Utente 391XXX
Salve a tutti dottori vi scrivo perchè mi sono sottoposto a visita dermatologica lo scorso ottobbre e ho 2 nei che sono segnalati e uno invece da rimuovere all inguine la dermatologa mi ha rassicurato dicendomi che lo vuole rimuovere per evitare che diventi melanoma il neo e scuro e in rilievo e non sembra essere cresciuto ultimamente mi prude un po da una settimana circa non so se sia per l irritazione che ho o sia per via del neo la mia domanda è la seguente: con una semplice visita la dermatologa riesce a capire se un neo e maligno o benigno perchè la mia paura e all esame istologico chissa sia positivo ho 20 anni e vorrei sapere qualcosa in piu su questa situazione. Grazie in anticipo per le risposte

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentilissimo

pur nella piena fiducia della mia collega ad oggi i nevi si vedono in dermoscopia (veda info su www.dermatologiaoncologica.it )

Ovviamente se ha dato un'indicazione è necessario procedere; veda lei se vorrà ascoltare un altro parere: ne è sempre libero


cari saluti

Dr Laino
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 391XXX

Buonasera dottore grazie per la risposta il neo è stato visualizzato al dermoscopio perchè gli aveva fatto anche una fotografia per farmi vedere e poi voleva sapere se era cresciuto o no perchè avevo dimenticato i precedenti fogli a casa io volevo solamente sapere se al dermoscopio gia si sa se e un neo maligno o benigno perchè ho paura chissà l'esito dell'esame istologico sia positivo vorrei sapere solamente qualcosa perchè io con lei sono stato chiaro e lei mi ha detto di stare tranquillo che lo toglie per prevenire per rassicurarmi mi ha dato anche la mano,però sono un tipo ansioso e ho un po di preoccupazione volevo sapere se potevo prendere alla lettera le sue parole o no

[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
La dermoscopia ad oggi è in grado di aumentare la sensibilità diagnostica in modo variabile dal 15 al 30%; per quanto concerne la mia esperienza da dermoscopista posso dire che spesso questa attendibilità aumenta sensibilmente.

L'esame istologico rimane il gold standard per la diagnosi e se occorre l'asportazione preventiva va condotta in tempi ragionevolmente brevi.

Questo è quello che deve sapere: per il resto non alimenti ansie immotivate.

cari saluti

Dr Laino

Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it