Utente 317XXX
Buona sera. Qualche giorno fa.aentendo un fastidio all inguine, conreollandomi ho notato un.rossore.diffuso sia nell inguine.che.sulla pelle dello scroto con desquamazione nell inguine (come quando si ci brucia al sole e si stacca la pelle). Mi sono rivolto al mio medico di base che mi ha prescrtitto travorcor due volte al.giorno per sette giorni.il rossoredi dopo 7 giorni nell inguine.È acompardo ma sullo.scroto noto.amcora.un rossore. Ho pensato.che.probabilmente 7.giorni di applicazione non sono sufficienti? A completamento della cura mi aveva suggerito di continuare con pevaryl polvere.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente, effettuare terapie farmacologiche topiche, senza una diagnosi corretta, a mio avviso è quantomai errato:
La cosa importante è in questi casi, in virtù dell’ampio corollario diagnostico possibile che spazia anche attraverso cause non infettive, procedere con una diagnosi dermatologica venereologica la quale potrà essere effettuata in breve tempo sempre che non si proceda con la posizione di terapie topiche, le quali possono confondere l’occhio del dermatologo e impedire l’effettuazione di test specifici. Segua il mio consiglio!
Dott.Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it