Utente 364XXX
Gentile Dottori,

mi chiamo Alessandro e sono un ragazzo di 31 anni, romano.

Il motivo per cui vi scrivo è molto semplice: ho un forte dubbio che vorrei risolvere e che mi sta dando una forte tristezza. Ve lo scrivo prima in breve poi, se vorrete, potrete approfondire leggendo tutto il post

Temo che l’assunzione di alcuni integratori vitaminici che ho portato avanti per 23 giorni nell’ultimo mese, con la finalità di trattare un inestetismo delle unghie (piccoli e diffusi “solchi” verticali e secchezza generale) possa avere avuto come “effetto collaterale”, del tutto imprevisto, un generale aumentato trofismo dei peli corporei ed in particolare una sorta di aumentata crescita dei peli delle sopracciglia, aumento che io posso dire di aver oggettivamente riscontrato negli ultimi giorni.

Quello che vi chiedo quindi è: considerando il prodotto, la durata della cura (per 23 giorni due capsule tutte le mattine -quando me ne sono accorto ovviamente l’ho interrotto) e le caratteristiche nutrizionali che ho riportato, è probabile secondo voi questa correlazione?

Del prodotto in questione preferirei non inserire foto, ma questa è la tabella dei valori nutrizionali riportata sulla confezione, che ho trascritto di sana pianta perché in foto non veniva bene, per una maggiore chiarezza.

Link: https://www.dropbox.com/s/boacn2bjqrun0tp/Analisi%20Nutrizionale.pdf?dl=0

Mia madre, che ha cominciato la cura insieme a me sulla base di questo prodotto consigliato dalla farmacista, poiché soffre dello stesso inestetismo e di problemi di caduta di capelli, mi ha detto di aver trovato beneficio in una minore caduta dei capelli..

Allertato da questa informazione ho notato allo specchio che effettivamente ho avuto una crescita, seppur limitata, delle sopracciglia nella parte interna, mediale, in prossimità del naso, e una maggiore definizione della linea, dell’arcata, del sopracciglio proprio in corrispondenza della zona mediale. Per dirla in termini più chiari, come più sviluppate nella zona centrale, verso il naso, un po' più “lunghe”.

Non c’è stata ovviamente comparsa di pelo in zone che normalmente non sono interessate, l’impressione è piuttosto che quella zona, dove ci sono dei peletti molto lievi che poi sfumano nelle sopracciglia vere e proprie, abbia visto un rapido aumento, se così posso dire, sia di crescita che di consistenza di quei pochi peli che già ci sono o che erano molto molto piccoli e chiari.

Una considerazione conclusiva: ora che interrompo il trattamento sicuramente potrò prevedere un ritorno a quelle condizioni precedenti, e cioè maggiore secchezza del capello e maggiore caduta; ma posso al contrario, fantascientificamente, sperare in un ripristino della situazione dei peli delle sopracciglia, e cioè magari uno sfinamento di quelli che sembrano più spessi, nella zona centrale e, impossibilmente, una caduta di quelli che sono cresciuti ultimamente?

grazie

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente, appare quanto mai improbabile, se non impossibile che in 23 giorni si assista a questa fenomenologia.
Nemmeno i farmaci attivi sulla ricrescita dei capelli possono avere effetti di questo genere in così breve tempo!
Cari saluti.
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 364XXX


gentile Dottore,

intanto la ringrazio per la risposta, ma purtroppo non mi sento del tutto convinto.


fortunatamente la scienza ho capito nel mio piccolo è contro-intuitiva e quelle che a un occhio non informato possono sembrare delle correlazioni stringenti magari non lo sono, sono delle casualità o semplicemente conseguenze di altri fattori, di altre cause.



in questo caso però mi aiuti a capire meglio perché la coincidenza mi sembra veramente importante:


l'assunzione di questo prodotto portata avanti per diversi giorni mi sembra di poter dire ha veramente diminuito la caduta di capelli nel mio caso. Non posso dire con altrettanta sicurezza che abbia influito anche sulla secchezza del capello, alleviandola, però a occhio e croce direi che certamente mi sono caduti di meno.


non può darsi quindi forse, che le vitamine assunte (o qualsiasi altro principio attivo presente) abbia in qualche modo nella stessa maniera accelerato, incentivato il normale ciclo di crescita del pelo (anche) in quella determinata zona, fornendo ad esempio il sostrato per così dire nutrizionale necessario ad avviare o aumentare, accelerare quei processi?


ripeto: è una ipotesi assolutamente "a braccio" però a me che non sono un occhio informato (e forse anche coinvolto in prima persona) mi sembra plausibile. vi chiedo un aiuto per capire perché, nel merito, una cosa del genere non può essere possibile.


io in passato ho preso anche minoxidil (con applicazioni locali sul cuoio capelluto ovviamente) e altri farmaci e non mi pare che mi hanno fatto un grande effetto.

Magari ognuno reagisce in maniera personale e variata ai diversi stimoli, e non può darsi (temo, ripeto) che questo sia stato influente nel mio caso?


quali sono le dinamiche della crescita del pelo tali da escludere a priori che il coinvolgimento di queste proteine elencate nella tabella nutrizionale abbia influito sulla crescita in quella zona?

[#3] dopo  
Utente 364XXX

scusi dottore,

risondo di nuovo solo per puntualizzare una cosa perché rileggendo ci che ho scritto mi sono reso conto che può dare adito a equivoci:

ovviamente il mio dire "non sono convinto" non significa che metto in dubbio né la sua competenza né la sua conoscenza, ma semplicemente che vorrei vederci più chiaro e capire un po' meglio.

grazie di nuovo

[#4] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Certo ho inteso non volesse mettere in dubbio il mio parere, fra l'altro non vincolante e telematico, ma basato su 15 anni di esperienza in campo tricologico oltre a 6 di laurea e 5 di specializzazione; insomma, in medicina non si dà nulla per scontato e bisogna sempre dare credito ai pazienti; le ho risposto però in termini mediamente generali e da qui non posso cambiare parere, né controvertite quanto le ho testè asserito.

cari saluti ancora!
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it