Utente 372XXX
Salve. Scrivo questo post per chiedere il parere di un esperto riguardo ad un problema riscontrato abbastanza recentemente.
Praticamente dall’oggi al domani ho notato delle chiazze più chiare rispetto al colore del pelle del pene (tendenti al bianco). Si presentano circolari, alcune più piccole e alcune più grandi. Non superano i 3 mm e sono 3 o 4. Non prudono ne altro se non che risultano un po’ dolenti al tatto. Al riscontro di queste macchie ho controllato bene notando anche una specie di piccola escrescenza bianca che pare sia cresciuta improvvisamente sulla corona del glande. Si presenta anch’essa circolare e di non più di due mm, quei come un piccolo brufolo.Controllando bene sotto la corona del glande riscontro altre zone che tendono sul bianco che ora mi lasciano perplesso e mi fanno davvero preoccupare. Volevo sapere innanzitutto se potevo allegare in una prossima risposta una foto per avere un vostro consiglio. So che non sostituisce una visita e in ogni caso andrei a farmi visitare. Vorrei solo sapere se sia qualcosa di preoccupante a tal punto da dover ricorrere per forza ad una visita medica o magari se sia qualcosa che si risolve da solo. Vi ringrazio per l’attenzione.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentilissimo

Una condizione di questo genere deve eseee subito valutata dallo specialista Dermatologo, per escludere da subito diagnosi come Vitiligine o Lichen sclerosus iniziale.

Pertanto segua il mio consiglio è si rechi in ambito DermoVenereologico per la diagnosi di certezza

Mi faccia sapere.
Dr Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 372XXX

Gentile dottore,

Sono stato infine dalla dermatologa ma, dopo avermi visitato, non ha trovato lesioni o niente che facesse pensare a segni di una malattia sessualmente trasmissibile. Dice che le sembravano le mie stesse papule un po’ infiammate e che unendosi a seguito dell’infiammazione avevano quell’aspetto. Mi ha dato una crema ed un detergente da usare per 10 gg ma dopo 5 ancora non vedo nessun miglioramento.
Allego comunque tre foto.. una dove si vede la descrutta chiazza esterna.. e due dove si vede invece la base del glande. Spero in una vostra ulteriore rassicurazione o parere. Grazie

https://imageshack.com/a/img922/5470/NoyzXy.jpg

https://imageshack.com/a/img923/9037/90GIa3.jpg

https://imageshack.com/a/img923/8452/jBMKN8.jpg

[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

la vitiligine e il lichen scleroatrofico NON sono malattie trasmissibili sessualmente.

Mi raccomando di non cadere nell'errore di pensare che tutto ciò che sia genitale o appartenga alle MST o non si capisca..

La dermatologia genitale appunto è la scienza clinica (che seguo da quasi 20 anni ormai) e che attiene alle malattie cutanee e delle mucose genitali NON infettive.

Da qui non posso aggiungere altro oltre al consiglio di leggere (solo per un orientamento non diagnostico) i tanti articoli da me scritti sul lichen scleroatrofico e reperibili attraverso il motore di ricerca di medicitalia.it

cari saluti
Dr Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it