Utente 234XXX
Buongiorno,
da quando ho subito un intervento chirurgico (circa 18 anni fa), la mia chioma prima folta ha subito un diradamento nella parte anteriore.
Nessun trattamento mi ha dato risultati, anche per colpa della mia incostanza.
Vorrei sottopormi a un autotrapianto di capelli e ho qualche dubbio.
Quanti capelli vengono trapiantati di solito? Dipende da quanto sono folti nella zona donante? Nel mio caso il diradamento non è evidentissimo, ma uno sguardo attento riesce a notarlo.
Quali le controindicazioni e le complicazioni?
Quali i costi?
Ho sentito di autotrapianti riusciti in Tunisia, ci si può fidare?
Grazie in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
FERRARA (FE)
PORTO TOLLE (RO)
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
Vi sono varie tecniche. La più comune è la fus che prevede la rimozione di una losanga cutanea in zona occipitale (nucale) , la sezione in unità follicolari (di 1, 2, 3, 4, 5 capelli) e la redistribuzione nelle aree in cui i capelli mancano tramite inserzione con bisturino e pinze. I costi sono variabili da struttura a struttura , a seconda delle variabili commerciali .
Il metro di giudizio dovrebbe essere la perizia ed esperienza del chirurgo, perché ancor prima del risparmio conterebbe considerare che il risultato deve soddisfare in maniera definitiva se possibile.
Di sicuro si potranno trovare buoni chirughi in tunisia , come anche in pakistan o in colombia, , però anche in Italia più praticamente ve ne sono.
Cordialità
Dott.Giampiero Griselli Dermovenereologo
www.dermoonline.com
Ferrara,Torino,Padova,Brescia,Porto Tolle, S.M.Maddalena (RO)