Utente 458XXX
Salve,ho avuto un rapporto protetto dal preservativo (orale e vaginale) con una prostituta. Casualmente,dopo circa 40 ore dal suddetto rapporto,mi sono comparse in zona prepuziale due piccolissime vesciche circolari (così mi sembrano) indolenti con all'interno un po' di liquido biancastro. Dimensioni di massimo 1 mm quella più grande e molto meno la seconda (quasi puntiforme) situate allo stesso livello della zona prepuziale ma distanti alcuni cm. Il preservativo non si è rotto.
Nell'attesa della visita dal dermatologo,vorrei sapere per cortesia se :
1) è possibile il manifestarsi di un'infezione venerea nella zona coperta dal preservativo il quale non si è rotto.
2) quale infezione venerea (sempre che di questa si tratti) sarebbe compatibile entro solo 40 ore da un contatto sessuale.
All' apparenza mi sembrerebbero micro-condilomi o forse herpes genitale,ma siccome in quella zona c'era il preservativo non saprei che pensare.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente, pur non potendo postulare nulla di vincolante dalla sede telematica, posso dirle che dopo poche ore da un rapporto considerato a rischio è molto difficile presentare una manifestazione sessualmente trasmissibile.
Ulteriormente se il preservativo è utilizzato sin dall'inizio e correttamente nella zona protetta non sono possibili manifestazioni cliniche infettive sessuali.

Se il caso persiste contatti subito un dermatologo di sua fiducia.

Saluti
Dr Laino
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it