possa aver creato dei problemi.
In attesa di un vostro gentile riscontro, porgo Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Davide Brunelli

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Gentile utente,
se il laser colpisce il nevo non succede nulla !!

La letteratura è oramai piena di studi che dimostrano come i nevi non siano in grado di trasformarsi per traumi fisici, tantomeno per l'impatto con una luce coerente !
Il nevo è pelle normale senza potenzialità biologiche anomale: tutta l'attenzione sui nevi è stata secondaria al fatto che assomigliano ai melanomi e pertanto per anni si è creduto che tra le due entità vi potesse essere una correlazione: non è così a livello numerico, statistico, matematico. Più dell' 80% dei melanomi colpisce la cute sana, solo una quota marginale nasce sul nevo e per motivi casuali, non certo perchè sia stato colpito dalla luce laser. Immagini cosa dovrebbe accadere a chi fa le lampade con luce "sporca" o passa l'estate nudo sotto al sole ....

Avendo lei coperto il nevo con materiale pigmentato, quest'ultimo ha assorbito la luce laser e provocato una piccola ustione. Non succede nulla lo stesso.

L'unica cosa che può succedere è che l'operatore che si occupa di epilazione non riconosca un melanoma e lo colpisca col laser: in questo modo ritarda la diagnosi clinica. Per questo consiglierei sempre di rivolgersi a dermatologi o, perlomeno, di fare una visita generale dermatologica periodica.

Cordiali saluti

Dott. Davide Brunelli
Dirigente Medico Unità Operativa Dermatologia
Ospedale M.Bufalini - Cesena

[#2] dopo  
Utente 299XXX

La ringrazio tantissimo per la sua risposta, mi ha tranquillizzata molto. Quindi il fatto che si sia verificata una piccola ustione sul neo non comporta nessun rischio? Il medico da cui faccio il laser è un chirurgo plastico, spero, quindi, che eventualmente sappia riconoscere un melanoma. Ho fatto circa 3 mesi fa una visita dermatologica per il controllo dei nevi ed è risultato tutto nella norma.

Nel ringraziarLa, porgo Distinti saluti

[#3] dopo  
Dr. Davide Brunelli

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Le ripeto che l'ustione non é in grado di trasformare un nevo. Se ha fatto una visita dermatologica tre mesi or sono ed il dermatologo non ha ravvisato elementi atipici direi che è tutto a posto. Per i peli va bene anche il chirurgo plastico, ma per la visita dei nevi ci vuole solo e solamente il dermatologo.
Cordiali saluti
Dott. Davide Brunelli
Dirigente Medico Unità Operativa Dermatologia
Ospedale M.Bufalini - Cesena

[#4] dopo  
Utente 299XXX

La ringrazio molto per le informazioni che mi ha dato, mi sono state molto utili e mi hanno rassicurata.
Cordiali saluti