Utente 319XXX
Buonasera carissimi medici,
Gentilmente vorrei un consulto su quanto accuso.. una settimana fa circa a seguito di un infiammazione uretrale non a livello del meato uretrale ma appena piu all'interno mi ha condotto dal mio medico di base il quale mi ha prescritto gentalyn beta da porre all'esterno .. con mia insistenza nel dichiarare che il problema fosse piu interno mi ha consigliato di metterne comunque prima di andare a letto sulla parte esterna) meato) . Ho applicato per tre notti la crema e poi essendomi passato il bruciore interno ho sospeso. Fin qui tutto bene se non fosse che già da un tre giorni tutta la zona ventrale del pene è parecchio arrossata e con prurito, inoltre la pelle è secca e ruvida...come fosse una scottatura per intendersi, la cosa ha coinvolto anche la pelle dello scroto a causa del contatto notturno.. per ora sono rimasto in attesa facendo solamente il lavaggio quando sono in doccia con vea marsiglia .. nel frattempo domani o dopodomani vedrò di prendere un appuntamento con un dermatologo.. come dovrei comportarmi per intanto ?
Non vorrei esporre pene e testicoli a conseguenze ben piu gravi

Grazie di cuore

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente, molta chiarezza: utilizzare dei tropici di quel genere senza una diagnosi specialistica può essere molto pericoloso, ed anche controindicato: le consiglio sicuramente di sospendere le terapie non specialistiche e di rivolgersi prontamente alla sede di dermatologia venereologia al fine di effettuare una diagnosi corretta del suo caso specifico. Molte sono le possibilità, le quali spaziano anche attraverso diagnosi non per forza infettive.
Mi faccia sapere
Dott.Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 319XXX

La ringrazio del riscontro, e mi scuso per il ritardo..
La voglio aggiornare in quanto sono stato dallo specialista il quale mi dice trattarsi di una forma di dermatite irritativa eczematosa da contatto ( gentalyn beta ) .. Ho intrapreso una cura a base di Flixoderm per circa 8/10 gg. accompagnato da uso di crema Ceramol beta lenitiva.. ebbene dopo 5/6 giorni sembrava risoltasi, tutto era sparito : rossore, irritazione, tutto a posto. Ho continuato su indicazione del dermatologo l'applicazione solamente della crema Ceramol... dopo un paio di giorni di applicazione, il tutto è riemerso.. come non aver fatto nulla quasi.. ora ho un altro incontro con il dermatologo la prossima settimana ma penso non abbia centrato il problema.. Gentilmente voglio specificare che la sede irritativa non è variata, si presenta negli stessi punti di origine.. il dermatologo mi ha rassicurato non essere nulla di grave ma ora inizio a dubitare possa esserci di più.. infezione fungina ?

un grazie di cuore del Vs supporto professionale