Utente 146XXX
Buongiorno , Egregi Dottori, in data 15/2/18 mi sono imbattuto in una situazione un po' particolare come vado e descrivervi. Essendo stato il mio compleanno degli amici mi hanno regalato una situazione un po' particolare , ovvero hanno organizzato del sesso di gruppo, dove eravamo presenti noi 3 altri 3 uomini che non conoscevamo e le 3 donne dell'annuncio. In quella situazione ho peccato di ingenuità e senza pensarci i freni inibitori sono caduti , ed ho consumato svariati cunnilingus , fellattio , baci , mentre la penetrazione e stata fatta col condom
Stamattina, finita appunto l'enfasi della serata mi sto un po' preoccupando delle malattie sessualmente trasmissibili , visto i partecipanti e visto che parlando con le donne ho capito che spesso si trovavano in questo tipo di feste.
Dopo una breve prefazione vado a porgervi i le mie domande:

1- Quali malattie si possono trasmettere con le pratiche sopra citate?
2- Avendo una moglie , dovrò avere astinenza sessuale?
3- Ci sono test di laboratorio per sapere se sono stato contagiato?
4- A Roma ci sono dei centri di riferimento e malattie sessualmente trasmissibile , che non siano solo per l'HIV.

Grazie della vostra disponibilità e comprensione .

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente rispondo segnatamente alle sue domande

1- Quali malattie si possono trasmettere con le pratiche sopra citate?

Praticamente tutte le malattie sessualmente trasmissibili, l’HIV rimane un rischio solo teorico sei rapporti sessuali sono stati consumati con il dispositivo profilattico.

2- Avendo una moglie , dovrò avere astinenza sessuale?

Certamente sì perché lei stato esposto a diverse malattie sessualmente trasmissibili

3- Ci sono test di laboratorio per sapere se sono stato contagiato?

Piuttosto occorre effettuare una visita venereologia per avere contezza del grado di rischio subito e verificare clinicamente diverse malattie sessualmente trasmissibili che non sono reperibili in ambito siero logico: faccio riferimento in primis alla sifilide, alle uretriti gonococciche e non gonococciche, all’herpes genitale s’, all’Hp V condilomatosi genitale, ai molluschi contagiosi.
Piuttosto occorre effettuare una visita venereologia per avere contezza del grado di rischio subito e verificare clinicamente diverse malattie sessualmente trasmissibili che non sono reperibili in ambito siero logico: faccio riferimento in primis alla sifilide, alle uretriti gonococciche e non gonococciche, all’herpes genitalis, ad HPV- condilomatosi genitale, ai molluschi contagiosi POX virus.

4- A Roma ci sono dei centri di riferimento e malattie sessualmente trasmissibile , che non siano solo per l'HIV.

Lavorando a Roma da circa 15 anni, posso dirle assolutamente sì. Basta scegliere la sede lei confacente.
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 146XXX

Egregio dottore , la ringrazio della sua delucidazione ed immaginavo tali risposte, avendo fatto un giro su internet. Lei mi può consigliare un centro per tale problematica?
Grazie in anticipo della sua disponibilità

[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Non consiglio nè il mio nè altri. Non è questo lo scopo del ns servizio come ben comprenderà.
Saluti!
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#4] dopo  
Utente 146XXX

Grazie dottore , stamane mi reco in un centro per le MTS, così da fare tutti i tes possibili. Da ieri sera ho una forte faringite e un temperatura corporea intortino a 37G , un pochino di dolore rendici a livello del sacco scrotale,nonché un po’ di alvo diarroico. Questa sintomatologia potrebbe essere correlata ad una malattia in questione?
Grazie

[#5] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
In linea teorica si, come più probabile che sia una sindrome influenzale, ma da qui non può esserci alcuna presunzione diagnostica.

ancora saluti
Dr Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it