Utente 295XXX
Buonasera,
una settimana fa ho fatto un tatuaggio e alla fine mi è stata applicata una pellicola adesiva da tenere per 24 ore. Questa pellicola aderisce solo alla pelle non tatuata e permette cosi al tatuaggio di spurgare inchiostro senza sporcare e non ci sono rischi di rovinarlo quando la si toglie. Il venerdì sera, dopo 24 ore, l'ho tolta e li per li non ho notato nulla di strano ma domenica mattina mi sono svegliata con una forte eruzione cutanea, tutta intorno al tatuaggio, precisa a forma rettangolare come la pellicola. Pelle gonfia e bollicine pruriginose che dopo un po' hanno iniziato a rompersi con fuoriuscita di liquido. Non essendomi possibile vedere un medico prima della metà di agosto ho chiesto in farmacia, ho mostrato lo sfogo e mi è stata data una crema all'idrocortisone 0,5% che sembra fare qualcosa ma molto a piccoli passi. La zona tatuata, non essendo stata toccata dall'adesivo della pellicola, sta bene. Ho provato a mettere il Bepanthenol ma non ha fatto nulla, anzi, sembrava che la situazione peggiorasse ed ho smesso di metterlo anche sul tatuaggio, preferendo una crema meno grassa. Ora il gonfiore si è abbassato abbastanza e le bollicine si stanno seccando. MI chiedevo se potesse far bene magari qualche impacco con bicarbonato di sodio, visto che sfiamma e anche, più o meno, se è normale che la guarigione sia cosi lenta.
Grazie
Roberta

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentilissima, da qui visto il caso Le posso solo consigliare di fotoproteggere la zona, non fare terapie fai-da-te rivolgersi ad un dermatologo per la diagnosi e la terapia efficace.

Carissimi saluti
Dr Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it