Utente 136XXX
Buongiorno,
chiedo un vostro consiglio su un episodio alquanto imbarazzante del quale mi sono più volte pentito. Due settimane fa ho voluto provare un'esperienza con un trans al quale ho praticato una fellatio coperta da preservativo. Successivamente, sempre con preservativo, il trans ha provato a penetrarmi, causandomi un forte dolore, in conseguenza del quale l'ho fatto smettere. Il rapporto si è concluso con un masturbazione da parte sua (la sua mano mi sembrava integra da eventuali segni di mst) mentre mi teneva il suo glande parzialmente all'interno dell'ano (coperto con lo stesso profilattico di cui sopra). Dopo la masturbazione (non credo che il trans sia eiculato) lui ha sfilato il pene ed ho percepito che il profilattico era rimasto appeso al mio ano dove il trans lo ha tirato via con la mano buttandolo. Non ho controllato come era il preservativo dopo il rapporto, ho chiesto al trans il quale tranquillo mi ha detto che era tutto a posto e di non farmi problemi.
Considerando che di fatti non ci sono stati altri tipi di contatti, dopo questa stupidagine, vorrei capire i reali rischi di contagio mst e a quali esami dovrei sottopormi se questi fossero necessari. Dopo un'ora circa dal rapporto, una pulizia dell'ano con carta igienica ha lasciato solo una volta una piccola traccia verdina sulla carta e questo mi genera ansia sul fatto che possa essere liquido seminale del trans piuttosto che tracce mie personali.
Purtroppo sapete meglio di me che l'ansia è incontrollabile e da due settimane ad oggi accuso stomatite, insonnia, traccia rossa sul glande presente dal giorno stesso del rapporto e probabilmente dovuta allo sfregamento.. e un senso di malessere generale che pure se la ragione mi fa ritenere avulsi dal contesto, il senso di colpa mi mantiene in continua ansia.
Ciao e grazie

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

In questi casi raccomando sempre una visita venereologica per il controllo e per avere l'ansia che difficilmente andrà via senza un colloquio con l'esperto di queste situazioni.
Cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 136XXX

Grazie dottore della sua risposta. Sicuramente seguirò il suo consiglio. Prima di farlo vorrei chiederle però se, in tutta franchezza, lei ritiene che mi devo preoccupare per trasmissione HIV.

Grazie

[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Non appaiono rischi specifici correlati ad HIV, ma piuttosto una rischio generico per MST non HIV
Ulteriori info personali su www.venereologo.it
Cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it